Gira le Mura! 2020

Gira le Mura! 2020

Giro completo, in 10 a tappe, delle mura di Padova

 
Dal 20 gennaio 2020, ogni mattina (salvo pausa estiva) alle ore 9:30.
 
Prosegue anche quest'anno il giro delle mura rinascimentali e medievali di Padova in dieci tappe a ciclo continuo, inaugurato dal Comitato Mura nel 2011.
 
E' una iniziativa del Comitato Mura che permette di venire a scoprire e conoscere il più grande monumento della città. 10 tappe per sapere tutto, ma proprio tutto, su 11 km di mura rinascimentali, 20 bastioni, 8 porte (5 esistenti, 2 demolite, 1 mai aperta) senza tralasciare i tracciati e gli elementi superstiti delle difese medievali ma soprattutto per ragionare insieme su come valorizzare percorsi, aree verdi, corsi d'acqua e paesaggi urbani in grado di raccontare la città.

Chi non potesse seguire tutte le tappe potrà recuperare quelle perdute nei cicli successivi. È anche possibile seguire la stessa tappa più volte.

Ogni tappa comprende la passeggiata lungo un tratto di mura e l’ingresso agli ambienti interni di porte e bastioni di volta in volta accessibili, anche normalmente non aperti al pubblico, compatibilmente con restauri e attività in corso.
Ai partecipanti verranno distribuiti materiali illustrativi.

Le passeggiate si svolgono la domenica mattina con partenza alle ore 9:30 e conclusione alle 12:30 circa.

Non occore prenotazione, è sufficiente presentarsi nel punto di ritrovo all'ora prefissata. Si raccomanda la puntualità.
Si consigliano scarpe comode. In caso di maltempo (forte pioggia o neve) la passeggiata non verrà effettuata e non verrà recuperata. Dato il carattere ciclico dell'iniziativa, le tappe perdute potranno essere recuperate dagli interessati nel giro successivo.
 
La partecipazione è gratuita, compresi i materiali a stampa; è riservata ai soci del Comitato Mura, ma sarà possibile iscriversi al momento, versando la quota annuale (anno solare) di € 15,00, che permetterà di partecipare alle altre attività dell'associazione, acquistarne le pubblicazioni a prezzo ridotto, etc (NB: chi non completasse tutte le tappe entro l'anno solare, per poter continuare il giro dovrà rinnovare l'iscrizione).
 
Programma completo, con i luoghi di appuntamento: (scarica qui il pdf)
 
Mura rinascimentali (otto tappe)
 
prima tappa
domenica 19 gennaio / 29 marzo / 14 giugno / 11 ottobre
Dal torrione Impossibile al baluardo San Prosdocimo
Ritrovo al parcheggio del centro Kofler, via Bronzetti angolo via Medici; termine alla breccia di via San Prosdocimo
 
seconda tappa
domenica 26 gennaio / 5 aprile / 21 giugno / 18 ottobre
Da porta San Giovanni al torrione Ghirlanda
Ritrovo in piazzale San Giovanni, davanti alla porta, lato interno città; termine al torrione Ghirlanda
 
terza tappa
domenica 2 febbraio / 19 aprile / 28 giugno / 25 ottobre
Dal torrione Alicorno al baluardo Santa Croce
Ritrovo in via San Pio X, al ponte pedonale di ferro; termine alla breccia di via d’Acquapendente
 
quarta tappa
domenica 9 febbraio / 26 aprile / 5 luglio / 1 novembre
Dal torrione Santa Giustina al baluardo Cornaro
Ritrovo all’incrocio tra via Sanmicheli e via d’Acquapendente (ingresso roseto comunale); termine in via Cornaro
NB: questa tappa termina alle ore 13
 
quinta tappa
domenica 16 febbraio / 3 maggio / 12 luglio / 8 novembre
Il ponte delle gradelle di San Massimo e il Castelnuovo
Ritrovo in via Cornaro di fronte all’ex Macello; termine in Golena San Massimo
 
sesta tappa
domenica 23 febbraio / 10 maggio / 6 settembre / 15 novembre
Dal torrione Venier al torrion Piccolo
Ritrovo davanti alla scuola “E. Luzzato Dina”, in via Gradenigo; termine in largo Meneghetti, davanti al Liceo P. Selvatico (ex macello)
 
settima tappa
domenica 1 marzo [INCONTRO SOSPESO] / 17 maggio / 13 settembre / 22 novembre
Da Porciglia al torrione della Gatta
Ritrovo in Largo Meneghetti, davanti al Liceo P. Selvatico (ex macello); termine al sacello memoriale, sotto la torre dell’Acquedotto
 
ottava tappa
domenica 8 marzo [INCONTRO SOSPESO] / 24 maggio / 20 settembre / 29 novembre
Dal torrione della Gatta al torrione Impossibile
Ritrovo in piazza Mazzini, all’ingresso dei giardini della Rotonda; termine alla sede del Comitato Mura in via Raggio di Sole 2
 
Mura comunali (due tappe)
 
nona tappa
domenica 15 marzo / 31 maggio / 27 settembre / 6 dicembre
Le mura comunali dal castello carrarese alla riviera dei Mugnai
Ritrovo in piazzetta Delia; termine in riviera dei Mugnai
 
decima tappa
domenica 22 marzo / 7 giugno / 4 ottobre / 13 dicembre
Le mura comunali da porta Molino al castello
Ritrovo presso Porta Molino; termine al ponte dell’Osservatorio
 
 
Informazioni:
Comitato Mura di Padova
via Raggio di Sole n. 2, Padova
tel. 347 6145908 – 328 694268

La Serva Padrona

La Serva Padrona

Rappresentazione de "La Compagnia di Ricreazione"

 
Mercoledì 29 gennaio 2020 alle ore 20:30 presso il Cinema Teatro Rex in via Sant'Osvaldo 2, la Compagnia di Ricreazione presenta "La Serva Padrona"  di Gennaro Antonio Federico, con prologo di Vincenzo Faggiano.
 
Musica di Giovanni Battista Pergolesi. Musica per il prologo Wieslaw Rentowski. M° Franco Moro, Maestro concertatore e direzione musicale. Regia Vincenzo Faggiano.
 
