CENTRODARTE18

CENTRODARTE18

I Concerti 2018 del Centro d'Arte-IIa parte

Il Centro d’Arte conclude nei mesi autunnali la rassegna del 2018, che ha ripreso la formula e l’indirizzo di quelle delle scorse edizioni, una rassegna premiata da un grande successo di pubblico in costante crescita, a dimostrazione che musica di ricerca non significa musica "di nicchia".
Per tutto il 2018 non sono mancate le occasioni di ascolto che hanno sfidato i generi e le etichette; le serate di musica che hanno illustrato i molteplici linguaggi della contemporaneità, dal jazz alla composizione, dall’improvvisazione sperimentale alla ricerca elettroacustica.
Radicato in una storia che si intreccia fin dalle sue origini a quella dell’Università, ma anche della vita musicale di una Padova sempre aperta sulle più vivaci esperienze internazionali, il Centro d’Arte propone progetti originali, in dialogo con gli artisti e intrecciando collaborazioni dentro e fuori la città, con festival e rassegne affini e strutture di produzione attrezzate come il Conservatorio.
La politica dell'Associazione è volta a favorire la massima accessibilità a un pubblico giovane, da cui è premiata con un consenso costante di anno in anno.

Programma

12 settembre 2018, ore 18.30
Auditorium Pollini
RADIA: TEATRO MAGICO

Musiche di Jonathan Harvey, Walter Ruttmann, Luigi Nono, Trevor Wishart, Horacio Vaggione, John Cage, Robert Ashley
Matteo Polato – regia del suono
Info biglietti: Interi 3 €; studenti Università di Padova 1€            

10 ottobre 2018, ore 20.30
Auditorium Pollini
PER CLAUDIO AMBROSINI (1948)

Musiche di Claudio Ambrosini
Daniele Ruggieri – flauto
Davide Teodoro – clarinetto basso
Mauro Beggio – tamburo rullante
Niccolò Dotti – oboe
Letizia Laudani – violino
Alberto Brazzale – violoncello
Valentina Bertin – pianoforte
Carlo Tosato – percussioni
Claudio Ambrosini – direttore
Alvise Vidolin – regia sonora e live electronics
Info biglietti: Interi 12€; ridotti 5€; studenti Università di Padova 1€    

12 ottobre 2018, ore 18.30
Auditorium Pollini
RADIA: HELICOTREMA

Selezione di opere curata da Giulia Morucchio e Blauerhase
Matteo Polato – regia del suono   
Info biglietti: Interi 3 €; studenti Università di Padova 1€    

23  Ottobre  2018, ore 20.30
Auditorium Pollini
PER CARLO DE PIRRO (1956-2008)

Musiche di Carlo De Pirro
Marco Rogliano – violino
Daniele Ruggieri – flauto
Davide Teodoro – clarinetto
Aldo Orvieto – pianoforte
Quartetto Paul Klee – archi
Alvise Vidolin – regia del suono
Info biglietti: Interi 12€; ridotti 5€; studenti Università di Padova 1€        

5 novembre 2018, ore 21.00
Cinema Torresino
IRREVERSIBLE ENTANGLEMENTS

In collaborazione con Padova Jazz Festival
Camae Ayewa – voce
Keir Neuringer – sassofono
Aquiles Navarro – tromba
Luke Stewart – contrabbasso
Tcheser Holmes – batteria
Info biglietti: Interi 10€; ridotti 7€; studenti Università di Padova 3€
Prevendite disponibili presso Gabbia Dischi, Via Dante 8 Padova

30 novembre 2018, ore 21.00
Cinema Torresino
MATS GUSTAFSSON & CHRISTOF KURZMANN
Mats Gustafsson – sax baritono
Christof Kurzmann – elettronica
LAUROSHILAU
Pak Yan Lau – tastiere, elettronica
Audrey Lauro – sassofono
Yuko Oshima – batteria, sampler
Info biglietti: Interi 12€; ridotti 5€; studenti Università di Padova 1€

20 dicembre 2018, ore 20.30
Auditorium Pollini
TRE PIANOFORTI

Musiche di Claudio Ambrosini, John Cage, Maurico Kagel, Morton Feldman
Maria Grazia Bellocchio, Anna D’Errico, Aldo Orvieto – pianoforti
Info biglietti: Interi 12€; ridotti 5€; studenti Università di Padova 1€    

Informazioni
CENTRO D’ARTE DEGLI STUDENTI DELL’UNIVERSITÀ DI PADOVA
via S. Massimo, 37 35128 Padova
tel. 049 8071370 - fax 049 8070068
info@centrodarte.it
www.centrodarte.it

Novembre al Planetario

Novembre al Planetario

Ciclo di eventi 2018

Il Planetario di Padova consolida anche per il 2018 le proposte del 2017, proponendosi con i suoi 250.000 visitatori dal giorno della sua inaugurazione, come una delle realtà importanti della città di Padova. Ci saranno anche per il nuovo anno le interessanti proposte degli anni scorsi e in particolare: la nuova lezione “live” pensata per presentare le scoperte di Galileo Galilei agli alunni delle scuole primarie: Scopri il cielo con Galileo; quattro nuovi filmati da abbinare alle lezioni dal vivo: Vacanze nel Sistema solare, Earth, Moon & Sun, Mondi sconosciuti ed Evolution; una nuova alternativa ai laboratorio di osservazione del Sole: “Stelle&Quiz”, una lezione interattiva che arricchisce una lezione dal vivo di domande e risposte.
Da segnalare anche il nuovo filmato Explore che con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, affronterà le scoperte di Keplero spesso contro le convinzioni radicate della sua epoca, per capire come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Programma

Venerdì 2 novembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Novembre Filmato Due piccoli pezzi di vetro
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo.  Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Sabato 3 novembre
ore 16.00
ENGLISH SHOW

Starry Dome: the Seasonal Sky and full dome video "Stars"
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Evolution
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontani.
Evolution è un viaggio iniziato quasi 14 miliardi di anni fa, e che ancora continua. L’evoluzione dell’Universo, delle stelle e delle galassie, dei pianeti e della vita (come noi la conosciamo sulla Terra) e della civiltà umana è un processo inarrestabile. Dalle profondità dello spazio remoto a quelle dei mari terrestri, dalla formazione delle stelle a quella delle prime cellule, seguiremo il lungo percorso dell’evoluzione con sguardo scientifico scoprendo come nell’Universo non ci sia nulla di immutabile ed eterno.

