Oltre la passione di un popolo

Oltre la passione di un popolo

Percorso nella memoria del genocidio armeno

Nel quadro storico del primo conflitto mondiale (1914-1918) si compie, nell'area dell'ex Impero Ottomano in Turchia, il genocidio del popolo armeno (1915-1923), il primo del XX secolo. Con esso il governo dei Giovani Turchi, che ha preso il potere nel 1908, attua l'eliminazione dell'etnia armena presente nell'area anatolica fin dal VII secolo a.C. Gli storici stimano che persero la vita circa i 2/3 degli armeni dell'Impero Ottomano, quindi circa un milione cinquecentomila persone.

Medz Yegern - il Grande Male - è l'espressione con la quale gli Armeni nel mondo designano il massacro subito in Anatolia dal loro popolo, tra il 1915 e il 1916.
In occasione del 104° anniversario del genocidio, l'associazione Italiarmenia e il Comune di Padova organizzano alcune iniziative e una cerimonia commemorativa.

Mostra ed eventi diversi
La mostra fotografica è stata ideata da padre Vahan Ohanian della Congregazione Mechitarista di San Lazzaro degli Armeni di Venezia.

Commemorazione 104° Anniversario Genocidio Armeno

Mercoledì 24 Aprile 2019
ore 9.30
Chiesa di San Gaetano, Via Altinate 73 - Padova

Liturgia in rito armeno in memoria dei martiri del Genocidio degli Armeni 
ore 11.00
Palazzo Moroni, Via Otto Febbraio 1848 - Padova
Cerimonia
ore 12.45
Visita al Giardino dei Giusti del Mondo
Via G. Boccaccio Terranegra (Padova)

Mercoledì 24 Maggio, ore 17.15
Sala Carmeli, Via G. Galilei 36 - Padova

Progetto Memoria
Testimonianze, storie di resilienza e integrazione di Armeni in Italia dopo il Genocidio.
Con la partecipazione di Sonia Shaghoyan e Vartan Gianighian.

Venerdì 7 giugno 2019, ore 20.45
Centro culturale Altinate San Gaetano

“Sognando l’Armenia”, musiche e danze armene
Sona Hakobyan,canto, flauto bloul, danza armena
M° Giuseppe Dal Bianco, duduk armeno, flauti etnici
M° Giuseppe Laudanna, tastiera, percussioni

Informazioni
Ingresso libero

Orario mostra: 9.00-19,00, chiuso il lunedì e domenica 21 aprile
info@italiarmenia.it
www.italiarmenia.it

Maggio al Planetario

Maggio al Planetario

Ciclo di eventi 2019

Il 2019 si preannuncia un anno di importanti novità per il Planetario di Padova. Oltre agli appuntamenti standard sono in arrivo nuove proiezioni, un totale rinnovo delle macchine e numerosi eventi speciali tra concerti, conferenze e anniversari.
E' entrato in programmazione ordinaria il nuovo e atteso live-show "I Buchi Neri" per rispondere in modo semplice alle domande più frequenti: cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno?
Con la primavera tornano le conferenze di approfondimento tenute dai giovani ricercatori padovani: il Planetario sponsorizza il workshop EXtreme19 in cambio dei conferenzieri, in questo modo la divulgazione aiuta la ricerca e a sua volta i giovani ricercatori "portano" nella divulgazione le novità e gli sviluppi futuri dell'astrofisica. A luglio i 50 anni del primo sbarco sulla Luna: un nuovo concerto dedicato alla Luna e numerosi altri appuntamenti ancora da svelare, sia nel Planetario che al di fuori.

Infine il prossimo rinnovo dell'intero parco macchine grazie allo stanziamento dell'amministrazione comunale della città, attenta a promuovere la divulgazione cientifica: nuovi computer per show a maggiore risoluzione, nuovo software di gestione per nuovi effetti speciali e  nuovi proiettori per colori più brillanti.

ATTENZIONE - A giugno il Planetario rimarrà chiuso per rinnovo del reparto tecnico. Riapertura a Luglio.

Programma

Giovedì 2 maggio, ore 21.00
Conferenza: A caccia di neutrini con juno

Relatrice: Agnese Diaz, ricercatrice presso il dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Padova
Sono le particelle più elusive nell'universo: i neutrini. L'esperimento JUNO, in costruzione nel sud della Cina ci consentirà di far luce sulle loro straordinarie peculiarità e su aspetti ancora ignoti del nostro Universo.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Venerdì 3 maggio, ore 21.00
Live: Il Cielo di Maggio Filmato: Explore (proiezione in caso di meteo non favorevole)
Il Cielo di maggio: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
A seguire osservazione del cielo al telescopio.
In caso di meteo non favorevole sarà proiettato il filmato Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 4 maggio
ore 17.30

Live: Il Sistema solare Filmato: Explore
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Domenica 5 maggio
ore 16.00
Live: Le Favole Celesti Filmato: Earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Stars
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Giovedì 9 maggio, ore 21.00
Conferenza: Magic, una multifinestra sull'Universo

