Il cognome della pasta

Il cognome della pasta

Spettacolo di Riccardo Pazzaglia

IL COGNOME DELLA PASTA
di Riccardo Pazzaglia
Con Renata Rebeschini, Silvio Barbiero e Matteo Fresch
Regia: Renata Rebeschini

In scena un tavolo da pranzo elegantemente apparecchiato per un solo commensale. Si tratta di uno dei tavoli della sala da pranzo della clinica Wasserman.
Al tavolo è seduto un signore distinto, in abito scuro. Mostra di aver superato la cinquantina. Il suo aspetto severo è reso grottesco dal naso vistosamente incerottato, che ne trasforma il profilo quasi in quello di Cyrano di Bergerac.
Il signore sta attendendo la continuazione della cena e ha un breve battibecco con il cameriere, alla presenza di una misteriosa signora, che esce presto di scena.
Mentre il signore borbotta, un po' irritato per l'atteggiamento del cameriere che in una clinica di quel livello dovrebbe essere impeccabile, entra in scena la signora Pasta. E’ un soprano lirico in chiara eccedenza di peso, che lì alla clinica si trova per seguire una ferrea dieta.
Il dialogo fra i due è esilarante, tra il racconto dell’uomo su un vecchio amore e quelli di lei su… vecchi tentativi per dimagrire.
L’ironia, l’umorismo, l’intelligenza artistica di Riccardo Pazzaglia fanno di questo atto unico un pezzo teatrale assolutamente imperdibile.

Informazioni
Compagnia del Teatro della Gran Guardia
telefono 049 8808792
cell. 335 277788
info@teatrodellagranguardia.it

 

M T W T F S S
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 

Condividi su:

youreporter