Dessaran Festival 2018

Dessaran Festival 2018

Settimana della cultura armena-IIIa edizione

Terza edizione del Dessaran Festival, la settimana dedicata alla cultura armena che porterà a Padova una rappresentazione della cultura armena nelle sue diverse forme attraverso sette imperdibili appuntamenti che avranno come protagonisti alcuni tra i più importanti artisti del panorama italiano e internazionale.

Un lungo viaggio tra musica, teatro, letteratura, calligrafia, cinema ed enogastronomia che vuole esplorare questa antichissima cultura andando a toccare anche le tante civiltà che ad essa si sono intrecciate nei millenni della sua esistenza.
Da qui il titolo Dessaran che in armeno significa “l'orizzonte, il confine di ciò che vedi” e l'obiettivo, come dichiarano la direttrice artistica Antonia Arslan e l'Assessore alla Cultura Andrea Colasio, di gettare lo sguardo verso “tanti orizzonti diversi, ma anche nessun orizzonte definito ed escludente, in uno scambio fruttuoso e allegro di saperi, cognizioni, suggestioni antiche e moderne”.

Programma

26 novembre 2018, ore 21.00
Piccolo Teatro Don Bosco-Via Asolo2
EVENTO DI APERTURA
Una bestia sulla luna

Da un testo di Richard Kalinoski
Con: Elisabetta Pozzi
Regia di Andrea Chiodi
Milwaukee, 1921. Aram è fuggito dal genocidio del popolo Armeno in cui è stata assassinata tutta la sua famiglia. Vuole disperatamente ricostruirsi una vita e una discendenza: decide di sposare per procura una donna armena, Seta (Elisabetta Pozzi). Ne nascerà una storia d’amore difficile, in bilico tra conflitti e silenzi, tradizione e voglia di cambiamento, dolore del passato e speranze per il futuro.
Andrea Chiodi porta in scena un testo commovente, vincitore di cinque premi Molière in Francia, con la magistrale interpretazione di una delle più grandi attrici del teatro italiano.

27 novembre 2018, ore 18.00
Museo della Padova Ebraica - Palazzo Antico Ghetto
Tra sottomissione e resistenze. Congiunzioni fra Armeni ed Ebrei in Oriente

In collaborazione con Adei-Wizo
Pomeriggio dedicato a due libri La stella e la mezzaluna di Vittorio Robiati Bendaud e I peccati dei padri di Siobhan Nash-Marshall, entrambi inseriti nella collana diretta da Antonia Arslan "Frammenti di un discorso mediorentale".

28 novembre 2018, ore 21.00
Auditorium Centro Culturale Altinate San Gaetano
Da Ismene a Jole: viaggi che durano una vita

Incontro con Antonia Arslan e Matteo Righetto e la musica di Maurizio Camardi e Ilaria Fantin
Un viaggio tra le frontiere dell'Impero Ottomano e quelle tra l'Italia e l'Austria, in cui le protagoniste mostrano la loro determinazione e il loro coraggio imparando a chinare la testa e poi a risollevarsi piano piano.
In collaborazione con la Scuola di Musica Gershwin e abbinato a una degustazione offerta dalla Pasticceria Giotto.

29 novembre 2018, ore 21.00
Sala dei Giganti-Palazzo Liviano

Canti dall'Armenia
Con: Anais Rebecca Heghoyan, mezzosoprano e Kristina Arakelyan, pianoforte.
Repertorio appositamente pensato per il festival con opere di Khachaturian, Fauré, Baghdasaryan, Komitas, david Bek, Tigranian, Stepanian, Emin e della stessa Arakelyan.
In collaborazione con l'Associazione ItaliArmenia.

30 novembre 2018, ore 18.00
Sala Rossini del Caffè Pedrocchi
Incontro-degustazione con Anna Maria Pellegrino

La cuoca-foodblogger descriverà le antiche ricette della cucina armena: conoscenze, segreti, gesti rituali ripetuti ed affidati amorevolmente di mano in mano e di generazione in generazione e che racchiudono in sè le preziose tradizioni culinarie del popolo armeno.
Conduce Antonia Arslan
Evento abbinato ad una degustazione di tipici dolci armeni e vini della produzione veneta.

1 dicembre 2018, ore 17.30
Musei Civici Eremitani-Sala del Romanino
Evento speciale dedicato all'arte della calligrafia armena

In collaborazione con Norayr KasperIn della Norayr Kasper Cinema INC
Con: Ruben Malayan
Affascinante viaggio alla scoperta della tradizione calligrafica armena tra passato e presente, che traccerà l'evoluzione dei segni alfabetici disegnati a mano, dagli inizi del V secolo fino ai libri di calligrafia dei padri Mechitaristi a Venezia e a Vienna.