Relatore: Luca Foffano, dottorando presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Padova.
Recenti scoperte hanno aperto l'era dell'astrofisica multi-messaggero. La ricerca è chiamata ad indagare sulla possibile connessione di campi fino ad ora considerati indipendenti tra loro: la luce, i neutrini e le onde gravitazionali.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Venerdì 10 maggio, ore 21.00
Live: Il Cielo di Maggio Filmato: Explore (proiezione in caso di meteo non favorevole)
Il Cielo di maggio: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
A seguire osservazione del cielo al telescopio.
In caso di meteo non favorevole sarà proiettato il filmato Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 11 maggio
ore 17.30

Live: I Buchi neri Filmato: Stars
I Buchi neri: I Buchi Neri: Alla scoperta dei buchi neri e dei loro effetti sullo spazio e sul tempo. Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 12 maggio
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Storie e viaggi con la Stella Polare Filmato: Stars
Storie e Viaggi con la Stella Polare: Dove si trova la stella Polare e come si fa a trovarla? Perché sembra restare fissa, ferma in cielo? E come si muovono le altre stelle? Se lasciamo scorrere il tempo noteremo che intorno alla Polare ci sono stelle sempre presenti in cielo, che non sorgono e non tramontano mai, che non scendono mai sotto l’orizzonte. Quali sono? E sono sempre le stesse, in ogni zona della Terra? Lo scopriremo facendo dei viaggi, andando ad esempio al Polo Nord o all’Equatore.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Giovedì 16 maggio, ore 21.00
Conferenza: Gli acceleratori galattici

Relatore: Alessia Spolon, dottoranda presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell'Università di Padova.
Supernovae, pulsar, microquasar...Identifichiamo gli oggetti e i luoghi che accelerano grandi masse di materia e divengono sorgenti di energie estreme.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Venerdì 17 maggio, ore 21.00
Live: Il Cielo di Maggio Filmato: Explore (proiezione in caso di meteo non favorevole)
Il Cielo di maggio: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
A seguire osservazione del cielo al telescopio.
In caso di meteo non favorevole sarà proiettato il filmato Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 18 maggio, ore 17.30
Live: Il Cielo... "sbagliato"  Filmato: Stars
Il Cielo... "sbagliato":  Le stelle sono tutte uguali? La Luna ci mostra sempre la stessa faccia perché non gira su se stessa? La Stella Polare è la più brillante? Alcune certezze comuni che riguardano il cielo si dimostreranno essere idee sbagliate!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 19 maggio
ore 16.00
Live: Le Favole Celesti Filmato: Earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Stars
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.Lunedì 22 aprile
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.

Giovedì 23 maggio, ore 21.00
Conferenza: Raggi cosmici, questi "sconosciuti"

Relatore: Manuela Mallamaci, Post doc presso INFN-sezione di Padova
I raggi cosmici sono veri e propri messaggeri "non convenzionali" del cosmo. Sveliamone l'identikit, compresi quelli più rari e dalla provenienza ancora incerta.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Venerdì 24 maggio, ore 21.00
Live: I Buchi neri Filmato: Explore
I Buchi Neri: Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show adatto a tutte le età!
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 25 maggio
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare  Filmato: Explore
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Domenica 26 maggio
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Biglietti
Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 16 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L'ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 60 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito docenti accompagnatori.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni:
Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: segreteria@planetariopadova.it

orario Segreteria:
dal lunedì al sabato 
dalle 9,00 alle 12,00; dalle 16.30 alle 19.30

DIALOGHI 2019

DIALOGHI 2019

Sette concerti a Padova

Dialoghi è un progetto di concerti in cui la musica antica e i suoi strumenti dialogano con quella contemporanea e con le nuove tecnologie a Padova, in spazi diversi del Portello e della Cittadella francescana e in Adria.
Esso racchiude nel nome tre possibili significati.
Una prima accezione è quella - per riprendere un titolo di Vincenzo Galilei del 1581 - di “Dialogo della musica antica et della moderna“ perchè i programmi dei concerti, specularmente, mettono in dialogo la musica antica con la musica contemporanea e di 4 giovani compositori under 40.
Dialoghi perchè gli  strumenti antichi  (voce, organo, clavicembalo, liuto etc. ) dialogano con le  nuove tecnologie : flauto elettrico, pianoforte amplificato, clarinetto basso, mixer e trasmissioni wireless della musica, diffusioni per “non udenti” tramite giubbini indossabili dotati di ricettori che traducono le onde sonore in vibrazioni che possono essere così percepite su tutto il corpo.
Ma dialoghi anche nel senso che gli Amici della Musica di Padova, responsabili del progetto, dialogano con  altre realtà territoriali in Città  (Cittadella Francescana, Portello) per potenziare l’offerta culturale in quartieri della città meno serviti, favorendo l’inclusione sociale con la formazione di un nuovo pubblico e il suo ampliamento, avvalendosi dell’utilizzo di  spazi “diversi“  (Musei, Oratori, Chiese, Teatri, ...), alcuni dei quali  recuperati  con il sostegno della Fondazione (Sala della Carità, MusMe, Oratorio della Beata Elena).
Un progetto che “dialoga“, infine, con il mondo della  scuola, intesa come partner creativo e che si apre al mondo della  disabilità  con una sezione sperimentale innovativa dedicata ai “non udenti” con l’uso di specifiche nuove tecnologie.