Domenica 4 novembre
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le favole celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 9 novembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Novembre Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 10 novembre
ore 17.30

Live: Tutti i colori delle nebulose Filmato: Stars
Tutti i Colori delle Nebulose: Nebulose: gas, polvere e colori che raccontano il destino delle stelle. Il Live ci porterà a conoscere e ad ammirare questi variopinti protagonisti della Via Lattea.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
Parole note...sotto le stelle

Da Radio Capital e dai teatri di tutta Italia arriva il reading show che lega frasi e poesie emozionanti a immagini e musiche sorprendenti.
Maurizio Rossato, dj audio e video
Giancarlo Cattaneo (Radio Capital), reader
Info: biglietto 10 euro

Domenica 11 novembre
ore 16.00
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le favole celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 17.30
Live: Storie e viaggi con la stella polare Filmato: Stars
Storie e viaggi con la Stella Polare: Stelle che fanno il girotondo intorno alla stella polare. Quali sono? A quali costellazioni appartengono e quali sono le loro storie? Come le vediamo in altre parti del mondo? Andiamo alla scoperta del cielo che non tramonta mai.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 16 novembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Novembre Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo.  Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Sabato 17 novembre, ore 17.30
Live: I Cieli della Divina Commedia Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
I Cieli della Divina Commedia: Il cielo di cui sono private le anime dell’Inferno, il cielo dell’emisfero australe visibile dal monte del Purgatorio, il cielo come meccanismo dai movimenti concentrici del Paradiso: sono i cieli della Divina Commedia. Dai gironi infernali ai cieli paradisiaci scopriremo che la volta celeste è una presenza costante nell’opera di Dante Alighieri. Dalle osservazioni più semplici, al riconoscimento di pianeti e costellazioni fino a giungere all’interpretazione del cosmo, descrivendolo secondo il modello geocentrico: la Divina Commedia è anche un incredibile viaggio fra le stelle.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo.  Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Domenica 18 novembre
ore 16.00

Live: Storie e viaggi con la Stella Polare Filmato: Earth, Moon and Sun
Storie e viaggi con la Stella Polare: Stelle che fanno il girotondo intorno alla stella polare. Quali sono? A quali costellazioni appartengono e quali sono le loro storie? Come le vediamo in altre parti del mondo? Andiamo alla scoperta del cielo che non tramonta mai.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Flmato: Evolution
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontani.
Evolution è un viaggio iniziato quasi 14 miliardi di anni fa, e che ancora continua. L’evoluzione dell’Universo, delle stelle e delle galassie, dei pianeti e della vita (come noi la conosciamo sulla Terra) e della civiltà umana è un processo inarrestabile. Dalle profondità dello spazio remoto a quelle dei mari terrestri, dalla formazione delle stelle a quella delle prime cellule, seguiremo il lungo percorso dell’evoluzione con sguardo scientifico scoprendo come nell’Universo non ci sia nulla di immutabile ed eterno.

Venerdì 23 novembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Novembre Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 24 novembre
ore 17.30

Live: Il Cielo di Novembre Filmato: Evolution
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Evolution è un viaggio iniziato quasi 14 miliardi di anni fa, e che ancora continua. L’evoluzione dell’Universo, delle stelle e delle galassie, dei pianeti e della vita (come noi la conosciamo sulla Terra) e della civiltà umana è un processo inarrestabile. Dalle profondità dello spazio remoto a quelle dei mari terrestri, dalla formazione delle stelle a quella delle prime cellule, seguiremo il lungo percorso dell’evoluzione con sguardo scientifico scoprendo come nell’Universo non ci sia nulla di immutabile ed eterno.
ore 21.00
Andrea Bassato suona Morricone
Andrea Bassato suona alle tastiere alcune rare composizioni di Ennio Morricone, accompagnate dalle proiezioni sulla cupola del Planetario realizzate per l'occasione dall'astronomo Luca Nobili alla regia video.
Melodie che ci faranno vivere da una prospettiva inedita il rapporto tra l'uomo e lo spazio.
Informazioni: biglietto unico € 10

Domenica 25 novembre
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Il Cielo di novembre Filmato: Earth, Moon and Sun
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 30 novembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Novembre Filmato: Mondi sconosciuti
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Mondi sconosciuti: I metodi per individuare i pianeti extrasolari e quali mondi abbiamo scoperto fino ad oggi. Il filmato ci spiega spiega come siamo riusciti a scoprire l'esistenza di pianeti in orbita attorno ad altre stelle nonostante le grandi distanze che ci separano da essi

Biglietti
Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 16 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L'ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 60 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito docenti accompagnatori.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni:
Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: segreteria@planetariopadova.it

orario Segreteria:
dal lunedì al sabato 
dalle 9,00 alle 12,00; dalle 16.30 alle 19.30

Domeniche in famiglia 2018-2019

Domeniche in famiglia 2018-2019

Spettacoli teatrali per bambini e ragazzi

Storica rassegna teatrale rivolta alle famiglie. Saranno quattro gli appuntamenti in cartellone a partire dal 25 novembre 2018 con lo spettacolo proposto da Accademia Perduta Romagna dal titolo "L'acciarino magico", da una fiaba di Andersen.

Programma
Inizio spettacoli: ore 16.00

25 novembre 2018
Accademia Perduta Romagna
L'acciarino Magico

Una fiaba di Andersen meno nota, ma non per questo meno cara all’immaginario collettivo, narra la storia di un prode soldato e del suo rocambolesco rientro dalla guerra. Ad accompagnare il pubblico nel racconto, la forza evocativa del teatro di narrazione di Andrea Lugli si arricchisce dei contributi di Stefano Sardi con i suoi virtuosismi e con le sue sorprese: canti, suoni, effetti multimediali creati da una pedaliera multi effetto. Avventura, coraggio e passione, cosa chiedere di più ad una fiaba? Niente, bisogna solo fare silenzio dentro e fuori di noi, e cominciare ad ascoltarla.