2 dicembre 2017, ore 21.00
MPX-Multisala Pio X
Proiezione del film "Hotel Gagarin" di Simone Spada

Una commedia che racconta la storia di cinque italiani squattrinati e in cerca di successo che vengono convinti da un sedicente produttore a girare un film in Armenia. I loro sogni vengono purtroppo infranti ma nonostante tutto la troupe trova il modo di trasformare questa esperienza spiacevole in un'occasione indimenticabile che farà loro ritrovare la spensieratezza e la felicità perdute.
Info: Biglietto unico € 5,00

Informazioni
Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito con obbligo di prenotazione fino ad esaurimento posti.
La prenotazione dà diritto all’accesso in sala fino a 15 minuti prima dell’inizio dello spettacolo. Oltre tale orario i posti non occupati verranno riassegnati.

tel. 342 1486878
dessaran@nairionlus.org
www.nairionlus.org

Incontro con Luis Sepúlveda e Roberto Vecchioni

Incontro con Luis Sepúlveda e Roberto Vecchioni

Il Natale della Fiera delle Parole

Doppio appuntamento da non perdere con la letteratura e la musica. Ospiti d'eccezione a Padova, Palazzo della Ragione, due grandi personaggi del nostro tempo: Luis Sepúlveda, autore come pochi che riesce a parlare al cuore delle persone e Roberto Vecchioni con l'intramontabile forza della sua musica.
Alle ore 18:30, il grande scrittore cileno Luis Sepúlveda presenta il suo nuovo libro Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa (Guanda), una storia di amore per la natura, raccontata dalla voce della Balena Bianca. La favola e il mito, le credenze e usanze del popolo Mapuche al quale Luis Sepúlveda appartiene, popolano questa storia ricca di fascino e di poesia: ma anche la crudele realtà degli uomini malvagi, dei balenieri che cacciano le balene per profitto e invadono il tranquillo territorio degli animali marini che vivono in pace e in armonia.
Con Nicolò Menniti Ippolito
Alle ore 21:00, Roberto Vecchioni presenta il suo nuovo album L’infinito, album che tra le altre cose, contiene l’eccezionale ritorno sulla scena musicale di Francesco Guccini che, per la prima volta, duetta con Roberto Vecchioni nel singolo Ti insegnerò a volare, ispirato al grande Alex Zanardi. Un album manifesto, un’unica canzone divisa in 12 momenti in una dimensione temporale verticale che rinvia al tema dalle suggestioni letterarie.

«Dopo il grande successo della tredicesima edizione - racconta Andrea Colasio, assessore alla cultura del Comune di Padova - la Fiera delle Parole continua ad offrirci occasioni di incontro con grandi autori e accompagna la nostra città in un percorso di scoperta e riscoperta della forza della parola, della musica, dell’arte come strumenti che ci aiutano a non smettere mai di crescere».

La manifestazione è ideata e diretta da Bruna Coscia.

Informazioni
Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
info@lafieradelleparole.it
www.lafieradelleparole.it

Ufficio Stampa / Associazione Culturale Cuore di Carta
redazione@cuoredicarta.org
www.cuoredicarta.org

 

Suoni d'autunno 2018

Suoni d'autunno 2018

Ensemble di chitarre Sesta in Re e quartetto d'archi Le Dame

L'Orchestra Giovanile del Veneto propone anche per il 2018 la Rassegna Suoni d'autunno. Protagonista sarà l'Ensemble Sesta in Re, diretto dal M° Francesco Maria Ranzato e il quartetto d'archi Le Dame, con con alcuni concerti a Padova e Provincia.

Ensemble di chitarre "Sesta in Re"
Zoltan Hodossy - Stefano Bertin - Claudia Gelmi Aisha Ginestri - Lorenzo Lievore - Eleonora Malaman Camilla Midollini - Enrico Muscardin - Alice Rettore Marco Tomasin - Michele Trolese - Samuele Trolese Luca Zurini  
Francesco Maria Ranzato, direttore

Quartetto d’archi “Le dame”
Karen Granieri - Pushpa Castanìa - Rowena Pila, violini
Enrica Frasca, violoncello

Programma
Musiche di: Edvard Grieg, Georges Bizet , Antonin Dvorak, Antonio Vivaldi , J. Sebastian Bach, Michael Jackson, Gipsy Kings, Pharrel Williams, Sparks Jeremy, Raul Borges

Informazioni
Ingresso ad offerta libera
tel. +39 348 7028950
e-mail: segreteriaogv@gmail.com
www.orchestragiovaniledelveneto.it

Padova Incontra la Cina

Padova Incontra la Cina

Padova incontra la Cina martedì 27 e mercoledì 28 novembre al Centro culturale Altinate San Gaetano (via Altinate 71), in una due giorni alla scoperta di prodotti, tradizioni e usanze tipici e per la promozione del commercio e degli scambi internazionali.
Non mancheranno i tradizionali dragoni, protagonisti della suggestiva danza del Drago e del Leone che aprirà la manifestazione martedì 27 novembre alle ore 14.30 con partenza da Palazzo Moroni e arrivo al Centro culturale Altinate San Gaetano, che sarà il centro degli eventi.

L’iniziativa è organizzata dal Consolato Generale della Repubblica Popolare Cinese in Milano con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, in una cornice di  progressivo consolidamento delle relazioni culturali della nostra città con la Cina, con l’obiettivo di rafforzare i rapporti con istituzioni, operatori economici e turistici, e in particolare di riposizionare Padova come città d’arte, considerato che la Cina è il più grande mercato del turismo, non solo in termini di numero di viaggiatori, ma anche in termini di spesa.

