Prospettiva Danza Teatro 2019

Prospettiva Danza Teatro 2019

VULCANO-nuovi linguaggi del contemporaneo

Programma

Sedi Rassegna:
Centro culturale Altinate San Gaetano
Sala del Ridotto del Teatro Comunale G. Verdi
Teatro Torresino
Scuola di danza Scarpette Rosse asd-Rubano
Spaziodanza-Sala prove

Vulcano. Nuovi linguaggi del contemporaneo, questo è il titolo dell'edizione 2019 di Prospettiva Danza Teatro titolo che giunge quest'anno alla 21a edizione.
Dal 2 al 14 aprile 2019 la danza contemporanea, la musica dal vivo e di ricerca, il teatro d'Autore, il linguaggio poetico, le arti visive e la fotografia creeranno suggestioni e visioni in occasione di ogni appuntamento del Festival.
Il progetto è a cura del Comune di Padova-Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche, promosso e realizzato in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven / Regione del Veneto, con la direzione artistica di Laura Pulin.

Il progetto VULCANO nuovi linguaggi del contemporaneo nasce per intraprendere un nuovo e stimolante viaggio negli spazi della nostra città, ripensando, dopo vent’anni dalla prima edizione di Prospettiva Danza Teatro, ad una nuova relazione artistica fra spazio/pubblico, memoria/innovazione e formazione/produzione. Lo spazio dell’Agorà del Centro Culturale Altinate San Gaetano rappresenta un luogo ideale per ridisegnare il progetto artistico e guardare al futuro in un’ottica innovativa e di respiro internazionale.
Nell’ambito della promozione e del sostegno alla creatività si conferma con successo il Premio Prospettiva Danza Teatro ospitato anche quest’anno nella Sala del ridotto del Teatro Comunale G. Verdi. Giunto alla decima edizione, il Premio, si rinnova e apre collaborazioni prestigiose con Centri Coreografici di alto profilo. La Giuria internazionale che presiederà il Premio potrà offrire ai candidati selezionati provenienti da tutto il mondo, premi in danaro offerti dalla Fondazione Cariparo e dalla Fondazione Creativamente, residente artistiche e progetti di produzione. Inoltre, da quest’anno, le creazioni più apprezzate potranno circuitare nei teatri del Veneto e di tutta Italia.
Il Premio rappresenta il cuore pulsante del Festival, ponendo la città di Padova al centro della ricerca e promozione culturale italiana. Quindi il Corpo, sia pure con modalità e intenti diversi, attraverso la danza diventa Arte in trasformazione e raccoglie tutto ciò che rappresenta l’umano: spazio, tempo, respiro, musica, emozione, azione in una vulcanica esperienza creativa

Iniziata nel 1998, la rassegna Prospettiva Danza Teatro ha voluto lanciare un segnale forte e chiaro riuscendo a creare intorno a sè un pubblico sempre più numeroso e attento alla danza e al teatro d"€™avanguardia che ha saputo apprezzare e comprendere a volte anche le proposte più difficili e meno "€œcommerciali"€, dando fiducia e risposte positive a questo progetto culturale.

IL FESTIVAL

Agorà del Centro culturale Altinate San Gaetano

Venerdì 5 aprile, ore 21.15

B.Dance Company
Floating flowers
Sabato 6 aprile, ore 21.15
Francesca Pennini
10 Miniballetti
Domenica 7 aprile, ore 21.15
Collettivo Cinetico
How to destroy your dance
Martedì 9 aprile, ore 21.15
MM Contemporary Dance Company
Gershwin suite/Schubert Frames
Mercoledì 10 aprile, ore 21.15
Masako Matsushita
Monsone
Giovedì 11 aprile, ore 21.15
COB/Compagnia Opus Ballet
Incroci di Danza
Venerdì 12 aprile, ore 21.15
Marco D'Agostin/Teresa Silva
Avalanche
Sabato 13 aprile, ore 21.15
Ziya Azazi
Dervish
Domenica 14 aprile
ore 19

Compagnia Ottavo Giorno
Fragile. Danzare con cura
ore 21.15
E.Sperimenti gdo Dance Company
Convergenze

Sala Ridotto del Teatro Verdi

Martedì 2 aprile, ore 21.00
Premio Prospettiva Danza Teatro 2019

Esibizione dei finalisti davanti al pubblico e alla Giuria Internazionale

RESIDENZE COREOGRAFICHE

Dall'1 al 7 aprile
Banca Etica

PUNK KILL ME PLEASE di Francesca Foscarini
Dal 3 al 12 aprile
Teatro Torresino

MONSONE di Masako Matsushita e Gruppo Nanou

WORKSHOP
Spazio 35 del Centro culturale Altinate San Gaetano
3 aprile, ore 18

PUNK KILL ME PLEASE con Francesca Foscarini
6 aprile, ore 17
CINETICO4.4 con CollettivO CineticO
11 aprile, ore 18
MONSOON LAB con Masako Matsushita
Sala prove di Spaziodanza Padova
13 e 14 aprile
FLAMENCO con Rafaela Carrasco
Scuola di danza Scarpette Rosse asd Rubano
13 e 14 aprile

DERVISH IN PROGRESS con Ziya Azazi

INFORMAZIONI E BIGLIETTI
Abbonamenti e Biglietti

VENDITA PASS e BIGLIETTI presso Centro Culturale Altinate San Gaetano venerdì 5 aprile a partire dalle ore 18.45, nei successivi giorni di spettacolo dalle ore 19.45.