20 gennaio 2019
Fondazione Teatro Ragazzi Giovani Torino Onlus Centro di Produzione Teatrale
Il re pescatore

È la storia di un Re, un tempo leggendario, che ha abbandonato tutto per dedicare il suo tempo a pescare un pesce fra milioni di pesci. Un pesce favoloso che porta con sé un segreto e che dal fondo del mare lo chiama con voce amica.
Una favola delicata e divertente sul tempo, custode come il mare dei nostri sogni e desideri più segreti. In scena il teatro d’attore di Pasquale Buonarota, Elena Campanella e Alessandro Pisci si esprime in tutte le sue multiformi declinazioni: racconto, dialogo, canto, gioco.

3 febbraio 2019
Teatro Gioco Vita
Il più furbo. Disavventura di un incoreggibile lupo
Dall'opera di Mario Romos
Lo spettacolo è tratto dai libri del celebre scrittore francofono Mario Ramos (Il più furbo, Il più bello e Il più forte).
La storia inizia narrando la classica fiaba di Cappuccetto Rosso, solo che una volta arrivato a casa della nonna il lupo, con indosso la camicia da notte rosa della vecchina, rimane chiuso fuori dalla porta. Così conciato si imbatte in alcuni personaggi delle fiabe (i Tre Porcellini, i Sette Nani, il Principe Azzurro) che invece di avere paura di lui, lo scambiano per l’innocua vecchina mettendo fortemente in crisi la sua vanità. Il più furbo vede in scena un solo attore-narratore, Andrea Coppone, che, aiutandosi con il ricco repertorio di tecniche d’ombra proprie del linguaggio teatrale di Teatro Gioco Vita e con una qualità di movimento fortemente coreografica, interpreta tutti i personaggi delle fiabe e ci conduce dentro un mondo sorprendente.

10 marzo 2019
Stivalaccio Teatro
UCCI!UCCI! Pollicino e altre fiabe

Un tuffo nelle fiabe della tradizione, da Collodi a Calvino passando per i ricordi dei nonni. Si dice Pollicino, Cecino o Puccettino? Biancaneve o Bella Venezia? Come nel gioco del “telefono senza fili” le storie sono giunte fino a noi arricchite della fantasia di ogni narratore. In questo caso i narratori sono due bambini, Emilio e Susanna, che vivono la paura in modo diverso. Cominciano così a raccontarsi le storie che più li terrorizzano, condite da streghe, fantasmi e genitori crudeli! La paura diventa dunque un gioco in cui i due bambini si troveranno a recitare e inventare, fino a dimenticarsi dell’Orco, o meglio, a saperlo affrontare con il sorriso.

Informazioni
Biglietti: posto unico numerato 7,00 euro
I biglietti degli spettacoli della rassegna Domenica in famiglia possono essere acquistati presso la biglietteria del teatro Verdi anche online.
Abbonamento ai 4 spettacoli: 24,00 euro

Biglietteria del Teatro Verdi
Tel. 049 8777011 - fax. 049 661053
www.teatrostabileveneto.it
info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it

Teatro Stabile del Veneto-Teatro Verdi

Teatro Stabile del Veneto-Teatro Verdi

Stagione di prosa 2018-2019

Programma

La Stagione 2018/2019 segna un nuovo inizio per il progetto culturale del Teatro Stabile del Veneto. Una nuova fase che vuole capitalizzare gli eccellenti risultati registrati nel precedente triennio, a partire dall’aumento del numero di spettatori (+42%) e di abbonati (+15%), e lanciare al contempo nuove sfide artistiche, sostenendo originali progetti produttivi che prevedano un sempre più forte intreccio tra le diverse arti della scena, teatro, musica e danza, e arricchendo la programmazione con proposte che abbattano gli steccati dei generi per aprirsi a forme ibride capaci di sorprendere ed emozionare lo spettatore.
Tutto ciò con l’obiettivo di incontrare i gusti dell’affezionato pubblico padovano, a partire dai tanti abbonati che nel tempo hanno saputo sviluppare un sempre più acuto sguardo critico e una vivace curiosità culturale, ma anche per intercettare un pubblico nuovo, di anno in anno più numeroso e partecipe, dando al contempo maggiore centralità alle Città che ospitano le 2 sale gestite dallo Stabile: Padova con il Teatro Verdi e Venezia con il Teatro Goldoni.

Centrali come al solito le produzioni del Teatro Stabile del Veneto, che quest’anno tra Padova e Venezia comprendono ben 8 spettacoli, che spaziano dal teatro di prosa al teatro musicale e alla danza contemporanea, con originali riletture di classici (Tempesta, Orestea, Vanja, Il malato immaginario), e incursioni al confine tra musica contemporanea, poesia, filosofia e religione (Sconcerto, Generare Dio) e nel sempre più ricco filone goldoniano (Le baruffe chiozzotte e La Casa Nova).
Prosegue l’indagine già avviata nelle precedenti stagioni sui due indirizzi principali, Ispirazioni Classiche e Parole Contemporanee, a cui si aggiunge un nuovo percorso di ricerca dedicato al Dialogo tra le Arti, con l’obiettivo di mischiare le carte e abbattere gli steccati tra generi (teatro, danza, musica) per aprirsi a forme ibride capaci di sorprendere ed emozionare lo spettatore.

Ecco il cartellone della Stagione di Prosa al Teatro Verdi di Padova.

Programma
2 novembre 2018, ore 20.45
Anteprima Stagione

Teatro Stabile del Veneto-Orchestra di Padova e del Veneto
GENERARE DIO
Da un testo di Massimo Cacciari
Con: Massimo Cacciari e l'Orchestra di Padova e del Veneto
Direttore: Marco Angius
Regia di Giuseppe Emiliani
Prima ed esclusiva nazionale di una nuova produzione dalla fronte impronta musicale, realizzata con l'Orchestra di Padova e del Veneto.

Dal 14 al 18 novembre 2018, orari diversi
Teatro Stabile del Veneto-Orchestra di Padova e del Veneto
SCONCERTO.
Teatro di musica per attore e orchestra

Con Elio e l'Orchestra di Padova e del Veneto
e con Luca Mangoni
Direttore: Marco Angius
Originale esperimento cha va ad incrociare le sensibilità e competenze artistiche di Elio, dello scrittore e poeta Franco Marcoaldi e del compositore conteporaneo Giorgio Battistelli.