Informazioni
Ingresso libero

Assessorato alla Cultura
Tel. 049 8204530-4502
biancom@comune.padova.it
cultura@comune.padova.it
 

OPV Families&Kids 2018/2019

OPV Families&Kids 2018/2019

La grande musica in famiglia

Programma

L'OPV-Orchestra di Padova e del Veneto ripropone anche per il 2018-2019 la Rassegna Families & Kids, una proposta fatta non di concerti tradizionali ma di occasioni informali e coinvolgenti, appositamente pensate per il pubblico dei più piccoli e per i nuclei familiari, in cui sarà  l'Orchestra stessa a raccontarsi, con l'aiuto di un musicista/attore che dialogherà  con il pubblico, il solista e tutti i musicisti.
Sei spettacoli, da novembre a maggio, all’Auditorium Pollini, all’Orto Botanico e al Centro Culturale Altinate San Gaetano per l’ottava edizione della rassegna musicale che l’Orchestra di Padova e del Veneto dedica ai bambini e alle famiglie. Per la prima volta “Families&Kids” diventa un libro illustrato con il Carnevale degli animali di Saint-Saëns pubblicato da Carthusia Edizioni con i testi di Elisabetta Garilli, le illustrazioni Valeria Petrone e le musiche eseguite dall’OPV.
L'obiettivo è sempre quello del dialogo e dell'ascolto con orecchie nuove: far conoscere la musica con le sue infinite potenzialità, come espressione di forme e colore, di movimento e suono.

La rassegna è realizzata grazie al contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione del Veneto e del Comune di Padova; in collaborazione con l’Atelier Elisabetta Garilli, con il Teatro Stabile del Veneto e con l’Orto Botanico di Padova / Università degli Studi di Padova; con il sostegno del Rotary Club Padova e la partnership tecnica di Mediagraf.

Programma eventi

Sabato 24 novembre 2018, ore 15.30 e 17.30 (due turni)
Auditorium Pollini
Il carnevale degli animali
Orchestra di Padova e del Veneto

Mimma Campanile, Direttore
Roberto Paruzzo e Susanne Satz, duo pianistico
Elisabetta Garilli, voce narrante
Valeria Petrone, illustratrice
Musiche di C. Saint-Saëns
Una parata di animali, vivace e coloratissima, sfila sui pentagrammi di Camille Saint-Saëns. Ciascuno con la propria voce e andatura: la gallina che chioccia, gli asini che ragliano, gli emioni che scalciano, i pesci che guizzano… e il Re leone che li tiene tutti a bada col suo ruggito! I testi ironici di Elisabetta Garilli e le sorprendenti illustrazioni di Valeria Petrone ci accompagneranno alla scoperta dello stravagante mondo del Carnevale degli animali.

Sabato 15 dicembre 2018, ore 15.00 e 17.30 (due turni)
Auditorium Centro Culturale Altinate San Gaetano
Lo schiaccianoci
I Fiati dell'Orchestra di Padova e del Veneto
Andrea Tonin, voce narrante
In collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto
Musiche di P.I. Tchaikovsky/A. Tarkmann
La vigilia di Natale, a mezzanotte, uno schiaccianoci a forma di soldatino improvvisamente prende vita. Sarà il protagonista di cruente battaglie contro il Re Topo e i suoi eserciti e si trasformerà in Principe, attraversando il favoloso Regno dei dolci, guidato dalla Fata confetto, a ritmo di valzer, tarantelle e danze esotiche. Il balletto più celebre di Tchaikovsky diventa un appassionante racconto di parole, musica e danza.

Sabato 19 gennaio 2019, ore 17.30
Auditorium Pollini
The Planets: un viaggio spaziale!
Orchestra di Padova e del Veneto

Salvatore Percacciolo, direttore
Elisabetta Garilli, Voce narrante
Serena Abagnato, illustratrice
Giulia Carli, mimo
Musiche di G. Holst/G. Morton
Testo di E. Garilli
Per andare sui pianeti servono alcune cose: un casco, una tuta spaziale, un razzo e… una buona dose di domande! Un racconto intimo, divertente e ironico in cui ogni pianeta è una virtù. Un viaggio spaziale sulle strepitose musiche di Holst in cui Didì, il piccolo protagonista, incontra i pianeti e impara, ma anche insegna. Marte, Venere, Mercurio, Giove, Saturno, Urano, Nettuno… e Plutone? Qualcuno ha visto Plutone?

Sabato 9 febbraio 2019, ore 15.30 e 17.30 (due turni)
Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano
La Gattomachia
Orchestra di Padova e del Veneto

Orazio Sciortino, diirettore
Piercarlo Sacco, violino
Roberto Recchia, voce narrante
Musiche di O. Sciortino
Testo di O. Sciortino, liberamente tratto da La Gatomaquia di L. de Vega
La Gattomachia è una favola sull’amore e sulla gelosia ambientata nella Spagna del Seicento. Racconta le bizzarre vicende di due gatti, Marramaquiz e Micifuf, che si contendono la mano (anzi: la zampetta) della gatta Zapaquilda. Zuffa dopo zuffa, solo l’intervento di Michilda riuscirà a riportare la pace. Una “scatola sonora” nella quale frammenti di melodia, suoni ed effetti saranno i veri protagonisti della narrazione.