Interpreti:
Dominika Zamara, Serpina
Maurizio Franceschetti, Uberto
Lahire Tortora, Vespone
 
Luci ed effetti, Demetrio Pala
 
Biglietti di ingresso € 10,00 acquistabili presso il Teatro Rex, via Sant'Osvaldo 2 e il Paul's Bar, corso Milano 96
 
 
Informazioni
Teatro Rex +39 049 754116 (ore serali)

Teatro Ragazzi Padova

Teatro Ragazzi Padova

Stagione 2019-2020

Padova, sedi diverse
Dal 28 ottobre 2019 al 25 marzo 2020

Programma

La nuova stagione di Teatro Ragazzi del Comune di Padova che si terrà da ottobre 2019 a marzo 2020, è dedicata ad allievi e insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado della città: dai piccolissimi dei nidi ai “maggiorenni” delle scuole superiori. L’esperienza dello spettacolo dal vivo - teatro e danza - presente nel programma è proposta a integrazione e arricchimento dei programmi scolastici in orario mattutino.
Quest’anno due grandi personaggi del passato hanno ispirato alcuni speciali momenti nel programma: il primo è Leonardo da Vinci, di cui ricorre il 500° anniversario della morte; oltre agli spettacoli, tra cui una prima nazionale coprodotta da Tam Teatromusica e Teatro Stabile del Veneto, è previsto un laboratorio di teatro pittura organizzato con i nostri musei civici.
Il secondo è Giovanni Battista Belzoni, il padovano che con le sue esplorazioni scoprì la civiltà degli antichi Egizi, a cui la nostra città dedicherà una mostra internazionale da ottobre 2019 a giugno 2020, e la cui figura avventurosa verrà riletta per i ragazzi in chiave teatrale.

Luoghi
AUDITORIUM EX COPERNICO, via Cortivo 25, Zona Pontevigodarzere, Padova
PICCOLO TEATRO DON BOSCO, via Asolo 2 Padova
RIDOTTO DEL TEATRO COMUNALE G. VERDI, via dei Livello 32 Padova
TEATRO COMUNALE G. VERDI, via dei Livello 32 Padova
ATELIER ANTONIO PANZUTO

Programma

28, 29 e 30 ottobre 2019, ore 10 e ore 11
Ridotto del Teatro Verdi
Omero Iliade - Il gioco della forza

di Antonio Panzuto e Alessandro Tognon
Teatro d'immagine e oggetti

8 novembre 2019, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco
Vulcania. La costituzione raccontata ai bambini

testo e regia di Riccardo Rombi
A cura di Catalyst
Teatro d'attore, musica e canzone dal vivo e video

12 e 13 novembre 2019, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco

Or, non vedi tu
Leonardo dell'occhio e della mano
Teatro d'attore con video proiezione e musica
TAM Teatro Musica/TAM Bottega d'arte

4 dicembre 2019, ore 10
Teatro Verdi
Zanna Bianca della natura selvaggia

Liberamente ispirato ai romanzi e alla vita avventurosa di Jack London
Teatro d'attore

11 e 12 dicembre 2019, ore 10.00
Piccolo Teatro Don Bosco
CARNÀVAL libere geometrie per un teatro musicale

Mimo, teatro nero e musica
Teatro dei colori
da una scrittura scenica di Gabriele Ciaccia

15 gennaio 2020, ore 10
Teatro Verdi
Fa' la cosa faticosa

Teatro delle Briciole
Teatro d'attore

21 e 22 gennaio 2020, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco

LEO, uno sguardo bambino sul mondo
Compagnia Drammatico Vegetale
Teatro corporeo e visivo

28 gennaio 2020, ore 9 e ore 11
Piccolo Teatro Don Bosco
In occasione della Giornata della Memoria
Viaggio ad Auschwitz A/R

Scritto e interpretato da Gimmi Basilotta
Teatro contemporaneo di prosa e teatro d’attore

4 febbraio 2020, ore 9 e ore 11
Piccolo Teatro Don Bosco

Kafka e la bambola viaggiatrice
dal romanzo “Kafka y la muñeca viajera” di Jordi Sierra i Fabra
CSS Teatro Stabile d'Innovazione del FVG|Teatro delle apparizioni
Video proiezioni, teatro d’attore

11 e 12 febbraio 2020, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco
Con la luna per mano

I Teatrini
Linguaggio non verbale e di immagine, canzone dal vivo e video

19, 20 e 21 febbraio 2020, ore 10
Auditorium Ex Copernico
I sei cigni

TAM Teatro Musica
Teatro di figura e videoproiezioni

3 e 4 marzo 2020, ore 10
Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano

Giobatta Jones e i misteri delle Piramidi
I Fantaghirò
Teatro d'attore

5 e 6 marzo 2020, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco
Biancaneve non aprite quella porta

La Contrada Teatri Stabile di Trieste
Teatro d'attore con musica dal vivo

13 marzo 2020, ore 10
Piccolo Teatro Don Bosco
Sogno

Fontemaggiore Teatro Sabile di Innovazione
da “Sogno di una notte di Mezza Estate” di W. Shakespeare
Teatro d'attore

20 marzo 2020, ore 10.00
Piccolo Teatro Don Bosco

Pinocchio Game
Movimentoinactor Teatrodanza
Teatro d'attore

24 e 25 marzo 2020, ore 10.00
Piccolo Teatro don Bosco
Nella pancia di papà

Ruotalibera Teatro/Compagnia Uraganvera
Teatro d'attore

Dal 13 gennaio al 27 marzo 2020, dalle 14.00 alle 16.00
Atelier Panzuto/Musei Civici Eremitani

Il codice della pittura
Antonio Panzuto

Informazioni e prenotazioni
Tam Teatromusica
da lunedì a venerdì ore 9 – 13 mercoledì e giovedì anche ore 15 - 18
via Marco Zoppo, 6 – Padova
tel. 049 654669 fax 049 609475 cell. 320 2449985

email: teatroragazzipadova@gmail.com
teatroragazzipadova.tamteatromusica.it

I concerti dell'AGIMUS di Padova

I concerti dell'AGIMUS di Padova

XXVII Stagione Concertistica Internazionale 2019-2020

Programma completo

Salone Nobile del Collegio Vescovile Barbarigo
Conservatorio Pollini

La Stagione Concertistica Internazionale 2019-2020 dell'Associazione Musicale AGIMUS di Padova, segna quest'anno l'importante traguardo dei 27 anni di attività. In programma, come consuetudine, una serie di prestigiosi appuntamenti musicali domenicali, da ottobre sino a giugno, che proporranno le esibizioni di musicisti italiani e stranieri di grande talento, vincitori di Concorsi Musicali Internazionali, con una programmazione che spazia dalla musica da camera ai recital solistici.

