Palazzo Zuckermann

Nella sede museale di Palazzo Zuckermann trovano sistemazione adeguata il Museo Bottacin, tra i più ricchi al mondo per le raccolte di monete e medaglie, e le straordinarie raccolte di arti applicate e decorative, patrimonio dei Musei Civici padovani.

Palazzo Zuckermann
Corso Garibaldi 33

Museo di arti applicate e decorative
Museo Bottacin

Info

Il grande edificio sorge lungo via Garibaldi, l"arteria viaria che partendo dalla Stazione Ferroviaria raggiunge l"area del Pedrocchi e del Bo, ovvero il cuore del centro storico, e fino a poco tempo fa è stato sede delle Poste Italiane. Si affaccia sul complesso che comprende l'Arena Romana, la Cappella degli Scrovegni e il Museo agli Eremitani: per la sua collocazione è stato individuato come la destinazione privilegiata dell'espansione espositiva delle collezioni dei Musei Civici.

Il Palazzo fu eseguito tra il 1912 e il 1914 dall'architetto milanese Arosio, in stile ancora ottocentesco, su incarico dell'industriale Enrico Zuckermann. Può essere assunto come uno dei simboli della nuova città  borghese sorta tra la fine dell'800 e l'inizio del secolo XX, seguendo la definizione del nuovo asse viario privilegiato che conduceva alla stazione.

Ospita al piano terreno e al primo piano il Museo di Arti Applicate e, al secondo piano, il Museo Bottacin. In un prossimo futuro, il Palazzo è destinato ad accogliere, oltre alle sale espositive museali, una serie di funzioni che agli Eremitani non possono trovare posto, come la ristorazione. Sono previsti spazi di bookshop, controllo ingressi, esposizioni temporanee.


Museo di arti applicate e decorative

Nel Museo di arti applicate e decorative sono conservati gli oltre duemila oggetti appartenenti alle raccolte del civico Museo d'Arte Medioevale e Moderna: vetri, intagli, ceramiche, argenti, avori, gioielli, tessili, mobilio. Un numero elevato di pezzi, per la maggior parte mai esposti al pubblico, che illustra differenti tipologie di manufatti in uso a Padova tra Medioevo e seconda metà  dell'Ottocento.

Suggestive ricostruzioni di ambienti, all'interno del percorso cronologico, permettono al visitatore di calarsi nello spirito e nella vita delle varie epoche, cogliendo l'evoluzione del gusto e delle diverse tecniche artistiche. Inoltre l'esposizione di più oggetti appartenenti alla medesima epoca consente di percepire facilmente i collegamenti fra quanto gli artisti e gli artigiani venivano realizzando nelle loro botteghe.



Museo Bottacin
Nel Museo Bottacin trova una sistemazione funzionale l'intera collezione di Nicola Bottacin, il facoltoso commerciante che nel 1865 legò alla città  il suo patrimonio d'arte e monete, riunito per lo più a Trieste intorno alla metà  dell'Ottocento.

In un'ideale ricostruzione dell'arredamento della sua villa triestina sono esposti i dipinti, i mobili, le sculture, le ceramiche cinesi, le armi antiche e altre opere acquisite per il decoro della sua complessa abitazione, fatta costruire nel gusto eclettico del secolo XIX.

L'esposizione si articola in due itinerari, uno dedicato alle opere d'arte, l'altro alla parte strettamente numismatica. Il percorso espositivo è fondato sulla ricostruzione più corretta possibile dell'ambiente originario e dei gusti della committenza borghese dell'Ottocento. Permette di cogliere quanto fosse diffusa l'attenzione per la pittura e la scultura di carattere accademico o tradizionale, anche se non mancano aperture ad alcuni fermenti innovativi.


Info
Palazzo Zuckermann:
Museo delle arti applicate e Museo Bottacin
corso Garibaldi 33
tel. +39 049 8205664
orario: tutto l'anno 10:00 - 19:00
chiusura: tutti i lunedì non festivi, Natale, S.Stefano, Capodanno, I Maggio
biglietteria unica:  Musei Civici agli Eremitani, Sala Multimediale, Palazzo Zuckermann:
intero euro 10.00
ridotto euro 8.00 per gruppi di min. 10 persone
ridotto speciale euro 6.00 per gruppi di min. 10 persone iscritte ad Associazioni aventi finalità istituzionali di tipo socio- culturale e soci convenzionati, i lunedì non festivi per gruppi di almeno 10 persone, over 65 dell'Unione Europea, studenti singoli universitari muniti di libretto fino a 26 anni
ridotto speciale scuole euro 5,00
ridotto Impara il Museo euro 1,00 per scolaresche di Padova e provincia
gratuito bambini fino a 5 anni, giornalisti e guide regolarmente iscritte all'albo (previa prenotazione con Telerete Nordest)

biglietti cumulativi per visitare più monumenti a prezzi speciali

Per raggiungere Palazzo Zuckermann, i Musei Civici e la Cappella degli Scrovegni
dalla stazione FF.SS.: autobus 3/10/12, nei giorni festivi 32/42;
in auto e pullman: uscita autostrada Padova Est, parcheggio Fiera, da via Tommaseo con servizio navetta per il centro città; uscita autostrada Padova Sud e Ovest, parcheggi Prato della Valle (fermate del tram diretto in centro città), via Valeri (laterale di via Trieste), piazza Insurrezione.
Il centro città è Zona a traffico limitato (ZTL) delimitato da varchi elettronici che leggono le targhe delle auto. Nella ZTL la circolazione è consentita solo ai mezzi provvisti di  apposito permesso. Per saperne di più.
Museo Eremitani e Cappella degli Scrovegni si trovano in zona pedonale.

Direzione Musei Civici, via Porciglia 35
tel. +39 049 8204513
fax +39 049 8204566