Sabato 23 marzo 2019, ore 17.30
Orto Botanico di Padova, Sala delle colonne
In collaborazione con l’Orto Botanico di Padova
Mozart in carrozza: un viaggio musicale a Parigi
Orchestra di Padova e del Veneto

Giacomo Bianchi, violino principale e concertatore
Mario Folena, flauto
Pierdomenico Simone, attore
Musiche di W.A. Mozart e altri
La notizia è sulla bocca di tutti: a Parigi è arrivato un bambino che suona e compone musica al pari dei più grandi maestri! Si chiama Wolfgang Amadeus (anche se gli piace farsi chiamare Amadé), e viaggia con la sua famiglia su una carrozza guidata da un cocchiere chiacchierone. Una nuova avventura per la famiglia Mozart, dopo il viaggio musicale in Italia.
A #tuttigiuperterra non ci sono sedie: grandi e piccini sono invitati a portare dei cuscini da casa per ascoltare il concerto stando seduti sul pavimento, vicino ai musicisti dell’orchestra.

Sabato 4 maggio 2019, ore 17.30
Auditorium Centro culturale Altinate San Gaetano

Tea Time Concert
Orchestra di Padova e del Veneto
Giacomo Bianchi, violino principale e concertatore
Musiche di J.S. Bach e Wolfgang Amadeus Mozart
Collane e braccialetti per le piccole spettatrici (e per le mamme), cravatte e papillon per i piccoli spettatori (e per i papà). Tutti rigorosamente di carta, da colorare a piacere prima di indossarli, per una elegantissima playlist di grande musica all’ora del the che non ha nulla da invidiare ai concerti “per i grandi”.

Informazioni

Biglietti
adulti 8€, bambini e ragazzi 5€ (23 marzo 2019). In tale data con il biglietto del concerto sarà possibile visitare l’Orto Botanico a partire dalle ore 16.00.
biglietto unico 5€ (altre date)
I biglietti sono in vendita online attraverso il sito www.opvorchestra.it o dal sabato che precede ciascun evento presso la Libreria Pel di Carota (via Boccalerie, 29).
Sono disponibili 100 carnet di biglietti per tutti gli spettacoli a € 33 (adulti) e € 30 (bambini e ragazzi). 

Fondazione Orchestra di Padova e del Veneto
Tel. 049 656848 - 656626
info@opvorchestra.it
www.opvorchestra.it

Dicembre e Natale al Planetario

Dicembre e Natale al Planetario

Ciclo di eventi 2018-2019

Il Planetario di Padova conclude anche per il 2018 la sua programmazione annuale, riaffermandosi con i suoi 250.000 visitatori dal giorno della sua inaugurazione, come una delle realtà importanti della città di Padova. Ci saranno anche per questa parte finale dell'anno le consuete e interessanti proposte e in particolare: la nuova lezione “live” pensata per presentare le scoperte di Galileo Galilei agli alunni delle scuole primarie: Scopri il cielo con Galileo; quattro nuovi filmati da abbinare alle lezioni dal vivo: Vacanze nel Sistema solare, Earth, Moon & Sun, Mondi sconosciuti ed Evolution; una nuova alternativa ai laboratorio di osservazione del Sole: “Stelle&Quiz”, una lezione interattiva che arricchisce una lezione dal vivo di domande e risposte.
Da segnalare anche il nuovo filmato Explore e le presentazioni live I buchi Neri, La Stella di Natale, Il Cielo Sbagliato e gli eventi speciali Tiribute To Muse, Il Cielo dell'800 e Andrea Bassato suona Morricone.

Programma

Sabato 1 dicembre ore 17.30
Live: Tutti i colori delle nebulose Filmato: Stars
Tutti i Colori delle Nebulose: Nebulose: gas, polvere e colori che raccontano il destino delle stelle. Il Live ci porterà a conoscere e ad ammirare questi variopinti protagonisti della Via Lattea.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
X-MUSE: Tribute to Muse

Melodie e testi ispirati da suggestioni spaziali che per la prima volta saranno vissute, ascoltate e viste sotto la cupola di un Planetario.
Info: biglietto 10 euro

Domenica 2 dicembre
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le favole celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 7 dicembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Dicembre Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 8 dicembre
ore 17.30

Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 21.00
Il cielo dell'800 fra sogni e conquiste

L'800 è stato un secolo di sognatori, fra i quali astronomi che studiavano il cielo con la sensazione di poterlo afferrare. Un appuntamento che ci porterà a scoprire e a riscoprire il cielo, guardandolo e sognandolo come se ci trovassimo per le strade poco illuminate di una Padova ottocentesca.
Info: Ingresso gratuito

Domenica 9 dicembre
ore 16.00
Live: Le favole celesti Filmato: Stars
Le favole celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Earth, Moon and Sun
Il Sistema Solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontani.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 14 dicembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Dicembre Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 15 dicembre
ore 16.00
Live: Starry Dome: show in English
The seasonal sky + the full dome video "Stars"
ore 17.30
Live: Il Cielo sbagliato Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Il Cielo sbagliato: Le stelle sono tutte uguali? La Luna ci mostra sempre la stessa faccia perchè non gira su stessa? La Stella Polare è la più brillante? Alcune certezze comuni che riguardano il cielo si dimostreranno essere idee sbagliate.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo.  Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.
ore 21.00
Andrea Bassato suona Morricone
Andrea Bassato suona alle tastiere alcune rare composizioni di Ennio Morricone, accompagnate dalle proiezioni sulla cupola del Planetario realizzate per l'occasione dall'astronomo Luca Nobili alla regia video.
Melodie che ci faranno vivere da una prospettiva inedita il rapporto tra l'uomo e lo spazio.
Informazioni: biglietto unico € 10

