Alla riscoperta della Via Annia

Ecco alcune piccole curiosità dedicate al progetto di recupero e valorizzazione dell'antica Via Annia, a cura del Museo Archeologico di Padova e del Programma Impara il Museo.
Il progetto risale al 2005 e si è concluso nel 2011. Ha coinvolto molti siti archeologici e tutti i contenitori museali presenti sul tracciato dell’antica via; ha reso possibile la realizzazione di scavi archeologici, di riprese aeree, di indagini geomorfologiche e di molte azioni di valorizzazione.
Grazie alla collaborazione tra Soprintendenze, Università ed Enti di governo territoriale la Via Annia è diventata una realtà nota al grande pubblico e non più solo agli studiosi.

I siti qui presi in considerazione sono: Il Museo Archeologico Nazionale di Adria, I Musei Civici di Padova agli Eremitani, l’Antiquarium di Sambruson, il Museo Archeologico Nazionale di Altino, l’area archeologica di Concordia Sagittaria e il Museo Nazionale di Aquileia.

Seguiteci sulla pagina Facebook di  Impara il Museo, per riscoprire una delle più importanti strade romane attraverso immagini, fotografie e piccole curiosità!

Aggiungi un commento