Dal 28 novembre al 2 dicembre 2018, orari diversi
Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, CTB Centro Teatrale Bresciano, Teatro de Gli Incamminati
I MISERABILI di Victor Hugo
Adattamento teatrale di Luca Doninelli
Con: Franco Branciaroli
Regia: Franco Però
Le peripezie del generoso galeotto Jean Valjean, di Fantine e di sua figlia Cosette, dell’oscuro Javert, dei Thénardier, di Marius, Gavroche, Eponine e di tutti gli altri “miserabili”, appartengono alla storia non solo della letteratura, ma dell’intero genere umano. Questo romanzo geniale parla a ogni epoca come se ne fosse l’espressione diretta, perché tocca al cuore grandi temi universali come la dignità, il dolore, la misericordia, la giustizia, il male, la redenzione.

Dal 5 al 9 dicembre 2018, orari diversi
Officine del Teatro Italiano-OTI
SHAKESPEARE IN LOVE
dalla sceneggiatura di Marc Norman e Tom Stoppard
Adattamento teatrale di Lee Hall
Con: Lucia Lavia, Marco de Gaudio
Regia: Giampiero Solari
Commedia romantica, rocambolesca ed esilarante, dove direttamente dalla penna di William Shakespeare nasce la storia d’amore più famosa al mondo: quella tra Romeo e Giulietta.

Dal 12 al 16 dicembre 2018
Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto-Teatro Stabile del veneto-CTB Centro Teatrale Bresciano
TEMPESTA
Coreografia: Giuseppe Spota
Musiche originali: Giuliano sangiorgi
Drammaturgia: Pasquale Plastino
Danzatori della Compagnia Fondazione Nazionale della Danza Aterballetto
Un’inedita versione danzata del grande classico shakespeariano coreografata da Giuseppe Spota sulle musiche di Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro, scritte appositamente per lo spettacolo. Con Tempesta la compagnia Aterballetto affronta una sfida: mettere alla prova la danza e la sua capacità di raccontare storie e personaggi di una narrazione teatrale, garantendo una chiara leggibilità della vicenda ma creando anche momenti onirici e visioni di grande fascino.

Dal 9 al 13 gennaio 2019, orari diversi
Zocotoco srl-Teatro di Roma Teatro Nazionale-Fondazione Teatro della Toscana
THE DEEP BLUE SEA
di Terence Rattigan
Con: Luisa Ranieri
e con: Maddalena Amorini, Giovanni Anzaldo, Francesco Argirò, Alessa Giuliani, Aldo Ottobrino, Luciano Scarpa
Regia: Luca Zingaretti
Una travolgente storia d’amore e di passione diretta da Luca Zingaretti e interpretata da Luisa Ranieri. The deep blue sea è considerato il capolavoro dello scrittore inglese Terence Rattigan e contiene uno dei più grandi ruoli femminili mai scritti nella drammaturgia contemporanea.

Dal 23 al 27 gennaio 2019, orari diversi
Goldenart Production e Artisti Riuniti
LA GUERRA DEI ROSES di Warren Adler
Con: Ambra Angiolini e Matteo Cremon
e con: Massimo Cagnina e Emanuela Guaiana
Regia: Filippo DIni

Dal 6 al 10 febbraio 2019, orari diversi
Teatro Stabile di Bolzano
TEMPO DI CHET
La versione di Chet Baker

di Leo Muscato e Laura Perini
Musiche originali di Paolo Fresu
Con: Paolo Fresu (Tromba), Dino rubino (piano), Marco Bardoscia (contrabbasso) e con Alessandro Averone, Rufin Dho, Daniele Marmi, Graziano Piazza, Laura Pozone
Regia: Leo Muscato
Un jazz club: l’assolo straziante di un trombettista fa esplodere applausi scroscianti che ben presto si trasformano in qualcosa che assomiglia a un ricordo, o a un sogno. Appare un uomo con la testa riversa sul bancone del bar: è Chet Baker, uno dei miti musicali più discussi del Novecento, il grido più struggente del XX secolo.

Dal 20 al 24 febbraio 2019, orari diversi
Goldenart Production
PICCOLI CRIMINI CONIUGALI di Éric-Emmanuel Schmitt
con: Michele Placido e Anna Bonaiuto
Adattamento e regia: Michele Placido
Uno spettacolo sulla necessità di rischiare con due interpreti d’eccezione come Michele Placido e Anna Bonaiuto.
Eric-Emmanuel Schmitt firma un ritratto impietoso del rapporto di coppia di sorprendente attualità.

Dal 27 febbraio al 3 marzo 2019, orari diversi
Stivalaccio Teatro-Teatro Stabile del Veneto
IL MALATO IMMAGINARIO di Molière
Con: Sara Allevi, Anna De Franceschi, Michele Mori, Stefano Rota, Marco Zoppello
Regia: Marco Zoppello
In scena il terzo capitolo delle avventure di tre ineffabili commedianti dell’arte: Giulio Pasquati, Girolamo Salimbeni e Veronica Franco, riportati in vita dal Settecento ai giorni nostri dai travolgenti attori della compagnia Stivalaccio Teatro.

Dal 13 al 17 marzo 2019, orari diversi
ITC2000-Terry Chegia
PERFETTA
con: Geppi Cucciari
Testi e regia: Mattia Torre
Assistente alla regia: Giulia Dietrich
Musiche originali: Paolo Fresu
La conduttrice di tanti programmi televisivi e radiofonici di successo, porta in scena un travolgente monologo che racconta un mese di vita di una donna attraverso le quattro fasi del ciclo femminile.

Dal 20 al 24 marzo 2019, orari diversi
Aganoor-Fondation d'Enterprise Hermès-Centrale Fies-Teatro Metastasio di Prato TPE-Teatro Piemonte Europa-Teatro Stabile del Veneto
ORESTEA
Agamennone, Schiavi, Conversio

Sull'Orestea di Eschilo
In collaborazione con il laboratorio Teatro per l’università dell’Ateneo Patavino coordinato da Caterina Barone
Quello proposto da Anagoor è un teatro fatto di visioni affascinanti ed estremamente contemporanee. Un immaginario inedito e potente, che mescola il canto e l’orazione ad un sapiente utilizzo del video in scena. L’Orestea di Eschilo è l’unica tragedia ad essere giunta completa fino ai giorni nostri dal V secolo a. C.