Domenica 16 dicembre
ore 16.00

Live: Le Favole Celesti Filmato: Earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: I Buchi neri Flmato: Stars
I Buchi neri: Cos'è un buco nero? E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'è al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show adatto a tutte le età.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 21 dicembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Dicembre Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 22 dicembre
ore 17.30

Live: La Stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 23 dicembre
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: La stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Mercoledì 26 dicembre, ore 16.00
Live: Le Favole Celesti Filmato: earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti
: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 28 dicembre, ore 21.00
Live: Il Cielo di Dicembre Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo.  Fra storia e scienza, continuando a scrutare il cielo, “Due piccoli pezzi di vetro” ci accompagna in un grande viaggio che ci riserva ancora molte sorprese.

Sabato 29 dicembre, ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Stars
Il Sistema Solare
: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontani.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 30 dicembre
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: La stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Mercoledì 2 gennaio, ore 16.00
Live: Le Favole Celesti Filmato: earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti
: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 4 gennaio, ore 21.00
Live: La Stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Sabato 5 gennaio, ore 17.30
Live: La Stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 6 gennaio
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: La stella di Natale Filmato: Stars
La Stella di Natale: Cosa guidò i Re Magi sino alla capanna di Gesù bambino? Arriva il Natale e sui nostri alberi brilla la Stella che guidò i re Magi attraverso il deserto. Ma cosa potrebbero aver visto? E' un mistero lungo oltre 2.000 anni e cerchermo di risolverlo andando indietro nel tempo.. Scopriremo quando e perché proprio da Padova inizi la tradizione che associa la Stella a una cometa dalla lunga coda. Vedremo ipotesi e spiegazioni come le supernovae, le "stelle cadenti" e i pianeti erranti.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Biglietti
Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 16 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L'ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 60 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito docenti accompagnatori.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni:
Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: segreteria@planetariopadova.it

orario Segreteria:
dal lunedì al sabato 
dalle 9,00 alle 12,00; dalle 16.30 alle 19.30

Trio Atlantis in concerto

Trio Atlantis in concerto

Caffè letterario multiculturale

Evento inserito nella Rassegna Il Caffè letterario multiculturale ideato e organizzato da Cristina Zavloschi.
In programma il concerto del Trio Atlantis: Deobrat Mishra, sitar, Roberto Olzer, pianoforte, Surojato Roy, tabla.
Introduce Paolo Avanzo.

L’accostamento del pianoforte al sitar e al tabla è più unico che raro nel panorama pur vasto della World Music. La curiosità del pianista Roberto Olzer per la cultura musicale indiana, assieme alla disponibilità al dialogo e alla sperimentazione di Deobrat e Prashant Mishra, zio e nipote di una antica famiglia di musicisti di Benares, ha dato vita ad un Trio con una sonorità inedita e seducente, forte della profondità spirituale dell’India e della ricchezza armonica dell’Occidente. Melodie popolari ed ampi spazi di improvvisazione, temi ispirati, o presi a prestito, dalla tradizione indiana, irlandese, spagnola, alcune fra le infinite declinazioni dell’Anima del Mondo.

Attivo dal 2014, il Trio si è esibito in numerosi festivals italiani (Verbania, Monza, Massa Carrara, Roma, Domodossola), ed ha al suo attivo l’incisione del primo album, Anima Mundi, per l’etichetta Barnum for Art.

Informazioni
Ingresso con prenotazione obbligatoria

Paolo Avanzo 348 0650344
ass.alberodeidesideri@gmail.com
 

La cura della vita

La cura della vita

Tree knitting: 28 alberi per la prevenzione del suicidio e l’aiuto ai sopravvissuti

Inaugurazione: sabato 17 novembre alle ore 11.00

In occasione della Giornata Internazionale dedicata alle persone che hanno vissuto la morte di un loro caro per suicidio, il Comune di Padova, Assessorato alla Cultura e l'Associazione De Leo Fund onlus, organizzano l'evento La Cura della Vita - Tree knitting per la prevenzione del suicidio e l’aiuto ai sopravvissuti.

Ogni anno, il terzo sabato di Novembre, in tutto il mondo si celebra la Giornata Internazionale per i Sopravvissuti alla morte per Suicidio, che prevede una serie di iniziative dedicate a tutti coloro che hanno vissuto la morte di un loro caro per suicidio, per fare in modo che queste persone trovino conforto e comprensione, condividendo storie di guarigione e speranza. 

L'evento artistico di arredo urbano utilizza l’arte del tree knitting per rivestire gli alberi con creazioni a maglia e uncinetto.  L’albero è un simbolo di vita che continuamente rinasce e si rinnova, superando anche la stagione del freddo, del dolore e della perdita. Scaldare gli alberi con il colore significa allora avere cura della vita, in ogni sua forma. 