Abbonamenti
Pass 9 spettacoli € 36 (posti non numerati)
Pass 3 spettacoli a scelta € 24 (posti non numerati)

Biglietti non numerati
intero € 12
ridotto € 10 per under 30 e over 65, studenti con tessere Studiare a Padova Card, soci Coop Alleanza 3.0
ridotto € 8 per ragazzi under 16
Gruppi organizzati info tel. 334 2462748

Ingresso gratuito Sala del Ridotto Teatro G. Verdi, fino ad esaurimento dei 90 posti disponibili: 2 aprile ore 21.00 Premio Prospettiva Danza Teatro 2019 e 14 aprile ore 19.00 Fragile - Danzare con cura

Informazioni
COMUNE DI PADOVA Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche
tel. 049 8205611 - 5623

ARTEVEN
cell. 334 2462748 - tel. 041 5074711

PROSPETTIVADANZATEATRO
info@prospettivadanzateatro.it
cell. 347 7523160

www.prospettivadanzateatro.it

 

Giornata europea dei Giusti dell'Umanità

Giornata europea dei Giusti dell'Umanità

Concerto del Duo Felix

Con legge n. 212 del 20 dicembre 2017, il Parlamento italiano ha riconosciuto il 6 marzo come "Giornata dei Giusti dell'Umanità". La giornata è dedicata a mantenere viva e rinnovare la memoria di quanti, in ogni tempo e in ogni luogo, hanno fatto del bene salvando vite umane, si sono battuti in favore dei diritti umani durante i genocidi e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra esseri umani.

Il giorno 6 marzo di quest'anno a Padova, il Giardino dei Giusti del Mondo propone un concerto affinchè l'esempio dei Giusti diventi un patrimonio comune dell'opinione pubblica non solo padovana e italiana, ma dell'intera umanità.

Programma
Felix Mendelssohn Bartholdy - Sonata in Fa magg. per violino e pianoforte del 1838
Robert Schumann: Sonata n. 2 per violino e pianoforte in Re min. op. 121

Duo Felix
Composto dalla violinista Martina De Luca e la pianista Beatrice Barison, nasce nel novembre del 2016 nell’ambito degli studi di Musica da Camera presso il Conservatorio Cesare Pollini di Padova.
Il duo è stato premiato al concorso “Città di Piove di Sacco” e ha ottenuto il Primo Premio nella sezione di Musica da Camera del “Grand Prize Virtuoso” di Bruxelles. Si è esibito alla Studio Recital Hall presso il Centre For Fine Arts di Bruxelles, al Festival di Portogruaro e nella prestigiosa Sala Verdi a Milano. Attualmente Martina e Beatrice si stanno perfezionando al "Conservatorio A.Boito" di Parma dove frequentano il Master di II livello in Musica da Camera sotto la guida dei Maestri Enrico Bronzi, Alberto Miodini, Ivan Rabaglia, Pierpaolo Maurizzi, Danusha Waskiewicz.

Informazioni
Ingresso libero

Tel. 049 8205238
giusti@comune.padova.it

RESILIENZA

RESILIENZA

17 artiste per le donne vittime di violenza

Inaugurazione: 7 marzo 2019, ore 18.00

Resilienza, progetto a cura di Associazione Artemisia e Circolo Allende, è un’occasione di riflessione sulla violenza sulle donne: propone infatti un'esposizione di dipinti e sculture aventi ad oggetto il superamento del trauma subito dalla vittima, un dibattito sul tema della rappresentazione della violenza sul corpo delle donne nei media e nell'arte e una performance musica e voce dedicata a varie personalità femminili.

La mostra, a cura di Chiara Coltro, con testo critico di Silvia Gullì, presenta le opere di diciassette artiste: Bianca Beghin, Luisa Bertocco, Sandra Bertocco, Elena Candeo, Chiara Coltro, Nicoletta Furlan, Elena Greggio, Olga Gutu, Maurizia Manfredi, Barbara Menoncello, Vanilla Ragana, Aisha Ruggieri, Laura Sarra, Giovanna Soloni (Asmoga), Laura Spedicato, Claudia Vanni, Paola Zago.

Venerdì 15 marzo alle ore 17 nella sede espositiva si terrà il dibattito Violenza sulle donne nei media e nell'art", a cura di Cristina Tropepi, che vede come relatori:
Marco Monzani, Direttore del Centro Universitario di Studi e Ricerche in Scienze Criminologiche e Vittimologia, Università IUSVE di Venezia;
Giulia Siviero, giornalista e blogger esperta di questioni di genere;
Luisa Fantinel, storica dell'arte, arte terapeuta, apiart, si occupa di iconografia del femminile;
Antonio Di Donfrancesco, psicologo e psicoterapeuta, responsabile del SUM, Servizio Uomini Maltrattanti di Padova.

Un pianoforte ed una voce utilizzati in tutti i modi possibili, dalle corde del pianoforte ad effetti elettronici applicati alla voce, all’uso puramente acustico, saranno i protagonisti della performance di musica contemporanea a cura di Aisha Ruggieri e Giovanna Soloni (Asmoga) dal titolo "FEYA" in programma domenica 31 marzo alle ore 18 in occasione del finissage nella Loggia della Gran Guardia.
La performance è ispirata a 17 donne celebri: Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, Milla Baldo Ceolin, Ada Lovelace, Billie Holiday, Peggy Guggenheim, Martha Graham, Amelia Earhart, Artemisia Gentileschi, Shirin Ebadi, Marie Curie, Margherita Hack, Monica Vitti, Calamity Jane, Coco Chanel, Maria Montessori, Simon De Beauvoir, Rachel Carson.