La stagione si è aperta domenica 20 ottobre alle ore 16 con il recital pianistico di Elia Cecino, pluripremiato in più di 50 concorsi nazionali ed internazionali e recente vincitore del “Premio Venezia”, del Teatro La Fenice, riservato ai migliori diplomati con 10 e lode di tutti i conservatori italiani.
Il ciclo di concerti si svolgerà poi fino ad aprile 2020 con interpreti provenienti da tutto il mondo.

Da segnalare l'evento di sabato 25 gennaio all’Auditorium del Conservatorio “Pollini” che ospiterà il grande concerto finale del 17° Concorso di Esecuzione Musicale “Città di Padova” per solisti e orchestra con tre eccezionali solisti accompagnati dall’Orchestra di Padova e del Veneto diretta dal M° Nicolò Jacopo Suppa.
I solisti sono: Giovanni Claudio Di Giorgio – con il concerto K. 218 di W.A. Mozart per violino e orchestra; Ulisse Mazzon – con il  concerto n. 4 di N. Paganini per violino e orchestra e Wada Ayako, Giappone, con il concerto n. 2 op. 18 di S. Rachmaninioff per pianoforte e orchestra.

In questi anni sono stati premiati musicisti di talento per un loro inserimento nel panorama concertistico nazionale ed internazionale.Tra i musicisti che l'Agimus ha proposto alla cittadinanza si ricordano: il violoncellista russo Kiril Rodin , primo premio al Concorso Internazionale Ciaikovsky di Mosca; la violinista russa Natalia Lomeiko, primo premio nei più grandi concorsi mondiali tra cui il Concorso Internazionale Paganini di Genova e il Ciaikovsky di Mosca; il pianista tedesco Martin Helmchen , primo premio al Concorso Internazionale “Clara Haskil” (Svizzera). Per alcuni anni l’AGIMUS ha ospitato all’interno della sua Stagione la performance di alcuni bambini prodigio. Ricordiamo la dodicenne violinista di Taiwan, Liao PeiWen proveniente dalla prestigiosa Juilliard School di New York, vincitrice della sezione archi solisti del 6° concorso Internazionale “Premio Città di Padova”, la tredicenne austriaca Marie Isabel Kropfitsch proveniente dall’Università della Musica di Vienna, ospite di un programma RAI di Piero Angela (Superquark) sul talento musicale.

Il calendario dei Concerti
Inizio concerti: ore 16:00

20 ottobre 2019
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Recital pianistico
ELIA CECINO

Musiche di Beethoven, Chopin, Skrjabin, Liszt

10 novembre 2019
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Recital pianistico
KONSTANDIN TASKO (Albania)

Musiche di Liszt, Skrjabin, Ravel

17 novembre 2019
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Giovani talenti in concerto
Vincitori italiani dell'International Music Comptetition (Finale alla Carniege Hall di News York)

1 dicembre 2019
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Giovani talenti in concerto

Orchestra Giovanile da Camera TAGIEV CHAMBER ORCHESTRA (Australia)
Musiche di Vivaldi, Bach, Mozart, Wieniavsky, Novacek, De Sarasate, Bartok

22  dicembre 2019
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Concerto per i 70 anni della Fondazione dell'Agimus 
Duo violino-pianoforte e pianoforte a 4 mani
RINO YOSHIMOTO – violino (Giappone)
ELIA MODENESE - pianoforte (Italia)
ELISABETTA GESUATO – pianoforte (Italia)

Musiche di Rossini, Paganini, Tachaikovsky, Kreisler, Waxman

5 gennaio 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Trio romantico
TRIO SHELIAK (Italia)

EMANUELE BRILLI - violino  MATILDE MICHELOZZI – violoncello  SERGIO COSTA - pianoforte
Musiche di Schumann, Brahms, Mendelssohn

12 gennaio 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Recital pianistico
ALBERTO KINES (Italia)

Musiche di Scarlatti, Beethoven, Schubert
In collaborazione con la Fondazione Keyboard Trust di Londra

25 gennaio 2020
Auditorium Pollini
Tre concerti per tre interpreti
Finale 17° Concorso Internazionale Premio Città di Padova per Solisti e Orchestra

GIOVANNI CLAUDIO DI GIORGIO (Italia) W.A. Mozart: Concerto K. 218  per violino e orchestra
ULISSE MAZZON (Italia) N. Paganini: concerto n. 4  per violino e orchestra
WADA AYAKO (Giappone)  P.I. Ciaikovsky: concerto n. 2 per  pianoforte e orchestra

ORCHESTRA DI PADOVA E DEL VENETO
Direttore M° NICOLÒ JACOPO SUPPA
Info: Ingresso: euro 10, ridotti euro 5
Cell. 340 4254870-agimus.padova@agimus.it

9 febbraio 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Duo violino-pianoforte
DALINA UGARTE – violino (Venezuela)
JOSEPH ÁVILA – pianoforte (Venezuela)

Musiche di Debussy, Ysaye, Szymanowsky, Schnittke, Brahms

16 febbraio 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Duo pianistico a 4 mani
Duo mezzosoprano – pianoforte

JOANNA SOCHAKA – pianoforte (Polonia)
PIOTR JAWORSKI – pianoforte (Polonia) 
NATALIA KRYSZTOFORSKA  - mezzosoprano (Polonia)

Musiche di Schumann, Chopin, Paderewski, Tchaikowsky

8 marzo 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Duo violino-pianoforte
BELA URUSHDZE – violino (Georgia)
EKATERINE GELASHVILI – pianoforte (Georgia)

Musiche di Bach, Frank, Tartini, Mery Davitashvili, Vaja Azarashvili, Giya Yancheli

15 marzo 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Duo violino-pianoforte
PHILIP ZUCKERMAN – violino (Norvegia)
THORMOD RØNNING KVAM – pianoforte (Norvegia)

Musiche di Brahms, Stravinsky, Beethoven

29 marzo 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Recital pianistico
KETEVAN BARBAKADZE (Georgia)

Musiche di Scarlatti, Messiaen, Liszt, Mozart, Debussy, Chopin

19 aprile 2020
Salone Nobile-Palazzo Barbarigo
Duo sax- pianoforte
ANTONIO SOLA CORPAS – sax (Spagna)
BERNAT CATALA’ – pianoforte (Spagna)

Musiche di Milhaud, Debussy, Schumann, Hindemith, Bizet-Borne

14 giugno 2020
Teatro Auditorium Barbarigo

CONCERTO E PREMIAZIONE DEI VINCITORI 18° CONCORSO INTERNAZIONALE PREMIO CITTA' DI PADOVA

Informazioni
L’ingresso per tutti i concerti a Palazzo Barbarigo è di euro 7 interi ed euro 3 ridotti (fino ai 21 anni).