Dialoghi è sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo nell’ambito del bando Culturalmente.
in collaborazione con Conservatorio C.Pollini, Liceo Musicale Marchesi, Liceo Artistico Selvatico, Istituto Magarotto, MusMe, Carichi Sospesi, Progetto Portello con il patrocinio dl Comune di Padova

Programma concerti a Padova

6 aprile 2019, ore 20.30
Chiesa dell'Immacolata-Via Belzoni 71
Concerto vocale e strumentale

Coro La Stagione Armonica
Carlo Rossi, organo
Sergio Balestracci, direzione

13 aprile 2019, ore 16.30
Teatro dei Carichi Sospesi, V.lo Portello 12
Selene Framarin in concerto

Clarinetto, clarinetto basso, voce recitante
ATTENZIONE - E' consigliata la prenotazione

3 maggio 2019, ore 20.30
Chiesa di Ognissanti-Via Ognissanti 68
Nicolò Sari in concerto

Organo
ATTENZIONE - Ingresso libero

11 maggio 2019, ore 15.30 e 17.30
MUSME-Museo della Storia della Medicina-Via S. Francesco 94
Luca Piovesan in concerto

Fisarmonica
ATTENZIONE - Ai due concerti si accede con il biglietto d'ingresso al Museo

18 maggio 2019, ore 20.30
Oratorio della Beata Elena-Via Belzoni 136
Jadran Duncumb in concerto

Liuto
ATTENZIONE - E' consigliata la prenotazione

25 maggio 2019, ore 15.30 e 17.30
MUSME-Museo della Storia della Medicina-Via S. Francesco 94

Jacopo Taddei, sassofono
Samuele Telari, fisarmonica

ATTENZIONE - Ai due concerti si accede con il biglietto d'ingresso al Museo

7 giugno 2019, ore 20.30
Sala della Carità-Via S. Francesco
Roberto Loreggian in concerto

Clavicembalo
ATTENZIONE - Ingresso libero

Informazioni

Amici della Musica di Padova
Tel. 049 8756763
info@amicimusicapadova.org
www.amicimusicapadova.org
 

West Side Story di Leonard Bernstein

West Side Story di Leonard Bernstein

Spettacolo della DIY Theatre Company, Oxford

 
Venerdì 12 aprile 2019 alle 20:30 e sabato 13 aprile 2019 alle 15:30 e alle 20:30 presso il Centro culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71 a Padova, la DIY Theatre Company, Oxford presenta “West Side Story” di Leonard Bernstein.
 
L’annunciato gemellaggio tra le città di Padova e Oxford è l’occasione per la trasferta della compagnia teatrale inglese DIY (Do It Yourself), che porta in scena a Padova il musical “West Side Story” di Leonard Bernstein, in lingua originale.
 
Gli obiettivi del gemellaggio contemplano lo sviluppo di iniziative comuni capaci di creare nuove economie e opportunità di ricerca, soprattutto per i giovani; in particolare si tratta di stimolare una collaborazione a livello turistico, formativo e culturale, finalizzata ad approfondire un maggiore scambio reciproco. In quest’ottica si inserisce la visita a Padova di DIY (Do it Yourself), compagnia teatrale giovanile di Oxford.
 
DIY (Do It Yourself) è un gruppo giovanile amatoriale in cui, tuttavia, prestano il proprio tempo molti professionisti, a cominciare dall’art director e produttrice Mel Houldershaw e il giovane direttore musicale Dexter Drown. Il nome del gruppo DIY (Do It Yourself) che in italiano si traduce in “Fai Da Te”, rappresenta lo spirito di collaborazione e di supporto che ispira questo gruppo teatrale giovanile. Gli attori e gran parte dei musicisti sono giovani studenti delle scuole medie, liceali e universitari di Oxford che hanno già messo in scena il musical di Leonard Bernstein a Oxford dal 2016, e anche in trasferta a Bonn nel 2017 e a Grenoble nel 2018 (anche le città tedesca e francese gemellate con Oxford). La compagnia è formata da una settantina di persone, tra attori, musicisti ed équipe di produzione, accompagnati dai familiari. Arriverà a Padova domenica 7 aprile e ripartirà per Oxford lunedì 15 aprile.
 
West Side Story, con musiche di Leonard Bernstein, è un musical degli anni Sessanta, liberamente tratto dalla tragedia di Shakespeare Romeo e Giulietta, ormai diventato un classico, che coinvolge ed emoziona sempre i ragazzi perché tratta tematiche sempre molto attuali: il conflitto sociale, l’amore, l’integrazione. West Side Story a Padova - recitato e cantato in inglese, con riassunto in italiano - verrà presentato all’auditorium del Centro culturale Altinate San Gaetano, in via Altinate, venerdì 12 aprile in uno spettacolo serale (20:30) e sabato con due repliche: alle 15:30 e alle 20:30.
 
Il costo dell’entrata all’auditorium del Centro culturale è di euro 12,00 per gli adulti e a euro 6,00 per minorenni e studenti (fino ai 26 anni).
 