Informazioni
Ingresso libero

Orario 10.00-13.00 e 15.00-19.00, chiuso i lunedì
Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
serviziomostre@comune.padova.it
tel. 049 8753981

 

I finalisti del Premio Letterario Galileo 2019

I finalisti del Premio Letterario Galileo 2019

Incontri con gli autori

I cinque libri finalisti dell'edizione 2019 del Premio Letterario Galileo 2019 vengono presentati in alcuni incontri pubblici che si svolgeranno nei mesi di marzo-aprile 2019 a Padova. In questi mesi saranno oggetto di lettura e discussione da parte della giuria composta da studenti universitari provenienti da tutta Italia e da studenti delle scuole superiori delle province di Padova e di altre province d'Italia. Sarà questa giuria a scegliere il libro che il prossimo 10 maggio riceverà il Premio Galileo 2019 in una cerimonia presso il l'Aula Magna dell'Università di Padova.
Durante gli incontri con gli autori, giovani studenti e cittadini avranno l’opportunità di conoscere da vicino i cinque scrittori selezionati.

Programma
Inizio incontri: ore 11.30

Martedì 12 marzo
Roberto Defez, Scoperta. Come la ricerca scientifica può aiutare a cambiare l'Italia, Codice Edizioni, 2018

Giovedì 21 marzo
Peter Wadhams, Addio ai ghiacci. Rapporto dall'Artico, Bollati Boringhieri, 2017

Martedì 26 marzo
Pietro Greco, Fisica per la pace. Tra scienza e impegno civile, Carrocci Editore, 2017

Venerdì 5 aprile
Sandra Savaglio, Tutto l'Universo per chi ha poco spazio-tempo, Mondadori, 2018

Giovedì 11 aprile
Cristina Cattaneo, Naufraghi senza volto. Dare un nome alle vittime del Mediterraneo, Raffaello Cortina Editore, 2018

CERIMONIA DI PREMIAZIONE VINCITORE EDIZIONE 2019: 10 maggio 2019, ore 11.30 (Padova, Aula Magna dell'Università di Padova)

Le edizioni precedenti:
Premio Letterario Galileo 2018
Premio Letterario Galileo 2017
Premio Letterario Galileo 2016
Premio Letterario Galileo 2015
Premio Letterario Galileo 2014
Premio Letterario Galileo 2013
Premio Letterario Galileo 2012
Premio Letterario Galileo 2011
Premio Letterario Galileo 2010
Premio Letterario Galileo 2009
Premio Letterario Galileo 2008
Premio Letterario Galileo 2007

Informazioni
Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili

Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche
Tel. ++39 49 8205626-5623-5611
premiogalileo@comune.padova.it

SPERIMENTANDO 2019

SPERIMENTANDO 2019

La scienza per tutti

Inaugurazione: 15 marzo, ore 11.00

Programma

La XVIII edizione di Sperimentando dal titolo La scienza per tutti si presenta particolarmente coinvolgente e ricca di temi, grazie anche a una selezione dei migliori progetti realizzati dalle scuole e dagli organizzatori nelle scorse edizioni.

Sono proposti modelli, esperimenti e curiosità su occhi e visione, si approfondisce il legame tra energia e vita e tra scienza e sport, mettendo spesso a confronto uomini e animali. Si passa dalla storia della fotografia ai colori delle reazioni chimiche. L’energia si presenta con le sue diverse forme e trasformazioni, con particolare attenzione alle fonti rinnovabili. Si sperimentano equilibri improbabili e sorprendenti, ma anche strumenti musicali e terremoti, luci e colori, lenti e specchi. Come in una bottega galileiana si osservano moti, pendoli, piani inclinati e attriti, per poi avventurarsi nell’affascinante scoperta del Cosmo. Si esplora il legame tra scienza e nuove tecnologie, tra semplice e complesso, tra storia della scienza e attualità.
Tutto contribuisce a suscitare curiosità e meraviglia, per imparare divertendosi.

Il 30 e 31 marzo a Sperimentando saranno ospitati i migliori lavori di didattica e divulgazione, proposti da insegnanti italiani, che saranno portati a Cascais in Portogallo alla fiera europea della scienza “Science on stage”

Arricchiscono la mostra con la loro originalità i lavori proposti dagli studenti che partecipano ai concorsi “L’Arte sperimenta con la Scienza” per l’ideazione dell’immaginelogo e “Sperimenta anche tu” per la realizzazione di esperimenti a tema.
La premiazione dei migliori lavori dei due concorsi si terrà mercoledì 3 aprile alle ore 16 presso l’aula magna del Bo, Università di Padova.

Laboratori sul tema della mostra permettono approfondimenti su particolari aspetti, eventi vari come conferenze nelle scuole, visite a musei, alla Specola e ai Laboratori Nazionali di Legnaro e altro completano il programma della manifestazione.
Ecco il programma dei laboratori indirizzati a studenti di tutte le età: Facciamo il pane, Viaggio nel microcosmo, Dagli scherzi elettrici all’elettromagnetismo, Forze ed equilibrio, Che Acqua bevi?, Imparare a comandare i robot, Scienza sulla scena del crimine con la Polizia Scientifica.

Molti gli eventi collegati alla mostra: dalle conferenze presso le scuole alle visite a musei e centri di ricerca, alle osservazioni del sole e al gioco con le bolle di sapone.

La mostra è promossa da: Comune di Padova, Università degli Studi di Padova, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Associazione per l’Insegnamento della Fisica, Direzione Scolastica Regionale del Veneto in collaborazione con la Rete di istituti superiori padovani, enti locali, associazioni culturali del territorio e sponsor privati. 