Per l’Auditorium Pollini, intero: euro 10, ridotti fino ai 21 anni: euro 5.
Cell. 340 4254870
agimus.padova@agimus.it

 

Domenica in Musica 2020

Domenica in Musica 2020

Amici della Musica di Padova

Con il concerto del Duo De Ascaniis, violino e pianoforte, co-vincitori della seconda edizione del Bando Giovanni Guglielmo 2019, prende avvio il 19 gennaio la tradizionale rassegna di concerti domenicali a cura dell'Associazione Amici della Musica di Padova. Dieci i concerti in cartellone dal 19 gennaio al 22 marzo 2020, presso la Sala dei Giganti al Liviano. La tradizionale rassegna dà ampio spazio a giovani musicisti e interpreti vincitori di importanti Concorsi nazionali ed internazionali.
E non solo: a questa iniziativa è sottesa anche l’intenzione di tenere viva e far conoscere la bellissima Sala dei Giganti (sede storica di una attività musicale di grande prestigio) e al tempo stesso di avvicinare alla musica grazie alla scelta della domenica mattina un pubblico nuovo, fatto di giovani, di famiglie anche con bambini, di anziani. 

La rassegna è realizzata grazie al fondamentale sostegno di Fondazione Antonveneta e di Carraro Group, al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Comune di Padova - Assessorato alla Cultura, dell'Università degli Studi di Padova, ed è in collaborazione con il CIDIM Comitato Italiano Nazionale Musica.

Inizio concerti: ore 11:00

Domenica 19 gennaio 2020
Davide De Ascaniis, violino
Sara De Ascaniis, pianoforte

Vincitori del Bando Giovanni Guglielmo, seconda edizione 2019
Musiche di: Fano, Castelnuovo-Tedesco, Beethoven,  Bazzini

in collaborazione con "Fondazione Musicale Omizzolo-Peruzzi" e "Archivio Musicale Guido Alberto Fano"
 
Domenica 26 gennaio 2020
Diletta Sereno, arpa

Premio Nazionale delle Arti, 2018
Musiche di Tournier, Rota, Hindemith, Britten, Salzedo

Domenica 2 febbraio 2020
Elia Cecino, pianoforte

Premio Venezia - XXXVI Concorso Pianistico Nazionale Premio Venezia, 2019
Musiche di Beethoven, Haydn, Chopin, Bartók
 
Domenica 9 febbraio 2020
Luca Giovannini, violoncello

Primo Premio - 25° International Brahms Competition Pörtschach, 2018
Leonora Armellini, pianoforte
Musiche di Brahms, Šostakovič, Piazzolla
 
Domenica 16 febbraio 2020
Stefano Farulli, violino
Giulio Potenza, pianoforte

Vincitori del Bando Giovanni Guglielmo, seconda edizione 2019
Musiche di Szymanowski, Girotto, Janacek, Respighi
in collaborazione con "Fondazione Musicale Omizzolo-Peruzzi" e "Archivio Musicale Guido Alberto Fano"  

Domenica 23 febbraio 2020
Giovanni Bertolazzi, pianoforte

4° Premio - 62° Concorso Pianistico Internazionale Ferruccio Busoni, 2019
Musiche di Beethoven, Mendelssohn, Liszt, Stravinsky/Agosti
 
Domenica 1 marzo 2020 sospeso
Martina Santarone, viola

Premio Francesco Geminiani, 2019 
Antonino Fiumara, pianoforte
Musiche di Schumann, Brahms, Prokof'ev, Hindemith
 
Domenica 8 marzo 2020
Nicola Losito, pianoforte

The Keyboard Charitable Trust London
Musiche di Beethoven, Liszt
 
Domenica 15 marzo 2020
Eleonora e Beatrice Dallagnese, duo pianistico

Primo Premio - Concours International de Piano à 4 mains Montecarlo, 2017
Musiche di Schubert, Mozart, Debussy

Domenica 22 marzo 2020
Giovanni Calò, clavicembalo

Finalista Concorso Internazionale di Clavicembalo Città di Milano, 2019
Musiche di Froberger, Böhm, Buxtehude, Bach
In Signo Joannis Sebastiani Magni: una cattedrale per Bach (3° concerto)

Informazioni
Interi € 6,00; giovani e studenti Università di Padova e studenti Conservatorio € 3,00; abbonamento giovani e studenti € 10,00

Amici della Musica
tel. 049 8756763 – fax 049 8070068
E-mail: info@amicimusicapadova.org
Web: www.amicimusicapadova.org

 

Concerto per Carolina

Concerto per Carolina

Evento benefico

Carolina è un’allieva del Conservatorio, ha 34 anni ed è bella, di una bellezza che non ha nulla a che vedere con l’effimero, ma che, al contrario, deriva da una rara purezza d’animo. E questa purezza, che si traduce in solarità e positività, è capace di diffondere in chi le sta attorno sentimenti di bontà e amore incondizionato.
Da qualche anno Carolina combatte con la grande forza che la contraddistingue contro una malattia subdola che sta tentando di impedirle, progressivamente, di camminare, di muoversi e di fare ciò che più lei ama nella vita: suonare.
Chi conosce Carolina non può non volerle bene ed è con questo spirito che è nata l’idea di dedicarle un concerto, un evento che, mettendo insieme allievi e docenti del Conservatorio nonché musicisti affermati, intende riscaldare Carolina in un immenso abbraccio di affetto, musica e solidarietà.
Il ricavato del concerto, che è ad ingresso libero con offerta responsabile, verrà interamente donato a Carolina per aiutarla nel sostenere le costose cure di riabilitazione cui deve quotidianamente sottoporsi.

Sul palco Leonora e Ludovico Armellini, Sara e Davide De Ascaniis e la Young Solidarity Orchestra, diretta dal giovanissimo Raimondo Capizzi.