L’Equipe del laboratorio creativo dell’Associazione De Leo Fund Onlus - madri, mogli, sorelle e amiche che hanno condiviso la loro tragica esperienza - in questi anni ha lavorato con passione e creatività, ricucendo il filo del cuore, trasformando il dolore in amore.  Sono già state realizzate 3 edizioni, a Padova, ad Abano Terme e a Bassano del Grappa. Per questa edizione sono 28 gli alberi “rivestiti” che saranno ospitati nella suggestiva cornice di Prato della Valle.

Tra le novità di questa edizione: l’adozione di un albero per ricordare una persona cara e la possibilità di votare l’albero preferito sulle pagine Facebook e Instagram di De Leo Fund.  L’iniziativa è anche attenta all’ambiente, grazie alla collaborazione con il Nastrificio Victor Spa che fornisce i filati per ricoprire gli alberi. Si tratta infatti quasi interamente di filati di poliestere riciclato di alta qualità, realizzati da Sinterama Spa, azienda produttrice del filato Newlife®, derivato dalla trasformazione di bottiglie di plastica post-consumo mediante un processo meccanico (non chimico) made in Italy e certificato al 100%, che rende l’iniziativa ecosostenibile.  La realizzazione di questo progetto è stata possibile grazie a Nastrificio Victor Spa, Carel Spa, Diemme Caffè e Assisto.

Integra il progetto La Cura della Vita l’incontro “Parlare di lutto si può”, organizzato il giorno precedente, venerdì 16 Novembre, alle ore 17.30 presso lo Studio Teologico della Basilica del Santo. L’incontro, aperto alla cittadinanza, permetterà di riflettere su quali siano i modi migliori per aiutare chi è in lutto.  Tra i relatori: Diego De Leo, p r o f e s s o r e e m e rit o di p sic hia t ria , G riffit h U niv e r sit y , Presidente De Leo Fund Onlus, Laura Tassara, psicologa Clinica, De Leo Fund Onlus,
Leo Nahon, psichiatra - psicoanalista, Ospedale Niguarda, Milano.

Per informazioni e prenotazioni
Associazione De Leo Fund Onlus
Riviera dei Mugnai 8, Padova
tel. 049 8766309 - eventi@deleofundonlus.org
www.deleofund.org

Arti Inferiori 16° edizione

Arti Inferiori 16° edizione

Stagione teatrale 2018-2019

MPX-Multisala Pio X
Dal 6 dicembre 2018 al 4 aprile 2019

Libretto

Arti Inferiori è la rassegna teatrale promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova in collaborazione con Arteven, e che giunge quest'anno alla sedicesima edizione.

Un progetto culturale - dice l'Assessore alla Cultura Andrea Colasio - che, spaziando dal teatro d’attore e d’autore a quello musicale fino al circo contemporaneo, offre un ampio orizzonte di proposte. Tra arte, acrobazia e danza,  clownerie e acrobatica, racconti esilaranti, storie d’amore, percorsi di vita, favole ricche di emozioni e poesia la programmazione si preannuncia ancora una volta articolata e varia, e sempre di grande interesse.

Apertura della nuova edizione il 6 dicembre con Night Garden della Compagnia Evolution Dance Theater, uno spettacolo di pura ed emozionante evasione che, unendo l’arte, la danza e le doti acrobatiche dei ballerini alla magia di ambientazioni tratte dal fantastico mondo della natura notturna, accende la fantasia del pubblico.
In cartellone un totale di nove appuntamenti che si chiuderanno il 4 aprile con una favola metropolitana ricca di emozioni, musica e poesia. In scena Simone Cristicchi con Manuale di volo per uomo.

Programma
Inizio spettacoli: ore 21.00

6 dicembre 2018
EVOLUTION DANCE THEATER

Night Garden
direttore artistico e coreografo Anthony Heinl
co-direttore e assistente coreografo Nadessja Casavecchia
Nel buio della notte, sul palco senza scenografia, si materializza un mondo incantato in cui gli spettatori sono guidati in luoghi straordinari da bizzarre creature luccicanti. “Creativity in motion” è il motto della
eVolution dance theater e nel loro ultimo lavoro viene messo ben in pratica attraverso le numerose creature immaginate e lo scenario onirico che mescola realtà e finzione. Le tracce musicali, che spaziano dai Massive Attack ai Radiohead, contribuiscono a creare l’atmosfera di un sogno ad occhi aperti.

13 dicembre 2018
MANUELA LO SICCO E SABINO CIVILLERI
Ballarini, capitolo III
Uno spettacolo di Eamma Dante
con Manuela Lo Scicco e Sabino Civilleri
In una stanza una vecchia donna è china su un baule aperto: si alza con in mano una spina elettrica e una presa e non appena le collega sopra la sua testa si accende il firmamento. Da un altro baule appare un uomo vecchio, che la guarda e le sorride amoroso. Lui si avvicina e ballano fino a quando non estrae dalla giacca un orologio da taschino: meno 5… meno 4… meno 3… meno 2… meno 1… Al rintocco della mezzanotte lui fa scoppiare un piccolo petardo e si baciano. Poi tira fuori una bottiglia di spumante, mentre lei dal suo baule prende un velo da sposa e se lo appoggia sulla testa, facendo suonare un vecchio carillon. Si tolgono la maschera da vecchi, inforcano gli occhiali e riprendono a danzare. Sulle note di vecchie canzoni lui e lei festeggiano l’arrivo di un nuovo anno, ballando a ritroso la loro storia d’amore.