30 e 31 marzo 2019, orari diversi
Bags Entertainment
VORREI ESSERE FIGLIO DI UN UOMO FELICE
L'Odissea del figlio di Ulisse, ovvero come cerscere con un padre lontano

Nato da un progetto di Rai 5 sull’Odissea, Vorrei essere figlio di un uomo felice è diventato con il tempo una sorta di magico deposito delle immagini e delle storie più amate da Gioele Dix. Un punto di vista del tutto personale, estremamente divertente ma al tempo stesso profondo, che usa come filo conduttore la vicenda di Telemaco che cerca il perduto padre Ulisse per diventare un discorso sulla paternità in generale, teatralmente solido, strutturato, con profondità improvvise e toccanti.

Dal 3 al 7 aprile 2019, orari diversi
Teatro Stabile di Napoli Teatro Nazionale-Teatro Stabile di Genova-Teatro Nazionale
SEI PERSONAGGI IN CERCA D'AUTORE di Luigi Pirandello
Con: Eros pagni, Federica Granata, Gaia Aprea, Gianluca Musiu, Silvia Biancalana, Angela Pagano, Paolo Serra, Maria Basile Scarpetta, Giacinto Palmarini, Federica Sandrini, Alessandra Pacifico Griffini, Paolo Cresta, Enzo Turrin, Ivano Schiavi
Regia: Luca De Fusco
Dramma più famoso di Luigi Pirandello e Luca De Fusco lo mette in scena, seguendo il suo percorso di contaminazione tra teatro e cinema, scegliendo come protagonista il grande Eros Pagni. Il testo è una delle massime riflessioni sulla natura stessa del teatro nella drammaturgia del Novecento.

Dal 10 al 14 aprile 2019, orari diversi
Goldenart production
IL PADRE
di Florian Zeller
Con: Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere
Regia: Piero Maccarinelli
Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere sono i toccanti protagonisti del testo di Florian Zeller, che riesce a indagare un tema tragico come la malattia mantenendo un tono leggero ma mai superficiale. La forza di questa pièce consiste nel saper raccontare con delicatezza e intelligenza il vissuto di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone, provocando nello spettatore sia coinvolgimento sia smarrimento.

Dal 3 maggio al 9 giugno 2019, orari diversi
Centro culturale Altinate San Gaetano
Teatro Stabile del Veneto
VANJA
Scene dalla vita

libero adattamento di Alex Rigola
Da Anton Pavlovič Čechov
Con: Antonietta Bello, Angelica Leo, Michele Maccagno

Informazioni
Centralino: Tel. 049 8777011
Biglietteria: Tel. 049 87770213
info.teatroverdi@teatrostabileveneto.it
www.teatrostabileveneto.it

 

 

XII Tournée giovani talenti russi

XII Tournée giovani talenti russi

Concerto

L' Associazione amici della Russia e il Comune di Padova presentano l'evento "Giovani Talenti Russi in Tournée".
I talenti Russi che si esibiranno nella tappa padovana della dodicesima tournèe provengono dai Conservatori P.I.Tchaikovskji di Mosca e Rimsky-Korsakov di St. Pietroburgo e sono musicisti che pur nella loro giovanissima età hanno già vinto prestigiosi concorsi internazionali e hanno avuto modo di esibirsi nelle maggiori rassegne musicali europee e di altri continenti.

Si esibiranno:
Ivan Smirnov violino,
Ivan Eremin tromba,
Alexandr Kliucko pianoforte
Dimitri Kalasnikov pianoforte.

Informazioni
Biglietti: Ingresso ad offerta libera

amiderus.padova@gmail.com
Tel. 348 3709003 - 347 1113994

Lasciateci sognare...

Lasciateci sognare...

Festival di danza 2018

Programma

Edizione 2018 della Rassegna "Lasciateci sognare..." a cura dell'Associazione La Sfera Danza.
Con la sua XV edizione, il Festival si conferma come un progetto artistico di grande qualità, un lavoro dedicato all'arte della danza, espressione artistica che si è sviluppata ed evoluta nel tempo, utilizzando in modi differenti il linguaggio del corpo.
Oltre venti appuntamenti dedicati a tutti gli appassionati della danza classica e contemporanea d’autore, in un corollario di ambiziosi progetti culturali con la partecipazione di artisti e compagnie di grande creatività e talento e con uno spazio dedicato anche alle realtà locali. Il Festival si conferma come una proposta di  grande interesse artistico e culturale e di richiamo internazionale, portando in dote un patrimonio di esperienze e di credibilità su cui è stato allestito un cartellone vario e stimolante, che mette al suo centro la valorizzazione di questa forma d’arte come strumento di crescita personale e civile con una piattaforma eterogenea di eventi e di attività collaterali che coinvolgono soprattutto il mondo giovanile.
Quest’anno si esibiranno grandi nomi della danza classica e contemporanea nazionali e internazionali; saranno ospiti molte realtà di rilievo e alcune delle più importanti compagnie di danza che si sono contraddistinte per l’eccellente qualità dei loro lavori coreografici.

Il titolo del Festival prende spunto dalle parole del Cardinale Carlo Maria Martini: Sognare per il Cardinale Martini non è certo un'evasione dalla realtà  o una scorciatoia, ma un atteggiamento dell'intelletto e del cuore. E' guardare con mente aperta al futuro, pensare in grande, aprire orizzonti, individuare una nuova creatività , ispirarsi a progetti positivi.
Tra le attività collaterali si segnala il grande riscontro avuto dal bando "Crea un'immagine per la XIV edizione del festival", iniziativa che chiede agli studenti di elaborare un'idea grafica che accompagni il Festival. Vincitore per l'edizione 2018 è Beatrice Fusaro

Direzione artistica del progetto: Gabriella Furlan Malvezzi

Programma eventi

Sabato 29 settembre ore 20.45
Teatro Comunale G. Verdi
OMAGGIO A NUREYEV-prima regionale

TEATRO SAN CARLO DI NAPOLI
Direttore ed étoile: Giuseppe Picone
Solisti e Corpo di ballo del Teatro San Carlo di Napoli
Serata dedicata all’indimenticabile artista scomparso Rudolf NUREYEV in occasione della doppia ricorrenza, 80 anni dalla nascita e 25 anni dalla sua morte.
Alcuni tra i più importanti danzatori di fama internazionale provenienti dai Teatri delle Città simbolo della vita artistica di Nureyev gli renderanno omaggio ripercorrendo le tappe più significative della sua carriera attraverso coreografie di repertorio.