Informazioni
Ingresso a offerta libera

Tel. 049 8750648
auditorium@conservatoriopollini.it
www.conservatoriopollini.it

 

Cene a teatro 2020

Cene a teatro 2020

Cultura, Convivialità e Gusto tra palco e platea

Per realizzare questa seconda parte della stagione teatrale 2019-2020 Barco Teatro si è impegnato a proseguire sulla strada intrapresa nella prima, forte del consenso e della buona riuscita degli spettacoli proposti: importante qualità delle compagnie, dei contenuti e delle diverse forme di spettacolo proposti (cabaret, commedia e tragedia, teatro popolare, di impegno civile, di improvvisazione, teatro-canzone, teatro di narrazione, cena con delitto).
Il valore aggiunto e l’originalità della proposta di Barco Teatro rimangono invariati e, se possibile, potenziati: un piccolo teatro ricavato in un esclusivo luogo urbano, ricco di fascino e eleganza, dove l’incontro con gli artisti e l’arte teatrale è garantito ravvicinato e unico; la formula della cena imbandita prima dello spettacolo, pensata e realizzata all’insegna della qualità degli ingredienti, dei menu e della professionalità della cucina, è una ulteriore occasione di convivialità e di condivisione per il pubblico, che in una stessa serata ha la possibilità di nutrire il corpo e la mente.

Le Cene a Teatro si svolgono il sabato sera, dal 18 gennaio al 16 maggio 2020; alle 19.45 viene servita la cena, che si conclude alle 21.00, e alle 21.30 ha inizio lo spettacolo. Il pubblico può scegliere di partecipare anche al solo spettacolo.
Menu e costi consultabili sul sito www.barcoteatro.it e sulla pagina Facebook di Barco Teatro.

Programma
Sabato 18 gennaio
Compagnia Cambiscena

presenta:
Pesci rossi
Spettacolo di improvvisazione
Ma è vero che la memoria dei pesci rossi dura solo pochi secondi? La risposta è: non del tutto!
I pesci rossi hanno una memoria che si può definire selettiva, ovvero hanno una qualche coscienza di ciò che è accaduto in precedenza, ma non sanno esattamente che cosa.
Gli attori in scena ricorderanno, ispireranno e creeranno storie accadute realmente e storie inventate davanti agli occhi di tutti.
Partendo da ricordi veri, se ne possono creare di nuovi e come pesci rossi si può avere la sensazione di ricordare qualcosa, ma non la certezza.

Sabato 25 gennaio
Compagnia I Rumoristici

presenta:
Sfumature di Bianco
Commedia
con Marina De Luca, Barbara Giovannelli e Stella Nobili
regia di Bruno Lovadina
Tratto da un testo teatrale di raffinata e intelligente comicità, la pièce prende spunto da un acquisto sconsiderato per il quale una delle tre protagoniste ha pagato una cifra esorbitante. Da qui s’innesca una controversia che si estenderà presto al vero nodo dello spettacolo: le relazioni tra tre amiche. L’acquisto diventa così un metaforico contenitore di alleanze, conflitti, verità, bugie, insicurezze e certezze.

Sabato 1 febbraio
Bricola e Regina. Quatro ciacole in panchina

Commedia dell’Arte
con e di Eleonora Fuser e Giorgio Bertan
Bricola e Regina, in libera uscita dall’Ospizio di S. Lorenzo, dialogano ai margini della società su tutto e su tutti, tra temi universali e vita quotidiana, alternando la cronaca agli aneddoti, i ricordi giovanili ai problemi della terza età. La loro storia di coppia, il passato di ricordi, i rimpianti, le delusioni, le paure, il cinismo si alternano tra litigi, scherzi e tenerezze sulla panchina del loro saporito mondo. Momenti di intimità comico-grotteschi, conditi da un linguaggio popolare ormai quasi perduto, muovono i due personaggi-maschere in un gestuale moderno facendoli idealmente proseguire lungo l’antica via della Commedia dell’Arte.

Sabato 8 febbraio
Compagnia Teatrale Cast

presenta:
La bolla d'oro
Cena con delitto
Regia di Simone Toffanin
Alla serata di presentazione di un importantissimo documento storico, sono presenti tutti i più illustri professori e ricercatori del mondo universitario italiano, e non solo.
Ma anche dietro l’irreprensibile facciata del mondo accademico si nascondono gelosie, tradimenti, vendette… e un omicidio!

Sabato 15 febbraio
Centro Teatrale Lorenzo da Ponte

presenta:
Cyrano
Tragicommedia. Adattamento dall’opera di Edmond Ronstand
Adattamento e regia di Edoardo Fainello
Preparazione vocale di Sabrina Zanette
Musiche di Marta Boraso
Costumi di Flavia Cazzagon
Scritta tra il 1896 e il 1897 da Edmond Rostand, “Cyrano De Bergerac” rappresenta una delle opere tragiche in versi più famose del teatro mondiale. Una storia serrata, romantica, avventurosa, tenera e allo stesso tempo violenta, il cui adattamento si rifà a diverse traduzioni (Giobbe, Cuomo, Lionello, Bigliosi) con l’aggiunta di nuove parti di testo per poter essere rappresentata da 4 attori, in una versione dal ritmo elevato. Particolare attenzione è stata riservata ai costumi, per riportare il pubblico nella metà del XVII secolo francese. Un’opera che vi farà ridere, piangere ed innamorare per sempre.

Sabato 22 febbraio
Compagnia BelTeatro

presenta:
La strana coppia
Commedia
con Laura Cavinato e Federica Santinello
regia di Bruno Lovadina
Olivia e Florence. Due donne, due amiche, due opposti dell'universo femminile. Allegra divorziata in carriera (ma con cedimenti), la prima; moglie e madre obnubilata (ma con sorprese), la seconda. Quando anche quest'ultima vedrà il proprio matrimonio naufragare, sarà a casa dell'amica che troverà comprensione, conforto e un nuovo posto dove stare. Forse…
Lo "specialista" della commedia americana, Neil Simon, con “ La Strana Coppia “ ottiene nel 1965 uno dei suoi più grandi successi, tanto che scelse di realizzarne anche una versione al femminile.
Uno spettacolo brillante, tutto al femminile, un susseguirsi di situazioni e battute irresistibili per una serata di intrattenimento intelligente.

Sabato 29 febbraio sospeso
I Papu

presentano
Fratelli Unici
Spettacolo comico
di e con Andrea Appi e Ramiro Besa
Regia, drammaturgia e scenografia di Mirko Artuso
Fratelli Unici è un viaggio sentimentale alla ricerca del senso delle cose utilizzando gli strumenti più umani che abbiamo a disposizione: la memoria, gli affetti, l’ironia e la speranza. Il tutto al cospetto dell’unica uscita di scena con la quale prima o poi tutti ci dovremo confrontare. Una storia che acquista un originale valore aggiunto grazie alla scelta della chiave comica, sia nella scrittura che nell’interpretazione. Ed è così che l’intera vicenda, comune ma mai banale, prende luce e si amplifica, raccontandoci un’umanità a volte goffa e divertente, a volte seria ma mai triste. Fino a diventare un surreale inno alla vita.