24 gennaio 2019
FRANCESCA INAUDI
Preziosa

di Maria Teresa Venditti
regia di Luca De Bei
Preziosa ripercorre le tappe fondamentali della sua vita attraverso tutte le volte in cui ha tentato il suicidio: a tre anni gettandosi dal seggiolone, a undici anni cercando di soffocare con delle Big Babol, a quindici anni, tagliandosi le vene.
Con un registro brillante, ma in grado di toccare corde profonde e di grande umanità, la protagonista racconta della sua sindrome d’abbandono, dei genitori anaffettivi, dei suoi sgangherati rapporti di coppia, della migliore amica divenuta mito, della psicoterapia, della difficoltà a chiedere aiuto… Ma anche del miracolo della vita che regala sempre un’ennesima opportunità.

31 gennaio 2019
ENRICO LO VERSO
Uno, nessuno, centomila

In occasione del 150esimo anniversario della nascita di Luigi Pirandello
dal romanzo di Luigi Pirandello
adattamento e regia di Alessandra Pizzi
produzione ERGO SUM
Un omaggio a Luigi Pirandello, attraverso l’adattamento teatrale del più celebre dei suoi romanzi: la storia di un uomo che sceglie di mettere in discussione la propria vita, a partire da un dettaglio minimo e insignificante. Il pretesto è un’osservazione banale su un particolare fisico da cui si dipanano i dubbi di un’esistenza. Le cento maschere della quotidianità lasciano il posto alla ricerca del sé autentico e profondo, l’ironia della scrittura rende la situazione paradossale e grottesca, accentuando gli equivoci.
La vita si apre come in un gioco di scatole cinesi, sul fondo della quale si trova l’essenza: a volte abbandonare i centomila per cercare l’uno può significare fare i conti con il nessuno, ma forse è un prezzo che conviene pagare pur di assaporare la vita.

21 febbraio 2019
FROSINI/TIMPANO
Acqua di colonia

Il testo di François Garagnon, in una lingua metaforica e personale, racconta il viaggio della costruzione di sé, contrapponendo la filosofia dell’essere alla filosofia dell’avere: l’obiettivo dell’esistenza è divenire, essere un Grande Amore Senza Fine, anche se in partenza siamo una piccola cosa, un Little something appunto. Nel raccontare questo viaggio da piccolo a grande, Garagnon inventa una serie di personaggi tanto allegorici quanto vividi che non solo restituiscono immagini che si aprono a interpretazioni spirituali della vita al di là dei confini della singola religione, divenendo figure universali. Il testo è un flusso ritmico e armonico che articola un percorso individuale dal desiderio di bellezza alla realizzazione piena dell’esistenza.

28 febbraio 2019
OKIDOK
Slips Inside

di e con Xavier Bouvier et Benoît Devos
disegno luci di Laurent Kaye
Slips Inside nasce nelle strade e narra le curiose vicende di due clown che s’illudono di essere straordinariamente belli, atletici, attraenti e che mai si accorgono della loro tonitruante goffaggine, della loro implicita timidezza, delle loro tenere debolezze dell’animo. Una successione di sketch, tanto improbabili quanto spassosi ed esilaranti, dove l’insolito e l’imprevisto incrociano continuamente l’inventiva: OKIDOK sfida ogni tabù per il solo piacere di vederci esplodere in un incontenibile attacco di ilarità, in cui si prende atto della curiosa, surreale, assurda follia del mondo.

14 marzo 2019
RITA PELUSIO
Urlando Furiosa

di Domenico Ferrari, Riccardo Piferi, Riccardo Pippa e Rita Pelusio
con Rita Pelusio
regia Riccardo Pippa
Urlando Furiosa è un buffone poetico e irriverente nato dalla fantasia di Rita Pelusio. Lo spettacolo che gioca con l’immaginario dell’epica ci presenta un’eroina al contrario, piena di dubbi, in crisi, perennemente bastonata dalla realtà. Attraverso le sue riflessioni e il racconto delle sue battaglie perse, si interroga sulle contraddizioni del presente e si chiede se ha ancora senso credere nell’incredibile, sfidare il cinismo e la disillusione, immaginare il futuro con più incanto.

21 marzo 2019
FRATELLI DALLA VIA
Walter. I boschi a nord del futuro

un progetto Fratelli Dalla Via
di e con Marta Dalla Via, Diego Dalla Via
e con Elisabetta Granara
direzione tecnica Roberto di Fresco scene e costumi Fratelli Dalla Via maschere Giorgio De Marchi
produzione La Piccionaia-Centro di Produzione Teatrale/Fratelli Dalla Via
Walter è uscito di casa per andare a scuola non è più tornato, nello zaino i cocci di una vita fatta di bocciature, ma non sì è perso: si è trovato, scomparendo a favore di un mondo in cui può finalmente inventare le regole del gioco.
Questa storia è una matrioska di sparizioni in cui le cose possono rivelarsi solo attraverso le tracce di ciò che furono. Tutto si eclissa nello specchio del suo contrario: la fine della civiltà degli idrocarburi si consuma con i serbatoi colmi di benzina, la mancanza di connessione permette ai protagonisti di costruirsi una nuova identità virtuale. Walter racconta di tre anime in cammino nel cuore della notte, anime solitarie che addentrandosi nel cupo candore di una foresta proibita ci parlano di ciò che hanno dovuto perdere e scoprono cosa stanno realmente cercando.