Per ulteriori informazioni http://sperimentando.lnl.infn.it/

Informazioni e Biglietti
Orari e costi

Assessorato alla Cultura
Settore Cultura-Turismo-Musei e Biblioteche
Tel. 0498204553
didattica.cultura@comune.padova.it

Informazioni e prenotazioni :http://sperimentando.lnl.infn.it/
Cell. 349 6734467

Per informazioni sulle visite, sui laboratori e sugli eventi
email: visitesperimentando@gmail.com

Il Suono e la Parola 2019

Il Suono e la Parola 2019

Primavera tra letteratura, musica e teatro

Prende il via sabato 23 marzo la quarta edizione della rassegna “Il Suono e la Parola”, un'iniziativa promossa dal Comune di Padova-Assessorato alla Cultura su progetto artistico della Scuola di Musica “Gershwin”, con l'obiettivo di promuovere la città attraverso incontri, concerti e spettacoli che avranno come protagonisti artisti di fama nazionale e internazionale, con una finestra dedicata anche alle produzioni artistiche locali. Sarà un'occasione per conoscere e far conoscere Padova e alcuni dei suoi luoghi più belli ospitandovi alcuni eventi prestigiosi e contemporaneamente raccontando la cultura del territorio attraverso i suoi protagonisti nella letteratura, nella musica e nel teatro.
Una programmazione di ampio respiro che nei mesi di marzo, aprile e maggio toccherà luoghi di particolare rilevanza dal punto di vista museale, storico, architettonico e culturale della nostra città. Nel complesso verranno realizzati 5 appuntamenti tra parole e musica (tutti in prima assoluta per la nostra città).
Media partner della rassegna saranno Radio Padova e Easy Network.

Apertura della programmazione con uno spettacolo in prima assoluta all'Auditorium Pollini (inizio ore 21.00) un evento speciale che intreccia il ciclo di incontri ArtEmusica. La storia dell'arte raccontata in musica. Protagonista della serata uno degli artisti più eclettici, innovativi e controversi del Novecento: Pablo Picasso.

Programma

sabato 23 marzo, ore 21:00
Auditorium Pollini – via Cassan, 17

ARTEMUSICA. LA STORIA DELL'ARTE RACCONTATA IN MUSICA
PABLO PICASSO. UN DISORDINE GENIALE

con
Erika Iervolino – voce narrante
Francesco Lopergolo – multivisioni
e
Sabir Ensemble: Maurizio Camardi – sassofoni, duduk, flauti; Ilaria Fantin – arciliuto; Alessandro Tombesi – arpa; Anna Maria Moro – violoncello, voce; Alessandro Arcolin – batteria, percussioni
Informazioni e biglietti: ingresso libero e gratuito fino a esaurimento posti - Tel. 0498750648 – Cell. 3421486878
info@ilsuonoelaparola.it – auditorium@conservatoriopollini.it
www.ilsuonoelaparola.it – www.conservatoriopollini.it

giovedì 28 marzo, ore 21:15
Auditorium Centro Culturale Altinate S.Gaetano – via Altinate, 71

MUSICHE E DANZE DAL MEDITERRANEO ALL'ORIENTE con
MI LINDA DAMA

Presentazione del nuovo album Skalerica
con
Namritha Nori – voce, loop
Giulio Gavardi – chitarra, saz, bouzouki
Niccolò Giuliani – percussioni
Silvia Cagnazzo – danza
ospiti: Alvise Seggi – contrabbasso; Alberto Lincetto – synth
Biglietti: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti
Informazioni: Cell. 3421486878 – info@ilsuonoelaparola.it – www.ilsuonoelaparola.it

giovedì 18 aprile, ore 21:15
MPX Multisala Pio X – via Bonporti, 22

NERI MARCORE' in
TRA FABER E GABER

con
Neri Marcorè – voce
Giua – voce e chitarra
Pietro Guarracino – voce e chitarra
Vieri Sturlini – voce e chitarra
Biglietti: platea numerata Euro 20 / galleria Euro 15
Prevendite: Multisala MPX, Gabbia Dischi, Scuola di Musica Gershwin, HiFi Record e Circuito Vivaticket www.vivaticket.it
Informazioni: cell. 3421486878 – info@ilsuonoelaparola.it – www.ilsuonoelaparola.it

giovedì 9 maggio, ore 21:00
Teatro Comunale G.Verdi – via dei Livello, 32

ALESSANDRO BARICCO legge
NOVECENTO

made by Alessandro Baricco, Tommaso Arosio, Eleonora De Leo, Nicola Tescari
produzione Holden Studios by Scuola Holden
sales Elastica
partnered by Giangiacomo Feltrinelli Editore
Biglietti: platea Euro 30 / palco pepiano Euro 27-30 / palchi I°-II° ordine Euro 22-25 / galleria Euro 15
Prevendite: Teatro Verdi e online su www.teatrostabileveneto.it
Informazioni: 3421486878 – info@ilsuonoelaparola.it -  www.ilsuonoelaparola.it - www.teatrostabileveneto.it

giovedì 16 maggio, ore 21:15
Sala dei Giganti Palazzo Liviano – piazza Capitaniato, 2

DANILO REA in
SOMETHING IN OUR WAY

Piano solo ispirato ai successi dei Beatles e dei Rolling Stones
Danilo Rea – pianoforte
Biglietti: poltronissime numerate Euro 15 / posti non numerati Euro 10
Prevendite: Gabbia Dischi, Scuola di Musica Gershwin, HiFi Record e Circuito Vivaticket, www.vivaticket.it
Informazioni: Cell. 3421486878 – info@ilsuonoelaparola.it – www.ilsuonoelaparola.it

Informazioni
Biglietti diversi

Scuola di Musica Gershwin
Cell. 3421486878
info@ilsuonoelaparola.it
www.ilsuonoelaparola.it

Choose love

Choose love

Incontro con Thomas Torelli e proiezione film

Un appuntamento davvero speciale dal titolo Choose Love organizzato dal Comune di Padova-Assessorato alla Cultura e dalla Promovies nell’ambito della sua nuova Stagione 2019 di appuntamenti culturali e di spettacolo.
Il titolo della serata è anche quello del film di Thomas Torelli, che sarà proiettato in questa occasione; il regista romano sarà presente in sala ed incontrerà il pubblico, presentato da Gianni Vitale.