Sabato 7 marzo
Compagnia Quintadicopertina-Cambiscena

presenta:
L'Inedito di William Sheakspeare
Teatro di improvvisazione
Una “lezione” sul teatro di William Shakespeare ed una commedia shakespeariana tutta improvvisata: vita e opere di William Shakespeare vengono raccontate e rappresentate in un'atmosfera semplice e leggera, divertente e interattiva attraverso frammenti di scene, giochi teatrali e la messa in scena di una storia shakespeariana inedita e senza copione. Improvvisazione, divulgazione, coinvolgimento e divertimento… un’esperienza unica in un solo spettacolo.

Sabato 14 marzo
Teatro della Caduta

presenta:
Il Mercante di Monologhi
Teatro Popolare
di e con Mathias Martelli
Regia di Domenico Lannuti
Musiche di Matteo Castellan
“Il Mercante di Monologhi” è uno spettacolo satirico, divertente e poetico, che mira a recuperare la tradizione del teatro popolare, quella che affonda le sue radici nei giullari medievali per arrivare fino a Dario Fo.
Matthias Martelli si presenta al pubblico come un vero e proprio giullare contemporaneo: un Mercante, che, accompagnato dal suo antico carretto di legno rigonfio di vestiti e con la complicità delle note del maestro Castellan, mette in vendita una merce speciale, surreale quanto necessaria: Monologhi.
E così giacche e cappelli, una volta indossati, diventano protagonisti della scena dando vita a una delirante galleria di “mostri contemporanei.

Sabato 21 marzo
Compagnia Teatro dei Pazzi

presenta:
In vino recitas
Teatro - canzone
con Giovanni Giusto, A. Stiffoni (violoncello), N. Dal Bo (pianoforte), S. Graziani (chitarra), S. Panizzo (basso)
“In Vino Recitas” conduce lo spettatore in un viaggio coinvolgente alla scoperta del mondo del vino come metafora della riscoperta dei valori autentici della vita.
Una miscela di invenzione e tradizione, una storia d’amore che prende vita tra i vigneti e diventa occasione per addentrarsi in quella che oggi è considerata una vera cultura, l’espressione di un mondo che sa ancora esprimere amore, cura, passione, rispetto per le cose della terra.
Lo spettacolo, prodotto dalla Regione Veneto e dall’Unione Italiana Vini, è stato replicato in Italia e all’estero in diversi teatri, cantine e piazze.

Sabato 28 marzo
Compagnia Cast

presenta:
La storia dell'uomo che rubò la Gioconda
Teatro di narrazione
di Giovanni Epis
con Simone Toffanin, Tony Fuochi (voce off)
regia di Simone Toffanin
Parigi 1911: Vincenzo Peruggia è un imbianchino italiano immigrato in Francia dove lavora saltuariamente come imbianchino al Museo del Louvre e che un giorno decide di rubare la Gioconda per restituirla all’Italia. Lo spettacolo mette in scena proprio la parte finale del processo dove Peruggia racconta la sua vita in Francia e le motivazioni del suo gesto. Lo spettacolo è un monologo teatrale intenso ma anche molto divertente e accattivante. La mise en scène si svolge in uno spazio scenico minimalista dove l’apparato illuminotecnico è esso stesso parte della scenografia. La sedia è l’unico elemento scenico realista, tutto il resto sospeso tra l’immaginazione e l’immaginario dell’attore, ma anche e soprattutto dello spettatore.

Sabato 4 aprile
Le Favole del Cunto
Commedia dell’Arte
di Eleonora Fuser
con Eleonora Fuser e Michela Mocchiutti
musiche e voce di Gerardo Balestrieri
maschere e scene di Giorgio De Marchi
costumi di Giacomo Sega
L’opera “Lo cunto de li cunti” di Gian Alessio Abbattutis, pseudonimo scherzoso di Giambattista Basile, (1566-1632), famoso cantastorie di Piazza San Marco e di Riva degli Schiavoni e fonte immediata della Fiaba teatrale del Gozzi, è il più antico, il più ricco e il più caratteristico fra tutti i libri di fiabe popolari (Benedetto Croce) che apparve postuma fra il 1634 ed il 1636 e rappresenta una fusione folk lirica e intrecci fiabeschi che attingono alla più antica tradizione orale. Eleonora Fuser, attraverso una ricerca fisica e corporea basata su tecniche di Commedia dell’Arte e di teatro Orientale ha elaborato (utilizzando maschere di tradizione e d’invenzione create da Stefano Perocco), alcuni dei racconti contenuti ne “Lo Cunto de li Cunti”, realizzando uno spettacolo teatrale che la vede in scena da oltre vent’anni.

Sabato 18 aprile
Centro Teatrale Lorenzo da Ponte

presenta:
Osteria Shakespeare
Commedia
di Edoardo Faniello
con Mirko Bottega, Giulia Donnola, Marta Gasparini, Federico Gerhardinger, Giacomo Pierobon, Silvio Pasqualetto, Francesca Zava.
Regia di Edoardo Faniello
Il grande Shakespeare in una formula nuova, in cui gli attori recitano letteralmente in mezzo al pubblico. Una compagnia di attori e una sfida impossibile: rappresentare 6 opere di William Shakespeare in 60 minuti e durante una cena. Attraversando un mare di difficoltà in una lotta serrata contro il tempo, con l’aiuto del pubblico riusciranno a portare a termine l’impresa, generando una catena infinita di situazioni comiche e paradossali. Un frenetico viaggio attraverso alcune delle opere più famose del più grande autore teatrale di tutti i tempi, che mette in risalto la potenza della sua geniale drammaturgia da un punto di vista inedito, per non dimenticare mai che anche la più grande tragedia nasconde in fondo un lato tremendamente comico.