Venerdì 5 Ottobre ore 18.30
Salone Risotarente Isola di Caprera-Via Marsilio

DANZARE O MORIRE. UNA STORIA DI CORAGGIO E DETERMINAZIONE
Francesca Bernabini incontra Ahmad Joudeh
Info: Ingresso libero previa prenotazione obbligatoria, posti limitati.
lasferadanza@gmail.com | 340.8418144
Seguirà Aperitivo.

Sabato 6 Ottobre
Teatro Comunale G. Verdi
ore 17.00
VETRINA DI DANZA CONTEMPORANEA

TIMELESS PASSION-Claudio Pisa e Laura De Nicolao
Ispirato a “Il Bacio” di Auguste Rodin.
MONO-Danzatori C.P.P. Progetto #padovandanza2018
ESTRATTI da GIÙ NEL NORD-Mats Ek
HIC ET NUNC | NOI. ORA. QUI - Laura Boato
QUANTO BASTA - E.sperimenti Dance Company

ore 21.00
GALA' DI DANZA CONTEMPORANEA

APPARIZIONE #4; APPARIZIONE #5 - Egribianco danza
SACRIFICE - Ahmad Joudeh
BOLERO – PRIGIONIA DI UN AMORE - C.P.P. Progetto #padovadanza2018
con la partecipazione di Luciana Savignano
PREMIO ALLA CARRIERA SFERA DANZA a LUCIANA SAVIGNANO
Alla signora Savignano sarà consegnata un'opera d'arte creata appositamente dalla pittrice e scultrice padovana Jone Suardi
NINE BELLS - Valerio Longo | Aterballetto e Simone Beneventi

Domenica 14 Ottobre ore 18.00
Teatro ai Colli-Via Monte Lozzo, 16

ETERNO UGUALE
Compagnia KRONOS
Coreografia: Angelo Monaco, Natalia Vinas Roig
Regia: Ornella Pegoraro
Danzatori: Lorienne Beals, Elena Dal Maso, Claudia Mantese, Valentina Mantese, Eleonora Pasin, Elisa Zanetti
L’ispirazione del nuovo lavoro della Compagnia Kronos nasce dal parallelismo tra questo concetto universale e la vita dell’individuo, rappresentata come cambiamento temporale ma non spirituale.

BESTIARIO. INSAZIABILE
Sopot Dance Theatre
Coreografia: Jacek Krawczyk, Joanna Czajkowska, Paulina Wycichowska, Grażyna Słaboń, Joanna Nadrowska, Magdalena Laudańska
Regia: Jacek Krawczyk
Lo spettacolo è ispirato alle opere dello scrittore e drammaturgo Stanislav Ignacy Witkiewicz, noto come Witkacy, ed è costituito da tre parti fluidamente collegate tra loro. Il tema principale dell’allestimento è la perdita di umanità, spiritualità e individualità dell’essere umano, a causa dei cambiamenti avvenuti nella società europea nella prima metà del XX secolo.

Sabato 20 Ottobre ore 18.00
Teatro ai Colli-via Monte Lozzo, 16
IL CIELO, LA TERRA, IL POPOLO - LA FORMULA DELLA DISTANZA

Lu Zheng Ballet
Coreografia: Lu Zheng; NaiLong Song; Churui Jiang
Regia: Lu Zheng
Danzatori: Arianna Limina; Antonio Buonaiuto; Alessandra Berti; Chiara Vecchiato; Chiara Zanaga; Francesco Palmitesta; Marta Pendenza; Marco Belsito; Margherita Petrosino; Perla Gallo; Silvia Legato; Stefano Neri.

Domenica 28 ottobre, ore 18.00
Teatro ai Colli-via Monte Lozzo, 16
MAR Y TIERRA

Duendarte Flamenco
Coreografia: Marta Roverato
Regia: Marta Roverato
DanzatoriI: Marta Roverato e Associazione Duendarte
Le note gioiose e leggere di Alegrías de Cádiz fluttuano nelle onde dell’Oceano Atlantico e ci accompagnano attraverso i pendii della Sierra, nell’entroterra di Malaga per un’intensa Rondeña.

KISS ME HARD BEFORE YOU GO
Balletto Teatro di Torino
Coreografia: José Reches
Regia: José Reches
Danzatori: Lisa Mariani, Viola Scaglione, Wilma Puentes Linares, Flavio Ferruzzi, Hillel Perlman, Emanuele Piras
La morte cerebrale è ormai tristemente consueta. Le persone che soffrono di questa morte diventano spesso donatori di organi. Nel passare di questi organi da un corpo ad un altro, occhi, reni, polmoni, cuore… perdono il proprio nome, la propria identità e vengono chiamati “numeri di cristallo”.

Domenica 11 Novembre
Teatro ai Colli-via Monte Lozzo, 16
ore 17.00

HOME ALONE
Balletto di Roma
Coreografia: Alessandro Sciarroni
Regia: Alessandro Sciarroni
DanzatoriI: Eleonora Pifferi | Simone Zannini

ore 21.00
JENTU
Compagnia Zerogrammi
Coreografia: Stefano Mazzotta
Regia: Stefano Mazzotta
Danzatori: Stefano Mazzotta, Chiara Guglielmi

Domenica 18 Novembre ore 18.00
Teatro ai Colli-Via Monte Lozzo, 16
TRE | 14

DÉJÀ DONNÉ
Coreografia: Virginia Spallarossa
Regia: Gilles Toutevoix
Danzatori: Chiara Burla, Nicholas Guido, Andrea Rampazzo e la partecipazione dei danzatori del corso di perfezionamento professionale riconosciuto dal MIBACT – progetto #padovadanza2018
Un numero infinito nel quale ogni combinazione di numeri è possibile. Infinite coincidenze che generano infinite combinazioni di lettere e ogni messaggio mai scritto
ASMED - BALLETTO DI SARDEGNA
Coreografia e regia: Sara Pischedda
Danzatori: Sara Pischedda
SATURA...SÌ!
ASMED - BALLETTO DI SARDEGNA
Coreografia e regia: Luca Castellano, Sara Pischedda
Danzatori: Luca Castellano, Sara Pischedda

Domenica 25 novembre, ore 18.00
Teatro ai Colli-via Monte Lozzo, 16
THROUGH AURORA’S FEELINGS
Chiara Vecchiato
Coreografia e regia: Chiara Vecchiato
Danzatori: Chiara Vecchiato
Riflessioni.. la mente non si ferma mai.. è un organismo dotato di vita propria.. guardiamo al passato per riconoscerci nel presente, qui e ora.. con il nostro bagaglio di informazioni acquisite e di emozioni scritte indelebili come un tatuaggio sulla pelle, che segnano il nostro divenire..