Choose Love, il percorso che ognuno di noi dovrebbe scegliere ogni giorno, in ogni istante, un atteggiamento nei confronti del prossimo e della vita. Un percorso di apertura, di perdono, di amore. Sono le uniche scelte che ci permettono una vita serena, sana e in grado di creare un modello di società diverso. Ogni giorno siamo chiamati a compiere decine di scelte. Quelle che presuppongono un rapporto con gli altri dovrebbero essere dettate solo dall’amore, solo così potremmo aspirare ad una vita più serena, nonostante le complicazioni emotive.
Come fecero grandi personaggi della storia, da Mahatma Gandhi con la filosofia della non violenza a Nelson Mandela che dopo 27 anni di ingiusta prigionia capì che l’unico modo per creare un nuovo SudAfrica era quello dell’integrazione e del perdono. Vendicare gli innumerevoli soprusi avrebbe creato una spirale di odio che avrebbe portato la nazione allo sfacelo, lui scelse l’amore e questo fu di esempio per milioni di persone.
Questo viaggio viene affrontato da diversi punti di vista: dal punto di vista antropologico, filosofico, spirituale e medico.

Diversamente dal precedente lavoro, "Un altro mondo", già presentato all’Arena Romana di Padova durante la rassegna estiva, con il quale si sono portati alla luce i legami nascosti tra le cose e l’importanza di un atteggiamento spirituale in grado di generare consapevolezza e cambiamento; questo nuovo film di Thomas Torelli ne è la diretta conseguenza, o se vogliamo il passo successivo.

Thomas Torelli, regista, autore e produttore indipendente, nasce a Roma nel 1975 e, dopo la specializzazione in fotografia conseguita nel 1994, coniuga la sua passione per l’immagine e per la regia con la divulgazione di tematiche etiche, ambientali e sociali. Scrive, produce e dirige diversi documentari distribuiti in tutto il mondo, tra i quali: nel 2007 Zero inchiesta sull’11 Settembre, Sangue e Cemento che nel 2009, con gli oltre 55.000 dvd distribuiti, è stato candidato nel 2010 ai Nastri d’Argento come Miglior Documentario dell’anno. Nel 2014 realizza il film documentario che ha rivoluzionato il concetto di distribuzione indipendente in Italia: “Un Altro Mondo”. Vincitore di numerosi festival ed acclamato dal pubblico e dalla critica, Un Altro Mondo è stato proiettato in più di trecento eventi in poco meno di due anni.
Nel 2018 ha concluso “Choose Love”, il film documentario che racconta l’importanza di scegliere l’Amore in ogni gesto quotidiano e di come questa scelta possa essere una strategia di cambiamento ed evoluzione.

Informazioni
Biglietto unico € 8,00

Prenotazioni e biglietti in prevendita: www.promovies.it  oppure da Gabbia Dischi (via Dante, 8), Cartoleria C’era una volta (via Asolo 9, Paltana), Cartoleria Ruggero (via Armistizio 289, Mandria).

Pomeriggi Musicali 2019

Pomeriggi Musicali 2019

Baroque and Blue

L'Associazione Maluma-Takete propone per la Primavera 2019 un programma originale e di grande interesse al suo affezionato pubblico.
La Rassegna Pomeriggi Musicali alla Basilica del Santo propone una serie di 4 concerti dal titolo “Baroque and Blue” che si terranno nella Sala dello Studio Teologico della Basilica del Santo e nella Sala della Carità che si caratterizzano per l’originalità del repertorio proposto e per la possibilità di ascoltare repertori musicali che spaziano dal barocco al jazz, dal classicismo Viennese al tango.

Il pubblico padovano potrà apprezzare un concerto di musica antica nella Sala della Carità offerto dal flautista Giorgio Matteoli di Roma in collaborazione con il clavicembalista Luca Ambrosio, un concerto dedicato alla musica da film e al repertorio jazz rivisitato in chiave classica grazie al personalissimo arrangiamento della Suite jazz di Claude Bolling operato dal pianista Primo Oliva in collaborazione con il flautista Paolo Zampini, direttore del Conservatorio di Firenze; un concerto di musica vocale da camera dedicato a Joseph Haydn e a Franz Schubert ed un concerto dedicato al tango con la partecipazione straordinaria del fisarmonicista Omar Francescato e del violinista Luca Zanetti.

