Sotto il torchio

Libri e monete antiche dalle raccolte della Biblioteca Universitaria di Padova e del Museo Bottacin.

I libri a stampa e le monete sono gli oggetti più numerosi mai prodotti dall’uomo, anche se ovviamente concepiti per finalità ben diverse.

Tra il XVI e il XVIII secolo, molti sono stati i volumi che hanno trattato delle monete, unendo all’interesse storico-numismatico anche innegabili pregi artistici con illustrazioni di alta qualità. Nell’occasione verranno messi in dialogo le monete antiche e le loro rappresentazioni di carta incise nei libri a loro dedicate: dai pioneristici trattati cinquecenteschi di Enea Vico e Sebastiano Erizzo, alle opere del francese Charles Patin, ma padovano d’adozione, a quelle di Jean Vaillant e alle elegantissime pubblicazioni del veronese Jacopo Muselli sarà possibile ripercorrere in breve la ricchezza e complessità della letteratura numismatica e la finezza dei suoi prodotti.
L’esposizione, dal titolo Sotto il torchio. Libri e monete antiche dalle raccolte della Biblioteca Universitaria di Padova e del Museo Bottacin, mette in luce uno degli aspetti più interessanti della vita culturale veneta e in particolare patavina, a partire dalla rinascita umanistica: la riscoperta dell’antichità classica veicolata proprio attraverso lo scambio e lo studio della monetazione romana, che ha favorito lo sviluppo di un’intensa attività editoriale di argomento numismatico.
La moneta e la stampa hanno inoltre condiviso a partire dal Cinquecento la medesima modalità tecnica produttiva, data dall’utilizzo del torchio, tant’è che da questo momento sia nel mondo dell’editoria sia in quello dell’emissione monetaria si fa ricorso al verbo stampare.

Sono presenti studi relativi alla numismatica classica greca e romana e volumi relativi alla numismatica medievale italiana, particolarmente veneziana e padovana, affiancati da alcuni significativi esempi di monete. Tra le opere esposte si distingue una scelta di splendidi esemplari di numismatica provenienti dalla raccolta di libri del monastero di San Giovanni di Verdara.

Palazzo Zuckermann, 13 aprile - 9 giugno 2019

Info
ingresso libero
orario 10:00-19:00, chiuso i lunedì non festivi
tel. 049 8205664

 

Add new comment