IL VASO DI BASILICO PAOLO & FRANCESCA
Cantieri Culturali Creativi
Coreografia e regia: Romina Zangirolami
Danzatori: Simona Argentieri ,Giannalberto de Filippis

SHAMIA
Albanian Dancetheater Company
Coreografia e Regia: Gjergj Prevazi
Danzatori: Fjorald Doci, Rosella Pellicciotti, Elton Cefa, Melisa Becovic, Kristina Spahi
E’ un progetto di danza contemporanea, ispirato dal discorso di Hertha Müller, tenuto all’Accademia Svedese del famoso premio Nobel del 2009.

Lunedì 26 novembre, ore 18.00
Teatro ai Colli (via Monte Lozzo, 16)

I SEGRETI DELLA DANZA
Luciano Cannito, CBR Balletto
Coreografia: Luciano Cannito e AA.VV.
Regia: Luciano Cannito
La storia della danza e del balletto raccontata da Luciano Cannito, con semplicità e simpatia, esibizioni dal vivo e proiezioni di immagini d’epoca rarissime.

Informazioni
Ass. La Sfera Danza
fax 049.8360638 - Cell. 340 - 8418144
festivalsferadanza@gmail.com
www.lasferadanza.it

Concorso Lirico Internazionale "Iris Adami Corradetti" 2018

Concorso Lirico Internazionale "Iris Adami Corradetti" 2018

Concerto pubblico dei finalisti

Dal 9 al 13 ottobre 2018 il palco del Teatro Verdi di Padova ospiterà giovani cantanti provenienti da tutto il mondo per la ventinovesima edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico Iris Adami Corradetti, dedicato alla memoria dell'illustre soprano padovano (1904 –1998).
Il Concorso Internazionale di Canto Lirico “Iris Adami Corradetti” è una competizione musicale che rappresenta per Padova una pagina della sua storia musicale. Risale al 1985 la sua prima edizione , quando si volle intitolare al  soprano un Concorso di Canto per  onorarne la figura di grande artista, insigne maestra di canto, e capace e illuminata organizzatrice teatrale.
Nel corso degli anni, la manifestazione canora é cresciuta sul piano della partecipazione, alimentando le aspettative di futura carriera nel mondo della lirica dei tanti giovani che vi partecipano (una media di 150 ogni anno)
Tra i vincitori e finalisti delle passate edizioni che hanno intrapreso una brillante carriera vanno ricordati: Daniela Barcellona, Andrea Concetti, Roberto Aronica, Riccardo Zanellato, Simone Piazzola, Francesca Dotto, Annalisa Stroppa, Luciano Ganci.

Per il 2018, un boom di iscritti, ben 145 cantanti, provenienti da tutto il mondo. Il gruppo più numeroso arriva dalla Corea del Sud. A seguire i cinesi, giapponesi, russi e italiani. E ancora da Israele, Canada, Moldavia, Irlanda, America del Sud, Svizzera e altre nazioni. Il linguaggio dei numeri testimonia l’interesse nel mondo per il Concorso Lirico Internazionale “Iris Adami Corradetti“, giunto quest’anno alla XXIX edizione, che,  con una giuria  internazionale, che vanta  presenze esclusive, a cominciare da  Peter Mario Katona, direttore artistico del Teatro Covent Garden, fa diventare Padova capitale della lirica per una settimana.

Un record di concorrenti per una manifestazione organizzata dal Comune di Padova, in collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto e la Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto e si avvale del contributo del MIBAC e della Fondazione Antonveneta.
Il Concorso si avvale per quest’anno della collaborazione dell’Associazione Cantiere all’Opera a cui è affidata la segreteria organizzativa.

Sabato 13 ottobre alle 21 dopo le prove eliminatorie e semifinali i finalisti selezionati si esibiranno al Teatro Verdi nel tradizionale concerto accompagnati dall'Orchestra di Padova e del Veneto diretta dal M° Steven Mercurio.
Presenterà la serata Lorenza Mario.

Il concerto sarà aperto al pubblico che per la prima volta nella storia del concorso sarà coinvolto attivamente potendo esprimere un giudizio per l’assegnazione di una borsa di studio.

Di grande rilievo internazionale anche la commissione dell’edizione 2018: Presidente della Commissione sarà PETER MARIO KATONA, direttore artistico Teatro Covent Garden, Londra; MARA ZAMPIERI, vice presidente della Commissione; CHRISTOPH SEUFERLE direttore artistico della Deutsche Opera di Berlino; TONI GRADSACK casting manager del Teatro La Scala di Milano; CHRISTINA SCHEPPELMANNdirettore artistico del Teatro Liceu di Barcellona; EVAMARIA WEISER responsabile area artistica del  Festival di Salisburgo;  ELISABETH SOBOTKA sovrintendente del Festival di Bregenz; PETER DE CALUWE, sovrintendente del  Teatro LA Monnaie  Bruxelles; RENATE KUPFER consulente opera casting; UMBERTO FANNI direttore generale del Royal Opera House Muscat; CECILIA GASDIA sovrintendente della Fondazione Arena di Verona.

Informazioni
L’ingresso al concerto è gratuito presentando un invito che potrà essere ritirato presso la biglietteria del Teatro Verdi a partire dall’8 ottobre 2018.

Biglietteria Teatro Verdi
tel. 049/87770213

Comune di Padova - Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Servizio Manifestazioni e Spettacoli
Tel: 0498205623; 049 8205639; 3311611301
concorso.corradetti@comune.padova.it
www.concorsocorradetti.com

Ufficio Stampa:
Studio Pierrepi di Alessandra Canella
Cell: (+39) 348-3423647
E-mail: canella@studiopierrepi.it     www.studiopierrepi.it

Canti e Racconti

Canti e Racconti

Nel centenario della fine della Grande Guerra (1918-2018)

Il coro San Paolo presenta una serata di Canti e Racconti in occasione del centenario della fine della Grande Guerra (1918-2018).