4 aprile 2019
SIMONE CRISTICCHI
Manuale di volo per uomo

Scritto da Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi, con la collaborazione di Nicola Brunialti
con Simone Cristicchi
regia Antonio Calenda
musiche e canzoni inedite di Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi
una nuova produzione TSA Teatro Stabile d’Abruzzo / CTB Centro Teatrale Bresciano
Manuale di Volo per Uomo è una favola metropolitana ricca di emozioni, musica e poesia. Nello spettacolo Cristicchi interpreta un quarantenne rimasto bambino, con un problema preoccupante: qualunque cosa guardino i suoi occhi - dal fiore di tarassaco cresciuto sull’asfalto, ai grandi palazzi di periferia - tutto è stupefacente, affascinante, meraviglioso! Per molti è un “ritardato” da compatire, per alcuni un genio. In realtà, Raffaello è un “Super-Sensibile”, la sua mente fotografica è dotata di una lente di ingrandimento che mette a fuoco i particolari, cose minuscole e apparentemente insignificanti che nascondono però un’infinita bellezza, forse perché “niente è più grande delle piccole cose!”

INFORMAZIONI
Abbonamenti
intero € 90,00 - ridotto studenti € 72,00
In vendita presso l’MPX - Multisala Pio X, in Via Bomporti 22 secondo questi orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 18.45 alle ore 20.30, venerdì dalle 16.30 alle 19.30.
I nuovi abbonamenti saranno in vendita anche - con diritto di prevendita - on-line su www.arteven.it e vivaticket.it by Best Union e relativi punti vendita.

Biglietti
Intero € 15,00 - ridotto € 13,00. Riduzioni valide per giovani fino ai 30 anni, studenti con tessere “Studiare a Padova Card”, abbonati Cineforum MPX e soci Coop. Alleanza 3.0.

PREVENDITA E VENDITA BIGLIETTI
Tutti i biglietti saranno in prevendita dal 30 novembre, con diritto di prevendita, on-line su www.arteven.it e vivaticket.it by Best Union e relativi punti vendita.
Presso l’MPX Multisala Pio X prevendita biglietti il giorno precedente ogni spettacolo dalle ore 18.45 alle 20.30 e vendita il giorno dello spettacolo dalle ore 18.45 ad inizio spettacolo.

ARTEVEN
tel. 041 5074711 - info@arteven.it
www.arteven.it – www.youteatro.it

COMUNE DI PADOVA
Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
tel. 049 8205623 - 5624
dadamop@comune.padova.it

MPX MULTISALA Pio X
Via Bonporti, 22 (zona Duomo) - Padova
Tel. 049 8774325
teatrompx@multisalampx.it
www.multisalampx.it

Quartetto d'archi OPV-Orchestra di Padova e del Veneto

Quartetto d'archi OPV-Orchestra di Padova e del Veneto

Musica Fuori Porta 2018

Spazi nuovi, volti giovani, programmi coinvolgenti: ecco gli ingredienti essenziali di Musica Fuori Porta, il progetto dell'Associazione Amici dell'Orchestra di Padova e del Veneto e del Comune di Padova, nato per dare un contributo alla diffusione della musica anche al di fuori della prassi dei tradizionali concerti.
Il talento dei  musicisti solisti  dell'OPV farà vibrare ambienti insoliti, lontani dai circuiti ufficiali, per accorciare le distanze che troppo spesso separano chi suona e chi ascolta. Non mancheranno interessanti novità nelle presentazioni e nelle scelte dei programmi, tutti concordati con i cittadini attivi delle sedi ospitanti.

Il viaggio dei solisti dell'Orchestra di Padova e del Veneto che prevede,  una formazione di Quintetto d’archi, si concluderà  al Centro Commerciale La corte - Via Bajardi 5 – Mortise,  in Sala Sandro Pertini, venerdì 23 novembre alle 21.  La sala Pertini si trasformerà  in una sala da concerto e apre le porte alla musica classica e alla lirica sulle note di  Rossini, Haydn, Mozart.

Programma
Rossini - Sonata a Quattro n.6 in Re Maggiore (Allegro Spiritoso, Andante Assai, Tempesta)
Haydn - quartetto op.9 n. 2 in Mi bemolle Maggiore (Moderato, Minuetto, Adagio-Cantabile, Finale, Allegro di molto)
Mozart - Divertimento in Fa maggiore kv 138  (Allegro, Andante, Presto)

Solisti OPV
Giacomo Bianchi, Ivan Malaspina, violini
Alberto Salomon, viola
Giancarlo Trimboli, violoncello
Francesco di Giovannantonio, contrabbasso

Informazioni
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti

Tel. 348.5337860
e-mail amici@opvorchestra.it

Ufficio stampa
Studio Pierrepi – Padova
T 348 3423647
E opvorchestra@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

 

Pagine

L M M G V S D
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 

Condividi su:

youreporter