Informazioni:
Antonia Ranieri
Gabinetto del Sindaco
Ufficio Relazioni Esterne - Gemellaggi e Relazioni Internazionali
tel 0039 049 8205215 - fax 0039 049 8205225

Portello Segreto 2019

Portello Segreto 2019

Simboli e Misteri

L’Associazione Culturale Fantalica, il Comune di Padova e il Settore Cultura-Turismo-Musei e Biblioteche ripropongono anche per il 2019 il ricco programma culturale che vede protagonista il quartiere Portello e i suoi segreti. Gli eventi culturali - che spazieranno dalla storia, alla botanica, all'archeologia, all'architettura e all'urbanistica - hanno la finalità di avvicinare il pubblico alla conoscenza dei luoghi d’acqua di Padova, di cui il Portello è uno dei più significativi.
Da maggio a luglio 2019 il nutrito programma proporrà spettacoli, visite guidate, conferenze, mostre e performance e sarà strutturato in eventi di diversa natura.
Tema dell'edizione di quest'anno sarà SIMBOLI E MISTERI, tema che ben si lega all'idea di fondo di riscoprire la realtà storico-culturale di una delle zone più belle e suggestive della città.
Eventi in collaborazione con il Centro Servizio Volontariato di Padova, l’Esu, il Liceo artistico Pietro Selvatico, l’associazione Progetto Portello, il Comitato Mura di Padova, il Gruppo Giardino Storico, l’associazione Villeggiare e molte altre realtà significative del panorama culturale padovano.

Programma

INCONTRI
7 maggio 2019, ore 21.00
Chiesa dell'Immacolata-Via Belzoni
Via Annia: sulle tracce di un'antica strada

A cura di Francesca Veronese, Conservatore Museo Archeologico-Musei Civici di Padova
Una serata dedicata alla scoperta di una delle più antiche vie di comunicazione di epoca romana che collegava l'Italia nord-orientale alla rete viaria della penisola, spingendosi a nord fino al centro dell'Europa: la via Annia.

14 maggio 2019, ore 21.00
Chiesa di Ognissanti-Via Ognissanti
Chiese padovane della via Annia: Ognissanti e Santa Sofia

A cura di Giovanna Valenzano, pro-rettore e docente di Storia dell'Arte Medievale dell'Università di Padova
Una serata sulla scoperta dei luoghi di culto nati lungo l'antichissima Via Annia, con una particolare attenzione alla Chiesa di Ognissanti e alla Chiesa di Santa Sofia.

21 maggio 2019, ore 21.00
Salone teatrale Associazione Fantalica-Via Gradenigo 10
La Padova del mistero: omicidi, stregoneria e donne ardite

A cura di Silvia Gorgi
Serata dedicata a storie vere di misteri padovani, riscoperte dalla scrittrice e rilette in chiave letteraria.

28 maggio 2019, ore 19.00
31 maggio 2019, ore 19.00 (recupero in caso di maltempo)
Giardini di Sant'Eufemia-Via Sant'Eufemia
Albero chi? Carattere e mitologia degli alberi

A cura di Enrico Unterholzner, con l'attore Eros Emmanuil Papadakis
Passeggiata e letture intorno agli alberi del Giardino Sant'Eufemia alla scoperta di antiche leggende, miti e racconti dedicati al rapporto tra uomo e albero.

INFO - Ingresso libero su prenotazione

VISITE GUIDATE
3 maggio 2019, ore 16.30
Museo della Fisica-Via Loredan 10
Gli straordinari misteri della fisica svelati

A cura degli esperti del Museo
Una visita-laboratorio interamente dedicata ai più piccoli.
Percorso pensato per bambini dai 6 ai 10 anni

17 maggio 2019, ore 18.00
Palazzo Gaudio-Via Belzoni 65

Le simbologie e gli affreschi di Palazzo Gaudio
A cura degli storici Giuseppe Cilione e Loredana Pavanello dell'Associazione Villeggiare.
Visita alla scoperta dei misteri e delle simbologie evocate dagli affreschi della struttura cinquecentesca appartenuta a Pietro Bembo.

4 giugno 2019, ore 19.30
Chiesa di Santa Sofia
Santa Sofia: alle origini di un antico luogo di culto

A cura degli storici Giuseppe Cilione e Loredana Pavanello dell'Associazione Villeggiare.
Viaggio nella storia e nei misteri di una struttura sita in uno degli snodi stradali più importanti di Padova.

22 giugno 2019, ore 10.30
Musei Civici agli Eremitani
Le necropoli svelate. Reperti del Portello del I Millennio A.C.

A cura dell'archeologa Maria Angela Ruta Serafini
Percorso interamente dedicato all'archeologia e alle necropoli del I millennio A.C. alla scoperta della sezione archeologica del complesso Musei Civici patavini.

7 luglio 2019, ore 18.30
14 luglio 2019, ore 18.30 (recupero in caso di maltempo)
Porte Contarine
Un tuffo nella storia: gita in battello lungo il Piovego

A cura dell'Associazione Comitato Mura di Padova e del Gruppo Giardino Storico e Deltatour
L'uscita in battello prevede la navigazione dalle Porte Contarine fino alla Golena San Massimo, con la possibilità di scendere a visitare la Porta Ognissanti. A conclusione della serata apertivio in barca a cura dell'Azienda vinicola Fattoria Eolia.

INFO - La partecipazione alle uscite è a pagamento, su prenotazione

EVENTI
3 maggio 2019, ore 18.30-20.00
Salone Teatrale Ass. Fantalica-Via Gradenigo 10
Le vie dell'acqua

Presentazione a cura dell'artista Tony Gallo in vista della realizzazione dell'opera murale inserita all'interno del progetto
INFO - Ingresso libero

9 - 12 maggio 2019, ore 9.00-21.00
Sede Ass. Fantalica-Via Gradenigo 10

Le vie dell'acqua
Realizzazione dell'opera murale a cura dello street-artist padovano Tony Gallo in prossimità del canale Piovego. L'opera sarà realizzata in diretta streaming sui social coinvolgendo anche alcuni studenti del Liceo Artistico Pietro Selvatico.