Con la Grande Guerra si assiste ad una particolare diffusione dei canti, quasi tutti corali.
Chi cantava? Cantavano i soldati e i graduati, qualche volta anche gli ufficiali, ma l'alpino cantava più di tutti. La musica, semplice ma diretta al cuore, unita a testi facili da ricordare, ha contribuito ad alimentare il mito degli Alpini, che furono particolarmente prolifici nel musicare le loro gesta.
Non esisteva una scuola di canto, ma si imparava per strada durante le marce, nel cortile delle caserme, in osteria, a orecchio, per imitazione. I soldati cantavano per non essere tristi, per non avere fame, per reagire al sonno, per affrontare la paura. Il canto era una forma di preghiera perchè dava la forza di affrontare e vincere il profondo dolore che spesso li avvolgeva.
Al di là della forma, il contenuto di molti canti ha un carattere di spiritualità e ricorda che proprio quando la guerra sembra travolgere tutto e tutti nella sua spirale di violenza, il sentimento della vita e dell'amore affiora al di sopra di ogni istinto feroce e brutale .

Grazie alle voci di oggi possiamo viaggiare nel tempo e rivivere in modo toccante le stesse emozioni di uomini che diedero così tanto alla Patria.

CORO SAN PAOLO
Voci soliste: Camilla Giacometti, Paola Marcato, Andrea Guglielmi, Giovanni Bisoffi
Pianoforte: Elisabetta Bettio
Direttore: Cecilia Varotto

Programma
Non potho reposare - Giuseppe Rachel
O surdato 'nnammurato - A. Califano/E. Cannio
Ninna nanna - Trilussa/C. Baglioni
Ta pum - Anonimo
Signore delle cime - Bepi De Marzi
La bomba Imbriaga - Bepi De Marzi
In Flanders Fields - J. McCrae/L. Wynants
La guerra di Piero - Fabrizio De Andrè
I'm Dreaming of Home - Philippe Rombi

Informazioni
Ingresso libero

Associazione Nazionale Ex Internati
Federazione Provinciale di Padova
Tel. 049 8033041
anei.padova@gmail.com

La Fiera delle Parole 2018

La Fiera delle Parole 2018

12° Edizione Festival letterario

Dal 2 al 7 ottobre 2018 torna a Padova la Fiera delle Parole, l’attesissima 12° edizione del festival letterario che per cinque giorni farà di Padova la capitale della cultura grazie ai numerosi incontri con i nomi più importanti della letteratura, del cinema, della musica, dell’arte e del giornalismo, italiani e stranieri.

Anche la dodicesima edizione si snoda lungo un percorso che, partendo il 12 settembre da Montegrotto ed Abano Terme, arriva a Padova il 2 ottobre con un ricco calendario di appuntamenti culturali e letterari.
Padova può contare sulla nobile tradizione umanistica e intellettuale e sulle storiche sedi che accoglieranno gli ospiti della Fiera: dal salone trecentesco di Palazzo della Ragione alle stanze di Palazzo Moroni; dalle prestigiose sale del Caffè Pedrocchi, della Sala Carmeli e delalla Sala dei Giganti.
Per non parlare poi del Palazzo del Bo con le splendide Aula Magna e Aula Nievo.
Non manca tuttavia il coinvolgimento dei luoghi deputati alla vita pubblica di chi vive quotidianamente la città: spazi di aggregazione giovanile come il Centro Universitario di via Zabarella o destinati alla cultura per vocazione come il Centro Culturale Altinate San Gaetano; luoghi e le librerie del centro.

Oltre a essere un’importante vetrina per scrittori, artisti e giornalisti e un evento atteso da decine di migliaia di persone ogni anno, la Fiera delle Parole è un’occasione irrinunciabile per far scoprire a bambini e ragazzi, gli uomini e le donne di domani, il piacere di leggere, approfondire, riflettere e condividere.

Ecco gli Autori presenti all'edizione 2018 della Fiera delle Parole.

La manifestazione è ideata e diretta da Bruna Coscia.

PROGRAMMA

Martedì 2 ottobre 2018
Mercoledì 3 ottobre 2018
Giovedì 4 ottobre 2018
Venerdì 5 ottobre 2018
Sabato 6 ottobre 2018
Domenica 7 ottobre 2018

Il Poligrafo è presente alla Fiera delle Parole 2018 con numerosi eventi. QUI il programma.

Informazioni
Ingresso libero a tutti gli eventi fino ad esaurimento dei posti disponibili

info@lafieradelleparole.it
www.lafieradelleparole.it

Ufficio Stampa / Associazione Culturale Cuore di Carta
redazione@cuoredicarta.org
www.cuoredicarta.org

 

RAM 2018-2019

RAM 2018-2019

Eventi ottobre-febbraio

Acronimo di Ricerche Artistiche Metropolitane, RAM ha l'obiettivo di creare in città  delle situazioni artistiche espressive, attraverso mostre, performance, proiezioni, incontri e giornate di studio, workshop, percorsi didattici.
Sarà prima di tutto un autunno di grandi mostre”, commenta l'Assessore alla Cultura Andrea Colasio,con progetti diversi e complementari ospitati negli spazi espositivi più prestigiosi della città.”
Ma l’autunno vede anche la ripresa dell’attività delle grandi istituzioni culturali cittadine, come il Teatro Stabile del Veneto e l’Orchestra di Padova e del Veneto, delle tante stagioni teatrali, musicali, espositive organizzate dalle moltissime associazioni culturali attive in città: si tratta di centinaia di appuntamenti in decine di spazi dove quotidianamente si fa cultura.
Il cartellone comprende grandi mostre, spettacoli con personalità di richiamo, percorsi artistici che si rivolgono alla città con lo sguardo aperto verso la regione e verso i molti turisti che soggiornano a Padova.

RAM è organizzato dal Comune di Padova, con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Scarica la GUIDA COMPLETA degli eventi.

Informazioni
Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Direzione e Servizio Mostre
Via Porciglia, 35
tel 049 8204502-4501
cultura@comune.padova.it
musei@comune.padova.it

Manifestazioni e Spettacoli
Palazzo Zuckermann
tel. 049 8205611-5623
manifestazioni@comune.padova.it

www.padovaeventi.comune.padova.it

Pagine