Museo d'Arte Medievale e Moderna

Tra le collezioni del Museo d'Arte Medievale e Moderna quella di dipinti occupa un posto certamente rilevante. Le opere, provenienti da istituzioni religiose e cittadine e da doni di privati, sono oltre 3000, con tavole di Giorgione e di Tiziano e un'ampia panoramica della pittura veneta dal '300 al '700.

I quadri, esposti in Pinacoteca (al primo piano del Museo Eremitani) e ordinati secondo un percorso cronologico, appartengono agli artisti più significativi della storia dell'arte italiana. Da ricordare sono la preziosa croce, che Giotto dipinse nei primi anni del '300 per la celebre Cappella degli Scrovegni, e le tavole del Guariento, che fu il primo pittore presso la corte dei Carraresi e che inaugurò la nascita di una scuola padovana. Allo stesso periodo appartengono le opere di Lorenzo Veneziano e Giovanni da Bologna, che testimoniano il momento di passaggio della pittura trecentesca veneziana al Gotico estremo.

L'arte padovana del '400 è rappresentata dall'umanesimo epigrafico-archeologico di Francesco Squarcione e della sua bottega, dove lavorava il giovane Andrea Mantegna, e dalle tavole dipinte da Jacopo Bellini e da Lorenzo Costa.
Girolamo di Romano, detto il Romanino, Paolo Veronese e Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, sono tre dei maggiori rappresentanti della pittura veneta del Cinquecento.
Il percorso si chiude attraverso opere che documentano lo sviluppo della pittura nel Seicento e Settecento, con dipinti del Padovanino, del Piazzetta e del Tiepolo.
Cinquecentoquarantatrè dipinti della pinacoteca costituiscono la collezione lasciata nel 1864 al Comune dal conte Leonardo Capodilista. Fra questi di grande valore sono le tavole di Giovanni Bellini, di Giorgione , di Tiziano e alcune magnifiche tele di Palma il Giovane e di artisti nordici come Quentin Metsys.

In Pinacoteca sono esposte anche sculture dal Medioevo ad Antonio Canova e bronzetti realizzati da artisti quali Andrea Briosco detto il Riccio e Tiziano Aspetti, mentre nel chiostro minore è allestito il lapidario medievale e moderno.

Fanno parte delle collezioni del Museo d'Arte la preziosa raccolta di arti applicate esposta a Palazzo Zuckermann e costituita da mobili, gioielli, tessuti, ceramiche e avori, quella di incisioni (oltre 20.000) e la collezione di disegni (quasi 3.000).

Info:
Musei Civici agli Eremitani, piazza Eremitani 8
tel. +39 049 8204550 - 51
fax +39 049 8204585
orario: tutto l'anno 09:00 - 19:00
chiusura: tutti i lunedì non festivi, Natale, S.Stefano, Capodanno, I Maggio
biglietteria unica:  Musei Civici agli Eremitani, Sala Multimediale, Palazzo Zuckermann:
intero euro 10.00
ridotto euro 8.00 per gruppi di min. 10 persone
ridotto speciale euro 6.00 per gruppi di min. 10 persone iscritte ad Associazioni aventi finalità istituzionali di tipo socio- culturale e soci convenzionati, i lunedì non festivi per gruppi di almeno 10 persone, over 65 dell'Unione Europea, studenti singoli universitari muniti di libretto fino a 26 anni
ridotto speciale scuole euro 5,00
ridotto Impara il Museo euro 1,00 per scolaresche di Padova e provincia
gratuito bambini fino a 5 anni, giornalisti e guide regolarmente iscritte all'albo

ridotto speciale euro 6.00 per gruppi di almeno 10 persone iscritte ad Associazioni aventi finalità istituzionali di tipo socio-culturale e soci convenzionati, i lunedì non festivi per gruppi di almeno 10 persone, over 65 dell'Unione Europea, studenti singoli universitari muniti di libretto, giovani fino ai 17 anni
ridotto speciale scuole euro 5,00
gratuito (esclusa Cappella) ragazzi fino ai 17 anni di Padova e provincia, disabili, disoccupati, cittadini padovani ogni prima domenica del mese, cittadini padovani over 65 ogni primo martedì del mese - See more at: http://padovacultura.padovanet.it/it/musei/complesso-eremitani#sthash.IQ9yGJqY.dpuf

biglietti cumulativi per visitare più monumenti a prezzi speciali

card convenzionate

Direzione Musei Civici, via Porciglia 35
tel. +39 049 8204513
fax +39 049 8204566

All’interno della sede è permesso fotografare purché: 
• la foto avvenga in forma di istantanea 
• si facciano fotografie a uso personale senza fini di lucro 
• non si venga a contatto/non si tocchi l'oggetto da fotografare • non vengano usate fonti di luce (compreso il flash) 
• non si utilizzino treppiedi

Per raggiungere Palazzo Zuckermann, i Musei Civici e la Cappella degli Scrovegni

dalla stazione FF.SS.: autobus 3/10/12, nei giorni festivi 32/42;
in auto e pullman: uscita autostrada Padova Est, parcheggio Fiera, da via Tommaseo con servizio navetta per il centro città; uscita autostrada Padova Sud e Ovest, parcheggi Prato della Valle con servizio navetta per il centro città, via Valeri (laterale di via Trieste), piazza Insurrezione.
Il centro città è Zona a traffico limitato (ZTL) delimitato da varchi elettronici che leggono le targhe delle auto. Nella ZTL la circolazione è consentita solo ai mezzi provvisti di  apposito permesso. Per saperne di più.
Museo Eremitani e Cappella degli Scrovegni si trovano in zona pedonale.