31 maggio 2019, ore 19.30
Sede Ass. Fantalica-Via Gradenigo 10
Le vie dell'acqua
Inaugurazione dell'opera murale a cura dello street-artist padovano Tony Gallo

6 giugno 2019, ore 21.00
Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano
La leggerezza, per esempio

Spettacolo teatrale ispirato all'opera omonima di Italo Calvino.
Regia Ignazio Lazzizzera
Gruppo teatrale "L'arca selvatica" del Liceo Artistico Pietro Selvatico di Padova

20 giugno 2019, ore 21.00
Oratorio della Beata Elena-Via Belzoni
I misteri della composizione. La musica tra il '600 e il '900

Lezione-concerto a cura del liutaio Roberto Lanaro con intervento musicale di Luca Cavinato.
INFO - Ingresso libero su prenotazione

22 giugno 2019, ore 17.30
Pacro Venturini-Golena San Massimo
Regata storica di San Giovanni

A cura del gruppo Amissi del Piovego e della Compagnia teatro Invisibile
Pomeriggio dedicato alla riscoperta dell’antica regata dedicata a San Giovanni con gara di voga alla veneta sul Piovego, artisti di strada, trasporto in piccole barche tipiche alla Golena San Massimo, musica folk e momento conviviale finale.

28 giugno 2019, ore 19.00
29 giugno 2019, ore 19.00 (rinvio in caso di maltempo)
Golena San Massimo
Il Castel Nuovo di Padova. Storia di un'impresa incompiuta

L'evento nasce per fare conoscere in modo originale e alternativo la storia della costruzione del nuovo castello di Padova voluto dopo l'assedio della città del 1509.
Visita teatralizzata alla scoperta della curiosa storia della costruzione del nuovo castello di Padova mai terminato.

9 luglio 2019, ore 21.00
11 luglio 2019, ore 21.00 (recupero in caso di maltempo)
Teatro-Giardino di Palazzo Zuckermann
SEVEN. I sette vizi capitali

cura della compagnia di danza Passione Danza diretta da Patrizia Arici con letture dell’attore Eros Emmanuil Papadakis
Spettacolo di danza ispirato alle allegorie dei Sette vizi Capitali raffigurati da Giotto nella vicina Cappella Degli Scrovegni con letture a tema per celebrare la candidatura di Padova come “Urbs Picta” Patrimonio dell’Unesco.

MOSTRE
Dal 25 maggio al 5 giugno 2018
Oratorio della Beata Elena-Sala Kobal, Sede Fantalica, succursale Selvatico
L'insostenibile leggerezza di Leonardo

Inaugurazione: 24 maggio, ore 20.00
Mostra dedicata a Leonardo da Vinci nel 500esimo anniversario della sua morte. Il progetto intende sensibilizzare i giovani alle potenzialità della creatività/sperimentazione e al suo potere dirompente.
INFO - Ingresso libero; Orario: 17-20, da lunedì a sabato

Dal 14 al 28 giugno 2019
Oratorio della Beata Elena-Sala Kobal, Sede Fantalica, succursale Selvatico
L'insostenibile leggerezza di Leonardo

Allestimento dei lavori Inside(me) a cura di Laura Liberale
Con patrocinio del master Death Studies & the end of life-Studi sulla morte e sul morire per l'intervento di sostegno e per l'accompagnamento, diretto dalla prof.ss Ines Testoni
INFO - Ingresso libero; Orario: da mercoledì il sabato ore 17.00-20.00; domenica ore 10.00-12.00.

Informazioni
Eventi a posti limitati con prenotazione

Associazione Culturale Fantalica
Telefono 049 2104096 - Mobile 348 3502269
www.portellosegreto.fantalica
fantalica@fantalica.com
 

Aprile al Planetario

Aprile al Planetario

Ciclo di eventi 2019

Il 2019 si preannuncia un anno di importanti novità per il Planetario di Padova. Oltre agli appuntamenti standard sono in arrivo nuove proiezioni, un totale rinnovo delle macchine e numerosi eventi speciali tra concerti, conferenze e anniversari.
E' entrato in programmazione ordinaria il nuovo e atteso live-show "I Buchi Neri" per rispondere in modo semplice alle domande più frequenti: cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno?
Con la primavera tornano le conferenze di approfondimento tenute dai giovani ricercatori padovani: il Planetario sponsorizza il workshop EXtreme19 in cambio dei conferenzieri, in questo modo la divulgazione aiuta la ricerca e a sua volta i giovani ricercatori "portano" nella divulgazione le novità e gli sviluppi futuri dell'astrofisica. A luglio i 50 anni del primo sbarco sulla Luna: un nuovo concerto dedicato alla Luna e numerosi altri appuntamenti ancora da svelare, sia nel Planetario che al di fuori.

Infine il prossimo rinnovo dell'intero parco macchine grazie allo stanziamento dell'amministrazione comunale della città, attenta a promuovere la divulgazione cientifica: nuovi computer per show a maggiore risoluzione, nuovo software di gestione per nuovi effetti speciali e  nuovi proiettori per colori più brillanti.