Programma
Inizio concerti: ore 17.00

Sabato 2 Marzo 2019
Studio Teologico della Basilica del Santo

Mirko Satto, fisarmonica; Maddalena Murari, pianoforte
Musiche di Mozart, Haydn, Schubert
 
Sabato 9 Marzo 2019 ore 17.00
Studio Teologico della Basilica del Santo

Paolo Zampini, flauto; Primo Oliva, pianoforte
Musiche di Morricone, Mancini, Bolling
 
Sabato 16 Marzo 2019 ore 17.00
Sala della Carità

Giorgio Matteoli, flauti dolci; Luca Ambrosio, clavicembalo
Musiche di Bach, Handel, Scarlatti
 
Sabato 30 Marzo 2019 ore 17.00
Studio Teologico della Basilica del Santo

Luca Zanetti, violino; Omar Francescato, fisarmonica; Maddalena Murari, pianoforte
Musiche di Piazzolla, Gardel, Villoldo

Informazioni
Ingresso libero

Associazione Maluma Takete
Tel. 347 4749682
www.associazionemalumatakete.it
 

Marzo al Planetario

Marzo al Planetario

Ciclo di eventi 2019

Il 2019 si preannuncia un anno di importanti novità per il Planetario di Padova. Oltre agli appuntamenti standard sono in arrivo nuove proiezioni, un totale rinnovo delle macchine e numerosi eventi speciali tra concerti, conferenze e anniversari.
E' entrato in programmazione ordinaria il nuovo e atteso live-show "I Buchi Neri" per rispondere in modo semplice alle domande più frequenti: cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno?
Con la primavera tornano le conferenze di approfondimento tenute dai giovani ricercatori padovani: il Planetario sponsorizza il workshop EXtreme19 in cambio dei conferenzieri, in questo modo la divulgazione aiuta la ricerca e a sua volta i giovani ricercatori "portano" nella divulgazione le novità e gli sviluppi futuri dell'astrofisica. A luglio i 50 anni del primo sbarco sulla Luna: un nuovo concerto dedicato alla Luna e numerosi altri appuntamenti ancora da svelare, sia nel Planetario che al di fuori.

Infine il prossimo rinnovo dell'intero parco macchine grazie allo stanziamento dell'amministrazione comunale della città, attenta a promuovere la divulgazione cientifica: nuovi computer per show a maggiore risoluzione, nuovo software di gestione per nuovi effetti speciali e  nuovi proiettori per colori più brillanti.

Programma

Venerdì 1 marzo, ore 21.00
Live: Il Cielo di Marzo Filmato: Explore
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 2 marzo, ore 17.30
Live: I Buchi neri Filmato: Stars
I Buchi neri: Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show adatto a tutte le età!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 3 marzo
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le Favole Celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Martedì 5 marzo, ore 18.00
Speciale Carnevale: i mostri del cielo

Dalle creature mostruose che si trovano fra le costellazioni, alle fantasie sui temibili marziani fino agli oggetti del cielo profondo che osserviamo oggi...il cui aspetto a volte ricorda qualcosa di inquietante.
Se osserviamo l’Universo con i grandi telescopi dei nostri giorni, scopriremo nebulose e galassie che, talvolta, hanno un nome alquanto strano dovuto al loro aspetto: Testa di Strega o Maschera del Demonio. Ma queste somiglianze ci sono davvero? Non resta che scoprirlo con i nostri occhi.

Venerdì 8 marzo, ore 21.00
Live: Il Cielo di Marzo Filmato: Mondi sconosciuti
Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Mondi sconosciuti: I metodi per individuare i pianeti extrasolari e quali mondi abbiamo scoperto fino ad oggi. Il filmato ci spiega spiega come siamo riusciti a scoprire l'esistenza di pianeti in orbita attorno ad altre stelle nonostante le grandi distanze che ci separano da essi

Sabato 9 marzo
ore 17.30

Live: Il Cielo... "sbagliato" Filmato: Stars
Il Cielo... "sbagliato": False convinzioni, idee sbagliate… ne abbiamo un sacco ogni volta che alziamo lo sguardo al cielo: questo nuovo appuntamento sarà un’occasione per sfatare le più comuni sfruttando la spettacolarità delle proiezioni a tutta cupola. Proviamo a guardare il cielo da un punto di vista insolito: partendo dalle idee sbagliate che spesso abbiamo sul suo conto proveremo a rispondere ad alcune domande.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Domenica 10 marzo
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Il Sistema solare Filmato: Earth, Moon and Sun
Il Sistema solare: Di cosa sono fatti gli anelli di Saturno? E che ne è stato del piccolo Plutone? Un viaggio a tappe alla scoperta delle caratteristiche uniche dei pianeti del nostro Sistema solare. Dai pianeti osservati a occhio nudo fin dalle epoche più remote fino agli asteroidi, ai pianeti nani e agli oggetti freddi e lontani.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.

Venerdì 15 marzo, ore 21.00
Live: Il Cielo di Marzo Filmato: Explore
Il Cielo di Marzo: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 16 marzo,
ore 17.30

Live: Terra, Aria, Acqua, Fuoco Filmato: Due piccoli pezzi di vetro
Terra, Aria, Acqua, Fuoco:  Terra, aria, acqua, fuoco: sono i quattro elementi che troviamo in Natura sul nostro pianeta. Cosa sono? Li possiamo cercare anche altrove, dentro o al di fuori del Sistema solare? Asteroidi e lune, pianeti rocciosi e gassosi, nebulose e stelle: faremo dei viaggi alla ricerca dei quattro elementi e delle condizioni necessarie alla loro presenza.
Due piccoli pezzi di vetro: Dal primo cannocchiale di Galileo ai moderni telescopi, la storia di come questi strumenti hanno cambiato le nostre conoscenze dell'Universo. Due piccoli pezzi di vetro puntati verso il cielo per cambiare la storia dell’umanità: furono le lenti che Galileo Galilei usò per costruire il proprio cannocchiale. Da allora abbiamo continuato ad osservare l’Universo con strumenti sempre più potenti arrivando a scoprire che l’Universo è molto più vasto di quanto si credesse appena un centinaio di anni fa, arrivando a scoprire pianeti in orbita intorno ad altre stelle. Usiamo telescopi sempre più grandi per scoperte sempre più sorprendenti.