Sabato 25 aprile
Neve
di e con Giovanni Betto
Regia di Mirko Artuso
Uno spettacolo incentrato sull'elaborazione del lutto. Anche se, in questo caso, si tratta di un lutto “presunto”. Perché ci sono un “presunto morto” e una “presunta vedova”. È il 21 gennaio 1943. Ritirata di Russia.
Nell'insensata tragicità della guerra, un uomo, poi dato per disperso, fa la sua scelta fra la vita e la morte. Ma la sua scelta segnerà il destino di molti. Quest'uomo in qualche maniera ritorna “vivo”, come ombra portata dal vento del tempo. Ma l'eco di quella scelta primigenia fra vita e morte ha nel frattempo travolto prima una moglie, poi una figlia, poi un nipote. E il nipote, oggi, esige risposte. Basta dolore cattivo. Ci vuole un dolore buono. Per ritualizzare il passaggio ma, soprattutto, il commiato amorevole.

Sabato 9 maggio
TerraCrea Teatro

presenta:
Pomo Pero, dime 'l vero
Spettacolo realizzato sui testi di Luigi Meneghello
con Laura Cavinato e Valerio Mazzuccato
regia di Giorgio Sangati
In un periodo di grandi dibattiti sulle identità locali, sulla loro essenza e sulla loro permanenza può essere illuminante fare un salto nel passato, nella memoria del nostro territorio. Meneghello, con i suoi testi, propone un viaggio popolare e coltissimo, esilarante e commovente, nell’infanzia di un Nord-Est che non c’è più, tra epica della nascita, scoperta del gioco, della sessualità, della religione, della morte. E il racconto non può prescindere dal linguaggio, cioè dal pensiero che lo ha generato; dialetto (dialetti) e italiano si mescolano in un vortice espressionista, quasi espressione di due mondi, di due anime contrastanti ma complementari.

Sabato 16 maggio
Centro Teatrale Lorenzo da Ponte

presenta:
Il Mercante di Venezia
Tragicommedia. Adattamento dall’opera di William Shakespeare
Adattamento e regia di Edoardo Fainello
“Il mercante di Venezia”, uno dei testi più amati di Shakespeare, nella messa in scena dell’Accademia Teatrale Lorenzo Da Ponte vede sottolineato il conflitto tra Shylock e la società veneziana, la discriminazione imposta dal governo veneziano nei confronti delle donne e degli uomini ebrei, denunciandone l’assurdità e la crudeltà.
Scontro etico, sociale e culturale. Conflitto fra amicizia e amore. Potere del denaro. Lealtà e giustizia. Questi i temi portanti di quest’opera in cui ancora una volta Shakespeare riesce a scavalcare il limite temporale e a fornirci materia per riflettere su di noi e sul nostro presente.

Informazioni
Menu e costi consultabili sul sito www.barcoteatro.it e sulla pagina Facebook di Barco Teatro.
Inizio cena ore 19.45
Inizio spettacolo: ore 21.30

Prenotazione obbligatoria:
- sms, whatsapp o Cell. 3755764000;
- email a info@barcoteatro.it;
- format sul sito www.barcoteatro.it
 

Concerto di Capodanno 2020

Concerto di Capodanno 2020

Tradizionale concerto di inizio anno al Teatro Verdi. Protagonisti il soprano Jessica Nuccio e il tenore Airam Hernàndez.
Dirigerà l'Orchestra di Padova e del Veneto il Maestro Steven Mercurio.
In programma musiche di: V. Bellini, G. Donizetti, C. Gounod, F. Lehàr, J. Offenbach, G. Puccini, P. Sorozabal, J. Strauss, P.I. Tchaikovsky, G. Verdi,

Jessica Nuccio nasce a Palermo nel 1985. E’ vincitrice di numerosi premi e concorsi lirici internazionali tra i quali ricordiamo nel 2010 il Primo Premio assoluto del Primo Concorso Internazionale di Canto “Simone Alaimo e le sue opere”, il Primo Premio Assoluto al Concorso Internazionale di canto “Voci del mediterraneo” di Siracusa nonché nel 2011 il Primo Premio Assoluto e il Premio della critica nella prima edizione del Concorso Internazionale di canto “ Marcello Giordani”.
Nel 2011 debutta al Teatro Gran Fenice di Venezia come Violetta ne LA TRAVIATA, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica..

Airam Hernàndez
Originario di Tenerife nelle Isole Canarie, il giovane tenore spagnolo fa parte di una famiglia di musicisti. Airam Hernández è diventato rapidamente uno dei tenori più promettenti della sua generazione. L'unicità del suo timbro e la sua musicalità altamente sviluppata gli hanno dato un posto d'onore tra le stelle nascenti nel mondo dell'opera sin dal recente inizio della sua carriera. All'inizio del 2019 ha cantato il ruolo di Enrico Caruso nella prima mondiale di Caruso a Cuba alla De Nationale Opera di Amsterdam. Ha anche fatto il suo debutto americano con successo alla Dallas Opera cantando Fenton dei Falstaff, diretto dal Maestro Riccardo Frizza.
Ha lavorato con prestigiosi direttori come Fabio Luisi, Stéphane Denève, Marco Armiliato, Michael Boder, Cornelius Meister, Markus Poschner, Alexander Anissimov, Sebastian Weigle, Ramón tebar, Giovanni Antonini, Andrea Marcon, John Fiore, Omer Meir Wellber, Ivor Bolton , Jesús López Cobos, Francesco Ivan Ciampa, Carlo Rizzi, James Conlon, Teodor Currentzis e Nello Santi, tra gli altri; e con registi come Barrie Kosky, Robert Wilson, Jürgen Flimm, David Pountney, Laurent Pélly, Uwe Eric Laufenberg, Peter Stein, Jean-Claude Auwray, Claus Guth, Gilbert Deflo, Eric Bechtolf, Tatjana Gürbaca, Stefano Poda, Dmitri Tcherniakov, Andreas Homoki, Damiano Michieletto, tra gli altri.
Airam ha avuto un'eccezionale partecipazione a numerose competizioni vocali, essendo finalista al Concorso internazionale di canto "Francisco Viñas" a Barcellona e Semifinalista all'Opera di Plácido Domingo a Los Angeles. Ha anche vinto il primo e il punteggio più alto al Concorso internazionale di canto di Logroño e il secondo premio al Concorso internazionale di canto "Josep Mirabent i Magrans", Sitges.