Programma

Giovedì 4 aprile, ore 21.00
Conferenza: I Magneti più potenti dell'Universo

Relatore: Roberto Taverna, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Matematica e Fisica, Università di Roma 3.
Le stelle di neutroni sono la sorgente dei campi magnetici più potenti dell'Universo. Scopriamo come il loro studio ci possa far testare la fisica in condizioni estreme.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Venerdì 5 aprile, ore 21.00
Live: Il Cielo di Aprile Filmato: Explore
Il Cielo di aprile: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 6 aprile
ore 17.30

Live: Il Sistema solare Filmato: Stars
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
Conferenza: L'intelligenza artificiale nell'astronomia

Relatore: Mario Pasquato, assegnista di ricerca presso INAF-istituto Nazionale di Astrofisica
Le applicazioni dell'intelligenza artificiale stanno rivoluzionando la nostra vita: dal riconoscimento facciale alle auto senza guidatore. Anche l'astronomia è parte di questa nuova era.
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Domenica 7 aprile
ore 16.00
Live: Il Cielo di Aprile Filmato: Stars
Il Cielo di aprile: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 17.30
Live: Le Favole Celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 12 aprile, ore 21.00
Live: Il Cielo di Aprile Filmato: Mondi sconosciuti
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Mondi sconosciuti: I metodi per individuare i pianeti extrasolari e quali mondi abbiamo scoperto fino ad oggi. Il filmato ci spiega spiega come siamo riusciti a scoprire l'esistenza di pianeti in orbita attorno ad altre stelle nonostante le grandi distanze che ci separano da essi

Sabato 13 aprile
ore 17.30

Live: I Buchi neri Filmato: Stars
I Buchi neri: I Buchi Neri: Alla scoperta dei buchi neri e dei loro effetti sullo spazio e sul tempo. Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 14 aprile
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Storie e viaggi con la Stella Polare Filmato: Earth, Moon and Sun
Storie e Viaggi con la Stella Polare: Dove si trova la stella Polare e come si fa a trovarla? Perché sembra restare fissa, ferma in cielo? E come si muovono le altre stelle? Se lasciamo scorrere il tempo noteremo che intorno alla Polare ci sono stelle sempre presenti in cielo, che non sorgono e non tramontano mai, che non scendono mai sotto l’orizzonte. Quali sono? E sono sempre le stesse, in ogni zona della Terra? Lo scopriremo facendo dei viaggi, andando ad esempio al Polo Nord o all’Equatore.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 19 aprile, ore 21.00
Live: Il Cielo di Aprile Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Il Cielo di Aprile: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo. Due piccoli pezzi di vetro puntati verso il cielo per cambiare la storia dell’umanità: furono le lenti che Galileo Galilei usò per costruire il proprio cannocchiale. Da allora abbiamo continuato ad osservare l’Universo con strumenti sempre più potenti arrivando a scoprire che l’Universo è molto più vasto di quanto si credesse appena un centinaio di anni fa, arrivando a scoprire pianeti in orbita intorno ad altre stelle. Usiamo telescopi sempre più grandi per scoperte sempre più sorprendenti.

Sabato 20 aprile
ore 17.30

Live: Il Cielo... "sbagliato"  Filmato: Stars
Il Cielo... "sbagliato":  Le stelle sono tutte uguali? La Luna ci mostra sempre la stessa faccia perché non gira su se stessa? La Stella Polare è la più brillante? Alcune certezze comuni che riguardano il cielo si dimostreranno essere idee sbagliate!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
Concerto: Storie di viaggi, di musica e di stelle
Note d'arpa e racconti di spedizioni astronomiche, sotto le stlle del Planetario.
Storie di viaggi avventurosi intrapresi non da mercanti o cacciatori di tesori, ma da astronomi più i brani della maestra d'arpa Jessica Pettenà ci accompagneranno verso mete inaspettate. Tutto questo è la nuova proposta musicale del Planetario di Padova, alla scoperta di stelle che possiamo ammirare solo spingendoci molto, molto lontano, lì fin dove finisce il racconto.
Info: biglietto unico € 10,00

Lunedì 22 aprile
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.

Venerdì 26 aprile, ore 21.00
Live: Il cielo di Aprile
Il Cielo di Aprile: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
A seguire, osservazione del cielo al telescopio.
In caso di meteo non favorevole sarà proiettato il filmato Explore.

Sabato 27 aprile
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare  Filmato: earth, Moon and Sun
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Earth. Moon and Sun è un filmato che ci permette di esplorare le relazioni fra la Terra, la Luna e il Sole con l’aiuto del Coyote (un divertente personaggio ispirato alle tradizioni orali dei nativi americani) che ha le idee parecchio confuse sul nostro pianeta, sul nostro satellite naturale e sulla nostra stella. Osserveremo i movimenti apparenti del Sole e della Luna in cielo così come li vediamo dalla superficie della Terra, ma cambieremo spesso punto di vista: andando nello spazio scopriremo come si muovono la Terra e la Luna e quali sono le conseguenze. Risponderemo a molte domande: perché il Sole è caldo? Di cosa è fatta la Luna? Perché in cielo il Sole e la Luna sembrano avere le stesse dimensioni? Come facciamo a capire che è la Terra a girare intorno al Sole?
ore 21.00
Conferenza: Il Gigante Nero della Via Lattea