Domenica 17 marzo
ore 16.00
Live: Le Favole Celesti Filmato: Earth, Moon and Sun
Le Favole Celesti
: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Earth, Moon and Sun: Effetti speciali e ironia per saperne di più sulla natura del Sole, i movimenti della Terra, le fasi della Luna e molto altro.
ore 17.30
Live: I Buchi Neri Filmato: Stars
I Buchi Neri: Alla scoperta dei buchi neri e dei loro effetti sullo spazio e sul tempo. Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 22 marzo, ore 21.00
Live: Il cielo di Marzo Filmato: Explore
Il Cielo di Marzo: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Explore: Come riusciamo ad attraccare sulla Stazione Spaziale Internazionale? Come fanno le sonde a raggiungere gli altri pianeti del Sistema solare? Sembrano imprese ai limiti del possibile ma in pochi sanno che tutto questo è oggi realizzabile grazie all'astronomo Keplero e alle sue scoperte di quattro secoli fa. Con una grafica di ultima generazione, tra storie del passato e speranze del futuro, vedremo cosa scoprì Keplero andando a volte contro le convinzioni radicate della sua epoca, e capiremo come oggi mandiamo sonde e astronauti nello spazio proprio grazie alle sue tre leggi.

Sabato 23 marzo
ore 17.30
Live: Tutti i colori delle nebulose  Filmato: Stars
Tutti i colori delle nebulose: Nebulose: gas, polvere e colori che raccontano il destino delle stelle. "Tutti i colori delle nebulose" ci porterà a conoscere e ad ammirare questi variopinti protagonisti della Via Lattea.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
X-Muse: Tribute to Muse
La tribute band X-Muse suona alcuni tra i brani più emozionanti della celebre rock band MUSE. Melodie e testi ispirati da suggestioni spaziali che per la prima volta saranno visssute, ascoltate e viste sotto la cupola di un Planetario.
Info: biglietto unico 10 euro

Domenica 24 marzo
ore 16.00
Live: Scopri il cielo con Galileo + Vacanze nel sistema solare (il Cielo per i più piccoli)
Con le sue osservazioni al cannocchiale, Galileo Galilei ha fatto scoperte rivoluzionarie. Quali? Conosciamole nel corso di questo show pensato per presentare il grande scienziato ai ragazzi della scuola primaria.
ore 17.30
Live: Le Favole Celesti Filmato: Stars
Le Favole Celesti: C’era un tempo in cui si alzavano gli occhi al cielo e si raccontavano storie di Dei, mostri ed eroi. Ecco le storie più belle legate alle costellazioni più famose. Le “Favole celesti” è un viaggio/racconto che ci porta a scoprire alcune delle costellazioni più famose e le antiche leggende della mitologia classica ad esse legate.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.

Venerdì 29 marzo, ore 21.00
Live: Il cielo di Marzo Filmato: Mondi sconosciuti
Il Cielo di Marzo: Ogni mese un cielo diverso da scoprire e raccontare. Un appuntamento da non perdere per imparare a riconoscere le stelle andando alla scoperta delle costellazioni, dei pianeti e degli oggetti celesti visibili la sera stessa.
Mondi sconosciuti spiega come siamo riusciti a scoprire l'esistenza di pianeti in orbita attorno ad altre stelle nonostante le grandi distanze che ci separano da essi. Attraverso soluzioni ingegnose, come il metodo della velocità radiale che studia lo spettro delle stelle o il metodo dei transiti, abbiamo individuato pianeti giganti di gas come Giove o rocciosi ma incandescenti e ricoperti di lava. In modo semplice e con gli effetti speciali della tecnologia digitale del Planetario di Padova, scopriremo i segreti di questi pianeti lontani...in attesa di trovare il primo pianeta extrasolare simile alla nostra Terra.

Sabato 30 marzo
ore 17.30
Live: I Buchi Neri  Filmato: Stars
I Buchi Neri: Cos'è un buco nero?' E' vero che vicino a tali oggetti il tempo scorre in modo diverso? E cosa c'é al loro interno? Andiamo alla scoperta di quello che sappiamo e non sappiamo dei buchi neri in questo live show adatto a tutte le età!
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 21.00
Andrea Bassato suona Morricone
Andrea Bassato suona alle tastiere alcune rare composizioni di Ennio Morricone, accompagnate dalle proiezioni sulla cupola del Planetario realizzate per l'occasione dall'astronomo Luca Nobili alla regia video. Melodie che ci faranno vivere da una prospettiva inedita il rapporto tra l'uomo e lo spazio.
Info: biglietto unico 10 euro

