I tesori del Selvatico

conferenza

Il Selvatico. Una Scuola d'Arte nata 150 anni fa. Dopo essere stata ospitata nelle sedi del convento di san Francesco di Palazzo Sala, nel 1910 il Selvatico si insedia negli spazi dell'ex Macello, una delle più riuscite realizzazioni di Giuseppe Jappeli che, con la sua architettura si presta pienamente alla sua nuova funzione che è stata, è e deve rimanere prestigiosa scuola d'arte padovana.

A due anni dalla chiusura della sede storica del Selvatico e in attesa dell’inizio dei lavori di restauro per il ritorno della didattica nell’antico edificio jappelliano, l’Associazione Amici del Selvatico ha promosso l’incontro con la Soprintendenza Archeologica Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova, Treviso per far conoscere il prezioso lavoro di studio, catalogazione e messa in sicurezza fin qui compiuto.

giovedì 16 gennaio 2020 ore 17:00
Museo Eremitani - Sala del Romanino
ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti

saluti istituzionali
Andrea Colasio
, Assessore alla Cultura
Elio Armano, Presidente Amici del Selvatico
Enrico Ghion, Dirigente Scolastico del Selvatico
 
interventi
Monica Pregnolato, Soprintendenza
Il patrimonio del Selvatico: i provvedimenti di tutela
Elisa Longo, Soprintendenza
Il corpus di disegni: "Rilievi di Antiche Fabbriche Padovane"

Nel corso della conferenza verrà presentato il volume degli Atti della giornata di studio (1 dicembre 2017), La scuola delle arti Pietro Selvatico. 150 anni di storia a Padova, a cura di Luisa Attardi.

Aggiungi un commento