Relatore: Alessandro Ballone, assegnista di ricerca presso INAF-Istituto Nazionale di Astrofisica
Oltre al Sole e a miliardi di altre stelle, la nostra Galassia ospita, al suo centro, un buco nero di dimensioni mostruose. Conosciamo questo gigante e il suo "habitat".
Info: biglietto unico ridotto € 6,00

Domenica 28 aprile
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: I Buchi neri Filmato: Stars
I Buchi Neri: Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show adatto a tutte le età!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Biglietti
Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 16 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L'ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 60 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito docenti accompagnatori.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni:
Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: segreteria@planetariopadova.it

orario Segreteria:
dal lunedì al sabato 
dalle 9,00 alle 12,00; dalle 16.30 alle 19.30

Progetto PerSona: Voci e suoni di dentro e di fuori

Progetto PerSona: Voci e suoni di dentro e di fuori

Convegno

Il Convegno, giunto alla seconda edizione, vuole fornire l’opportunità di approfondire alcuni temi appartenenti al mondo della percezione e produzione sonora in musicisti e non musicisti, affrontati da punti di vista che apparentemente possono sembrare anche opposti ma che sono invece complementari per una conoscenza per quanto possibile completa.

Particolare attenzione sarà dedicata al rapporto tra l'universo emozionale ed uditivo, in ambito artistico musicologico, psicologico e musicoterapico, la vocalità vissuta come esperienza di insieme sia nel mondo riabilitativo sia artistico professionale, le patologie uditive, vocali, e non solo, negli artisti con l'apertura verso prospettive di trattamento presenti e future.

Il Convegno si rivolge a medici, in particolare ORL, audiologi, foniatri, figure sanitarie come i logopedisti e gli audioprotesisti, educatori, musicoterapeuti, psicologi, musicisti, cantanti, direttori di coro, coristi, docenti di ogni ordine e grado.
Sono previsti: 18 Crediti ECM – Educazione Continua in Medicina; 20 Crediti AIM per musicoterapeuti e Attività di aggiornamento per docenti di ogni ordine e grado; 2 Crediti formativi per gli studenti di Conservatori e Università

A cura del  Conservatorio Statale di Musica “Cesare Pollini” di Padova e l’Associazione U-Mus (Umanità in Musica).
Direttori Scientifici: Dott.ssa Giovanna Baracca, M° Luciano Borin, M° Francesco Facchin

Programma

Informazioni
Sistema Congressi srl
Tel +39 049 651699
info@sistemacongressi.com

U-Mus
Tel. +39 392 9965505
umanitainmusica@gmail.com

Irruzioni 2019

Irruzioni 2019

Festival diffuso di peripezie urbane

Programma generale

Il Festival Irruzioni 2019, a cura dell'Associazione Culturale Voyager, inonderà le strade, le piazze, i palazzi, i canali della città dal 3 al 6 aprile 2019. Giunto alla terza edizione, il festival avrà come palcoscenico inusuale strade, portici, androni dei palazzi, piazze, canali, per incontri e ospiti internazionali, performance artistiche e teatrali, reading, poesie urlate e sussurrate, per vivere assieme i brividi dell’inaspettato.  Il tema affrontato in questa edizione sarà la sospensione. È attorno alle sensazioni che essa evoca che si confronteranno gli ospiti di questa edizione, ispirandosi a una delle figure più enigmatiche della letteratura moderna: Bartleby lo scrivano, protagonista dell’omonimo racconto  di Herman Melville.

Il 28 marzo ci sarà l'anteprima del Festival con l’inaugurazione della mostra itinerante delle opere su Belzoni degli studenti dei Licei artistici Selvatico e Modigliani (ore 17.30 Porta San Giovanni) e l’incontro “Còntame sospeso” che prende spunto dal tema del festival (ore 21 aula studio “Pollaio”, via Belzoni 7).
L’ampia e variegata rassegna continua poi dal 3 al 6 aprile con un ricco programma.

28 marzo: Anteprima
3 aprile
4 aprile
5 aprile
6 aprile

Informazioni
info@associazionevoyager.it
www.irruzioni.it
Pagina FB: https://www.facebook.com/irruzionifestival/

C'era un ragazzo...Show

C'era un ragazzo...Show

Spettacolo musicale per la XIV edizione del “Memorial Orfeo Valandro”

 
Torna al Piccolo Teatro di via Asolo (zona Paltana) venerdì 22 marzo alle ore 20:30  “C'era un ragazzo...Show” lo spettacolo musicale organizzato dall'Associazione Tempi e Ritmi per la XIV edizione del “Memorial Orfeo Valandro”.
 
In programma, come da format ormai consueto e di successo, canzoni anni ’60 ’70 ’80 suonate e cantate dal vivo, ed un tocco di cabaret. La manifestazione ha finalità benefica: all'ingresso saranno richieste offerte da destinare alla Onlus "Veneti schiacciati dalla crisi" nota ai telespettatori di Rete Veneta per dare supporto concreto ai nostri corregionali in difficoltà economiche.
 
Ospiti speciali: Paki Canzi de "I Nuovi Angeli", il cantante del gruppo anni '70 interprete di "Donna felicità", "Singapore", "Anna da dimenticare" scritte con Roberto Vecchioni, che farà ascoltare i brani di maggiore successo della band; Elisabetta Viviani, showgirl e cantante, nota a tutti quale interprete della sigla del cartone animato "Heidi"; Valerio Mazzucato, attore poliedrico che spazia dal comico al drammatico, in teatro ed al cinema, che sarà “Bepi” (della coppia Bepi e Maria) e "Nonna Beła" nei siparietti comici previsti.
 