Domenica 31 marzo
ore 16.00
Live: Storie e Viaggi con la Stella Polare Filmato: Stars
Storie e Viaggi con la Stella Polare: Dove si trova la stella Polare e come si fa a trovarla? Perché sembra restare fissa, ferma in cielo? E come si muovono le altre stelle? Se lasciamo scorrere il tempo noteremo che intorno alla Polare ci sono stelle sempre presenti in cielo, che non sorgono e non tramontano mai, che non scendono mai sotto l’orizzonte. Quali sono? E sono sempre le stesse, in ogni zona della Terra? Lo scopriremo facendo dei viaggi, andando ad esempio al Polo Nord o all’Equatore.
Stars: Stelle che esplodono, buchi neri, ammassi stellari. Alla scoperta delle stelle con uno dei filmati più spettacolari realizzati per i Planetari.
ore 17.30
Live: Il Sistema Solare Filmato: Earth. Moon and Sun
Il Sistema Solare per la sua vastità e complessità, è un argomento al quale le pagine dei libri di testo vanno decisamente strette. Grazie alla tecnologia del Planetario sarà invece possibile conoscerlo da vari punti di vista: le dimensioni: quanto è esteso e quale unità di misura si usa per calcolare le distanze in gioco? Il Sole: perché obbliga tutti gli oggetti del Sistema solare a girargli intorno? Pianeti rocciosi, con e senza atmosfera; La fascia degli asteroidi; Pianeti gassosi: la mancanza di una superficie solida, le loro lune, i loro anelli; Dopo i pianeti: Plutone e i pianeti nani, gli oggetti della fascia di Kuiper.
Earth. Moon and Sun è un filmato che ci permette di esplorare le relazioni fra la Terra, la Luna e il Sole con l’aiuto del Coyote (un divertente personaggio ispirato alle tradizioni orali dei nativi americani) che ha le idee parecchio confuse sul nostro pianeta, sul nostro satellite naturale e sulla nostra stella. Osserveremo i movimenti apparenti del Sole e della Luna in cielo così come li vediamo dalla superficie della Terra, ma cambieremo spesso punto di vista: andando nello spazio scopriremo come si muovono la Terra e la Luna e quali sono le conseguenze. Risponderemo a molte domande: perché il Sole è caldo? Di cosa è fatta la Luna? Perché in cielo il Sole e la Luna sembrano avere le stesse dimensioni? Come facciamo a capire che è la Terra a girare intorno al Sole?

Biglietti
Ingresso intero: 8 euro
Ingresso ridotto (per per under 16 e over 65 anni, studenti universitari): 6 euro
L'ingresso è gratuito per gli accompagnatori di portatori di handicap e per i bambini minori di 6 anni, tenuti in braccio.
Abbonamento per 10 ingressi, valido per 12 mesi: 60 euro
Per i Gruppi con prenotazione: Ingresso per gruppi fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; ingresso gratuito per un accompagnatore ogni 30 persone.
Per le Scuole e Centri Estivi con prenotazione: Ingresso per le scuole (*) fino a 25 persone: 150 euro; 6 euro per ogni ulteriore persona; biglietto gratuito docenti accompagnatori.

Attività complementari di osservazione del Sole e delle Stelle: Informazioni in Segreteria

Informazioni:
Segreteria - Planetario di Padova
via A. Cornaro 1/B
35128 Padova (PD)
tel: 049.773677
web: www.planetariopadova.it
e-mail: segreteria@planetariopadova.it

orario Segreteria:
dal lunedì al sabato 
dalle 9,00 alle 12,00; dalle 16.30 alle 19.30

Concerto di Primavera dei Solisti Veneti

Concerto di Primavera dei Solisti Veneti

In occasione della Festa della donna 2019

A sei mesi dalla scomparsa del Maestro Claudio Scimone, I Solisti Veneti tornano a suonare in occasione del consueto appuntamento con il Concerto di Primavera dedicato alla celebrazione della "Festa della donna", attraverso l'opera di donne compositrici e musiciste del passato e del presente.
"I Solisti Veneti", in attesa che venga ufficializzato il nome del nuovo direttore d'orchestra, saranno diretti per la prima volta da una donna. Sarà infatti Damiana Natali, pianista e compositrice, a guidare la nota orchestra padovana. Il concerto dell'8 marzo ribadisce la solidità, l'energia artistica e la creatività musicale che il compianto maestro ha ispirato per sei decenni. Fu proprio Claudio Scimone a volere che il Concerto di Primavera coincidesse con la giornata Internazionale della donna, ospitando capolavori di donne compositrici del passato e stimolando ogni anno le compositrici contemporanee di tutto il mondo alla produzione di nuove pagine musicali.

Lo spesso spirito anima anche il programma del 2019, che coincide con il bicentenario della nascita di Clara Schumann, donna comopositrice per eccellenza nella seconda metà dell'Ottocento, moglie di Robert Schumann e prima esecutrice di una grande parte delle opere del marito.

L’attenzione de “I Solisti Veneti” a questa letteratura spesso di altissimo valore e ancora molto trascurata anche se queste compositrici hanno studiato nelle più importanti Università del mondo, sono vincitrici di importantissimi comcorsi internazionali e occupano posizioni di primissimo piano nella vita musicale dei rispettivi Paesi la gran parte di quelle eseguite da “I Solisti” hanno hanno rivelato autentici talenti di profondo spessore, e anche di formulare interessanti ricerche sulle caratteristiche della spiritualità femminile come si rivela nel linguaggio dei suoni.

I SOLISTI VENETI
Diretti da Damiana Natali

con la partecipazione di
LEONORA ARMELLINI, pianoforte

Programma

Antonio VIVALDI-Concerto in la minore RV 397 per viola d'AMore e archi

Chiara MARIO-“Ricercare” per violoncello e archi (2019 – Dedicato a “I Solisti Veneti” in memoria di Claudio Scimone)
Prima esecuzione assoluta

Damiana NATALI-“Nel giardino dei Signoi Frei” per pianoforte e archi (2019 – Dedicato a “I Solisti Veneti” in memoria di Claudio Scimone)
Prima esecuzione assoluta

Clara Josephine WIECK SCHUMANN-(nel 200.mo anniversario della nascita) - Tre Romanze op. 22 per violino e pianoforte

Fryderyk CHOPIN-Concerto in mi minore op. 11 n. 1 per pianoforte e orchestra

Informazioni
Tel  049 666128
http://www.solistiveneti.it/
direzione@solistiveneti.it

Pagine

L M M G V S D
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
 

Condividi su:

youreporter