Steven Mercurio
Direttore d’orchestra e compositore di fama internazionale, la cui versatilità musicale abbraccia sia il mondo sinfonico che quello lirico.
Nel Marzo 2019 è stato nominato direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Repubblica Ceca, con la quale ha intrattenuto una ricca e varia relazione che è culminata sia in concerti che in alcune incisioni musicali nell’arco di circa un decennio.
In particolare, il Maestro è stato direttore musicale del Festival Dei Due Mondi di Spoleto per cinque anni, e in seguito Direttore principale della Opera Company of Philadelphia; ed inoltre un rinomato collaboratore a svariate incisioni, arrangiamenti e progetti cinematografici. Ha conseguito il Master presso la Julliard School.
Sul palcoscenico ha diretto più di 60 diverse opere liriche in sette differenti lingue.

Informazioni
Biglietti: Platea, palco di pepiano, Palchi di primo ordine € 42; Palco secondo ordine € 32; Galleria € 27

Orario di biglietteria: Dal martedì al sabato dalle 10.00 alle 18.30
Il giorno dello spettacolo la biglietteria aprirà 1 ora prima dello spettacolo.

Teatro Verdi
Tel. 049 8777011 - Biglietteria Tel. 049 87770213
info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
 

Canto di Natale di C. Dickens

Canto di Natale di C. Dickens

Proiezione con la Lanterna Magica

E’ finalmente arrivato quel periodo dell’anno in cui l’atmosfera natalizia rende il Museo del Precinema ancora più splendido e siamo tutti un po' più buoni!
Domenica 22 dicembre, in occasione delle festività invernali, sarà possibile assistere ad un classico della tradizione natalizia: Canto di Natale, il famoso racconto di Charles Dickens.
Grazie alla lanternista Laura Minici Zotti, lo spettatore avrà l’opportunità di rivivere l’emozione della rappresentazione con la Lanterna Magica, come poteva accadere solamente nei salotti dei nostri antenati, oltre cento anni fa.
Dopo lo spettacolo, i partecipanti potranno ammirare la collezione Minici Zotti, con strumenti, giochi ottici e vetri da proiezione dipinti a mano originali del ‘700 e dell’800.
Saranno organizzati due turni: uno alle 11:00 e uno alle 14:00.

Informazioni
La partecipazione è gratuita, ma i posti sono limitati.
E' obbligatoria la prenotazione entro venerdì 20 dicembre, chiamando al 0498763838 o scrivendo a info@minicizotti.it

Don Giovanni di W.A. Mozart

Don Giovanni di W.A. Mozart

Stagione Lirica 2019

Sarà il Don Giovanni, capolavoro senza tempo di W.A. Mozart, a chiudere la Stagione Lirica 2019 organizzata e prodotta dal Comune di Padova – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e della Regione del Veneto.
Il “dramma giocoso” mozartiano su libretto di Lorenzo da Ponte andrà in scena domenica 29 dicembre alle ore 18.00 e martedì 31 dicembre alle ore 20.45 al Teatro Verdi di Padova e sarà diretto dal Maestro Jordi Bernacer alla guida dell’Orchestra di Padova e del Veneto, con la partecipazione del Coro Lirico Veneto.
Il nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo sarà firmato da Paolo Giani Cei, autore anche delle scene, dei costumi e delle luci.

Al Teatro Verdi andrà in scena uno dei capolavori del teatro musicale, il Don Giovanni di W.A. Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte, andato in scena per la prima volta a Praga nel 1787.
Le avventure dell’impenitente libertino settecentesco, i suoi inganni e i suoi tradimenti che hanno affascinato nel corso dei secoli intellettuali, filosofi, scrittori e musicisti, rivivranno nel nuovo allestimento coprodotto con il Teatro Sociale di Rovigo, che sarà firmato, in una fedele rilettura del melodramma mozartiano, da Paolo Giani Cei, regista molto amato dal pubblico cittadino grazie ai numerosi spettacoli portati in scena negli ultimi anni. Ed è lo stesso Paolo Giani Cei a guidare il pubblico all’interno dell’opera, sottolineando che la grandiosità della tragedia di Don Giovanni risiede nel suo equilibrio: fra passione e abisso, fra ironia e dramma, fra attrazioni e repulsioni. Forze potenti, dunque, che si confrontano e trovano una sintesi in personaggi che diventano simboli assoluti, uniti dalla musica di Mozart, al tempo stesso modernissima e paradigma di classicismo, elegante e devastante.

Il cast, interamente composto da voci che hanno saputo imporsi su importanti palcoscenici nazionali e internazionali, vedrà, nel ruolo del libertino Don Giovanni, l’eccellente baritono ucraino Andrei Bondarenko, affiancato dal Leporello Mirco Palazzi, raffinato interprete del repertorio belcantistico italiano e di quello mozartiano. Il basso Abramo Rosalen sarà il Commendatore che nel finale dell’opera manderà Don Giovanni tra le fiamme dell’inferno; l’ingenuo Masetto verrà interpretato da Daniel Giulianini, mentre Don Ottavio avrà la voce di Andrei Danilov. Per quanto riguarda i ruoli femminili, il soprano Ekaterina Bakanova sarà Donn’Anna, promessa sposa di Don Ottavio nonché figlia ferita del Commendatore che cercherà di vendicare, Anastasia Bartoli interpreterà l’ira di Donn’Elvira, una delle molte donne sedotte e abbandonate da Don Giovanni, e infine Michela Antenucci restituirà la freschezza e la malizia della contadinella Zerlina.

Domenica 29 dicembre 2019, ore 18.00
Martedì 31 dicembre 2019, ore 20.45

DON GIOVANNI, opera in 2 atti
Libretto di Lorenzo Da Ponte
Musica di W. A. Mozart

Personaggi e Interpreti
Don Giovanni, Andrei Bondarenko
Leporello, Mirco Palazzi
Donna Elvira, Anastasia Bartoli
Donna Anna, Ekaterina Bakanova
Don Ottavio, Andrei Danilov
Zerlina, Michela Antenucci
Masetto, Daniel Giulianini
Commendatore, Abramo Rosalen

Coro Lirico Veneto
Maestro del coro, Matteo Valbusa

Orchestra di Padova e del Veneto
Maestro concertatore e Direttore d’orchestra, Jordi Bernacer

Regia, scene, costumi e luci, Paolo Giani Cei

Nuovo allestimento in coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo

Informazioni
Biglietti e Abbonamenti
Biglietteria Teatro Verdi: tel. 049/87770213

Comune di Padova - Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Servizio Manifestazioni e Spettacoli

049 8205611-5623
manifestazioni@comune.padova.it 

Ufficio Stampa:
Studio Pierrepi di Alessandra Canella
Cell: (+39) 348-3423647
E-mail: canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

Pagine

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
 

Condividi su:

youreporter