Sul palco, ad accompagnare gli ospiti, la band di Valandro, ovvero "Le Sensazioni" con Mauro Moschin, Massimo Salasnich, Valerio Poncini e Jonathan Dego, che darà spazio anche ad alcuni brani interpretati da alcuni amici e colleghi di Orfeo, pronti a tornare sul palco per ricordarlo in musica: Alessandro Bottaro, Piero Fisanotti, Max Marchioli, Nicoletta Lorenzi, Lara Belluco, ed ancora Betty Jo, Roberto Milan, Oscar Valandro e Dagmar Trevisan.
 
La parte giovane dello spettacolo sarà affidata ai THE MODS (Francis LoMosk, Marcello Martinucci, Federico Toson, Matteo Chiesa) che, nonostante abbiano poco più di vent'anni, amano il repertorio rock anni 70 e ne daranno prova anche in questa occasione, dopo aver già calcato palcoscenici importanti negli ultimi anni.
 
Orfeo Valandro è stato cantante e chitarrista: classe 1949, negli anni ‘60 aveva iniziato con il gruppo “I Verticali”, quindi negli anni 70-80 si era dedicato ad altre passioni, prima di arrivare ad essere il cantante-bassista dei “Reporters” (dal 1989) e poi de “Le Sensazioni” (dal 1996), formazioni fondate dal cugino e “pigmalione” Mauro Moschin, con cui ha anche collaborato al fianco di grandi artisti italiani melodici anni ’60/’70 (ad es. Jimmy Fontana, Mal, Equipe 84, Wilma Goich, Dino, Tony Dallara, Bobby Solo, Rocky Roberts ed altri).
Con la sua voce “potente e mediterranea” ha interpretato i più grandi successi del revival italiano e del beat nostrano su palcoscenici di ogni tipo (dalle feste di piazza ai locali più esclusivi, senza tralasciare alcuni veri e propri “templi” del ballo).
Ha fondato con Massimo Salasnich e Mauro Moschin l'Associazione Tempi e Ritmi con cui ha realizzato numerosi spettacoli e concerti in Italia e all'estero, prima della sua prematura scomparsa, avvenuta nel 2005.
 
Informazioni:
Ingresso con offerta responsabile.
Associazione Tempi e Ritmi
Facebook “C'era Un Ragazzo Show
cell. 351 9220080

Tre concerti dedicati a Giovanni Guglielmo

Tre concerti dedicati a Giovanni Guglielmo

Sono dedicati alla memoria di Giovanni Guglielmo i tre concerti che si terranno la domenica mattina alle ore 11 alla Sala dei Giganti il 17, il 24 e il 31 marzo p.v.
Il progetto ideato e promosso congiuntamente da Amici della Musica di Padova, Fondazione Musicale Omizzolo-Peruzzi, Archivio Musicale Guido Alberto Fano Onlus, in collaborazione con il Cidim di Roma.

In omaggio a questa prestigiosa figura di musicista i tre enti promotori dei concerti hanno indetto nel 2018 un Bando per selezionare tre giovani duo violino e pianoforte, e saranno appunto i tre duo premiati ad esibirsi alla Sala dei Giganti. Il bando era finalizzato anche alla valorizzazione di autori legati al repertorio di Guglielmo, soprattutto per quel che riguarda la musica italiana fra fine Ottocento e primo Novecento, ed in particolare quella di Guido Alberto Fano, Silvio Omizzolo, Almerigo Girotto.

Programma
17 marzo, ore 11 - Primo premio
TULIP DUO

Eleonora De Poi, violino
Massimiliano Turchi, pianoforte

24 marzo, ore 11 - Secondo premio
DUO PASTINE - CONTALDO

Sara Pastine, violino
Giulia Contaldo, pianoforte

31 marzo, ore 11 - Terzo premio
DUO SABATINI - RUGANI

Daniele Sabatini, violino
Simone Rugani, pianoforte

Giovanni Guglielmo (1935-2017) è stato una figura eminente del violinismo italiano e la sua carriera (che prese avvio con il 1° Premio al Concorso di Vittorio Veneto del 1962) si è svolta a livello internazionale con vari prestigiosi ensemble come I Virtuosi di Roma, il Sestetto Chigiano, I solisti italiani, l’Ensemble di Venezia e in duo con il clavicembalista Riccardo Castagnone e con il pianista Ezio Mabilia. Fondatore de L’arte dell’arco (che ha realizzato discograficamente l’integrale dei concerti per violino di Giuseppe Tartini) Guglielmo è stato primo violino solista dell’Orchestra del Teatro La Fenice. Titolare della cattedra di violino ai Conservatori di Padova, Venezia e Vicenza, dove fu anche direttore.

Informazioni
I biglietti (studenti e giovani 3 euro, interi 6 euro) saranno in vendita presso la Sala dei Giganti al Liviano mezz’ora prima dell’inizio dei concerti.

Fondazione Musicale Omizzolo Peruzzi
Tel. 340 9291163
info@fondazioneomizzoloperuzzi.it

Pagine

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 

Condividi su:

youreporter